Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:09 - 28/9/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Il "trio contaballe" mi piace. Hanno già dato ampie dimostrazioni e purtroppo per la povera e piccola Italia ci sarà ancora tanto da soffrire. Io comunque aspetto la flat tax, son ricco e mi conviene. .....
RALLY

Arrivano ancora soddisfazioni dalla programmazione sportiva di Jolly Racing Team.

BOCCE

E' terminato con il successo della coppa Giacomo Lorenzini-Matteo Franci (Bocciofila Pieve a Nievole) il 1° Trofeo Sestese Servizi organizzato dalla Bocciofila Sestese domenica 25 settembre.

PODISMO

Ancora Montecatini Terme (Pistoia) alla ribalta nel podismo,infatti domenica 2 ottobre con partenza e arrivo alle Terme Tamerici si disputerà la settima edizione dell’ AVIS RUN.

BASKET

Due giorni di riposo per gli Herons poi da martedì riprende l'attività, si entra nella volata finale, domenica 2 ottobre al via il campionato di Serie B, gli Herons da neopromossi devono adattarsi velocemente alla nuova realtà, hanno lavorato duramente e quindi si sentono pronti. 

BASKET

Ultimo appuntamento con la Coppa Toscana al PalaCardelli dove scendono in campo i padroni di casa della Gioielleria Mancini che affrontano la Libertas Montale, avversario di pari categoria.

BASKET

Gema Montecatini lancia ufficialmente la nuova campagna abbonamenti per la stagione 2022/23 di serie B, in previsione delle 15 partite casalinghe al Palaterme ma anche dei playoff. a cui accederanno le prime quattro squadre del girone (lotta per andare in A2) e le squadre dal quinto al dodicesimo posto.

BASKET

Mtvb Herons Basket comunica con grande orgoglio di avere raggiunto l’accordo con Neri Sottoli, eccellenza del nostro territorio e azienda leader a livello nazionale nel settore alimentare, in qualità di uniform official sponsor per il campionato nazionale di Serie B 2022-23.

RALLY

Saranno le sfide finali della Coppa Rally di VI zona, le tre prove speciali disegnate per il 43. Rally Città di Pistoia, in programma per l’1-2 ottobre.

none_o

Raccontami un libro.

none_o

Riapre martedì 27 settembre la galleria civica montecatinese con una mostra per la prima volta tutta dedicata al fumetto.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Bilancia: 23 settembre al 22 ottobre.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Oggi rivisiteremo una squisitezza romana utilizzando una pasta fantasiosa.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PISTOIA
Fitofarmaci nelle acque: “Aziende vivaistiche impegnate a ridurre impatto ambientale, preoccupa mancanza alternativa"

15/7/2020 - 17:09

L’aumento di tracce di fitofarmaci nelle falde acquifere pistoiesi, come evidenziato dall’Arpat, non lascia indifferenti i vivaisti. C’è grande attenzione tra le aziende anche se, attualmente, sembrano mancare alternative al glifosato, utilizzato per le colture a pieno campo. I dati Arpat sul glifosate nelle acque precedono comunque il protocollo con la Regione per ridurre gli erbicidi nel vivaismo. Interventi di Cia e Confagricoltura (si vedano i due allegati Pdf qua sotto).




 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




23/7/2020 - 16:46

AUTORE:
Per la precisione

Il Consiglio Comunale di Pistoia ha approvato una mozione di quattro consiglieri (2 Lega, M5S e Carla Breschi, indipendente) sul monitoraggio delle acque dei pozzi.

Siamo in attesa di vedere se questa mozione verrà riempita di contenuti, ed i monitoraggi fatti.

Oppure, se tutto si fermerà nel solito oblio conservativistico di una città retrograda ed ignorante.

Si accettano scommesse.

Personalmente, sono pessimista.

18/7/2020 - 0:38

AUTORE:
Devis

Caro Tommaso, l'argomento glifosato è complesso. Ci vorrebbero pagine infinite di spiegazioni. L'opinione pubblica è contraria al suo uso e lo capisco perfettamente. Ma sappi che ogni prodotto con glifosato ha una sua scheda tecnica, una sua dose e un suo metodo di utilizzo. Ogni produttore (la Monsanto è la più famosa perché lo ha scoperto) specifica nei manuali tecnici come usarlo per ottenere il massimo risultato senza danneggiare l'ambiente e in perfetta sicurezza. Non sono cose che si possono spiegare in poche righe di commento, ma il modo giusto esiste... solo che nessuno lo usa. Ma la domanda fondamentale è "sei disposto ad accettare il fatto che il glifosato può essere usato in modo corretto senza creare problemi"?

Giusto per chiarezza: io non sono un sostenitore della chimica nell'agricoltura. Nel mio orto esiste solo zappa e fatica. Ma in certi casi è l'unica opzione, almeno fino a quando non verranno trovate alternative accettate dall'opinione pubblica

17/7/2020 - 14:41

AUTORE:
Simo

Purtroppo l uso dei fitofarmaci in agricoltura è colpa di tutti.
Quando ero ragazzina e vivevo in campagna mio padre e gli altri non usavano prodotti chimici x gli alberi da frutto e i frutti molto spesso erano "abitati da gianni", come diceva mia nonna, picchiettati di nero e non proprio delle dimensioni standard.
Noi li mangiavamo togliendo ciò che c era (scattivandoli) ma nessuno li avrebbe comprati se fossero stati messi sul mercato.
Se non vogliamo l uso dei fitofarmaci quando andiamo ad acquistare i prodotti non cerchiamo la perfezione altrimenti i produttori saranno costretti ad usare questi prodotti per poterli commercializzare.

17/7/2020 - 13:45

AUTORE:
Tommaso

Lorenzo , Devis
mi permetto di aggiungere che quando non si hanno ben chiare le conseguenze sulla salute dovrebbe prevalere il buon senso ossia la regola della precauzione.
Voglio dire quindi che questi prodotti o NON dovrebbero essere utilizzati in attesa di avere delle risposte più puntuali oppure adoperati con molta , ma molta, ma molta , ma molta cautela (cosa che NON vedo fare), rispettando almeno quelle distanze di sicurezza rispetto alle strade e alle abitazioni indicate nei regolamenti regionali (ripeto .. indicazioni purtroppo che NON vedo quasi mai rispettare).
A mio parere almeno sui controlli dovrebbe essere fatta una seria campagna di attività, ma ho come l'impressione che qualcuno voglia chiudere uno o entrambi gli occhi.

17/7/2020 - 13:35

AUTORE:
vincenzo

Allora è chiaro . Roberto in tutte le sue manifestazioni è un

PASSATISTA

o meglio come un residuato di un mondo che gli era congeniale (forse ma non credo ) quando aveva tutti i capelli neri imbrillontinati ,e il suo pipi avrebbe potuto servire a qualcos'altro oltre la pipi' -
Si spiega allora l'anti a qualsiasi costo .
Ha perso il treno e vive ancora solo perché respira .
Poveretto .
Vorrei anche aggiungere che se riconosciamo ad un'opera dell'ingegno il valore di capolavoro eterno , significa solo che ha doti eterne di attualità ed i modi di rappresentazione sono proprio il riconoscimento di questo valore.
Se vedessimo Gesù in tuta da meccanico , l'istinto ci farebbe pensare allo scandalo .
Nelle rappresentazioni sacre , nostro Signore è vestito con abiti di dopo 15 secoli .
Parlare con certa gente è sprecare il fiato .

17/7/2020 - 11:54

AUTORE:
Devis

Non ho detto che sia da sottovalutare, né che vada usato per forza. È un prodotto chimico e come tutti i prodotti chimici ha una sua tossicità. Se ne hai voglia, puoi leggere questo articolo che ti dà un altro punto di vista

https://www.agricultura.it/2020/02/04/e-la-dose-che-fa-il-veleno-glifosato-luigi-mariani-ad-oggi-non-ci-sono-pericoli-concreti-messa-al-bando-e-per-motivi-ideologici/

In più aggiungo che le ricerche non le ha fatte solo la Bayer, ce ne sono a centinaia e, a parte quelle finanziate o controllate dalla Monsanto, tutte dicono la stessa cosa: non c'è prova che il glifosato porti al cancro. E le ricerche prendono in esame gli agricoltori che lo inalano per spargerlo nei campi. Non c'è prova su di loro, come si può dire che è tossico per i consumatori quando le acque sotterranee (quelle dei pozzi per l'acqua potabile) sono perfettamente in linea con i parametri? La mia non è una difesa del glifosato, ma una critica al sistema di informazione.

17/7/2020 - 9:24

AUTORE:
vincenzo

Confesso di non aver nessuna competenza circa il Glifosato e purtroppo mi devo fidare di quello che leggo .
Credo però che ognuno di noi , fornito di senso comune , possa affrontare la questione per vie "traverse".
Un organismo istituzionale quale la Regione Toscana , per bocca del Presidente Rossi ed attraverso documenti ufficiali , dice che l'uso di questo diserbante , va diminuito
Leggo poi qualche articolo sul web in cui mi si dice che questo "storico" prodotto è praticamente insostituibile per certe metodiche colturali .
Poi leggo gli Aldi della situazione e di altri terrapiattisti antivax e mi cadono le braccia .
Il tutto , ripeto nella mia assoluta incompetenza . Farsi una idea è doveroso , ma senza cervello e seguendo pedissequamente quello più incompetente di te è pericolosissimo .

17/7/2020 - 9:06

AUTORE:
Lorenzo

Non credo sia un prodotto da sottovalutare . A parte gli studi effettuati da Bayer che puntano a sostenere che il prodotto è innocuo (guarda caso) , altri studi indipendenti (come già riportato dalla trasmissione Report) hanno dimostrato esattamente il contrario .
Il problema Devis è sempre il solito purtroppo ... si cerca sempre la via più semplice per aumentare il profitto infischiandosene dei problemi causati all'ambiente e quindi agli essere viventi.
Se Pistoia è una delle province più inquinate d'Italia ci sarà pure un perchè .

16/7/2020 - 22:59

AUTORE:
Devis

Condivido in pieno l'articolo: non ci sono alternative valide al glifosato. E per mantenere produzione alta e prezzi abbordabili non ci sono altri mezzi.

Comunque torno a ripeterlo: non capisco questa guerra mediatica al glifosato. Qualcuno sa che è cancerogeno quanto le patatine fritte e le tisane?? Lo dice lo IARC e numerose ricerche scientifiche indipendenti di cui nessuno si fida. Ma ci si fida dei post su facebook o di un articolo su qualche sito complottista...

16/7/2020 - 20:32

AUTORE:
vincenzo

Aldo , aldo , pur di dar colpa a qualcuno sei sempre pronto .
Per te tutto è come pensi . Nessuna mediazione , nessun ragionamento .
I vivaisti usano certi prodotti consentiti e alcune volte , a leggere degli interventi delle autorità , anche quelli non consentiti .
Per te se vogliamo continuare a praticare alcune colture dobbiamo arruolare tutti i neri e pagarli 2 euro ora per effettuare il diserbo manuale . Dalla nascita dell'agricoltura , una zappetta e le mani hanno sempre risolto il problema Queste sono le posizioni di chi ha sempre la soluzione pronta .
PS . NON DIFENDO NE REGIONE NE I VIVAISTI , ma penso che migliorare gradualmente si possa . Fortunatamente non siamo al morire di veleno o di fame , ma per aldi e simili ,non ci sarebbe scampo .

16/7/2020 - 8:57

AUTORE:
Aldo

Grazie vivaisti.
Un grazie ancora più caloroso agli organi di controllo .
Ma un grazie ancora più grosso ai signori della Regione che con le loro leggi non impediscono questa catastrofe annunciata.