Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 23:10 - 19/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Siamo alla curva che procede con valori esponenziali .

L'economia annaspa , i lavoratori protetti dal divieto di licenziamento che sta per finire , il commercio in bambola e gli ospedali in ambasce .....
HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

BASKET

Una sconfitta maturata nell’ultimo quarto quella della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, a San Giovanni Valdarno (74-61), dopo tre quarti di grande equilibrio.

TIRO A SEGNO

Il Tsn Pescia sempre presente ai campus indetti sia dal Cip che da Aics ha voluto partecipare con i propri atleti ai rispettivi stage di avviamento e di perfezionamento al tiro paralimpico.

BASKET

Dopo tre quarti in perfetto equilibrio (21-20, 34-35 e 51-51 i parziali), la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, cede nell'ultima frazione di gioco ad una combattiva San Giovanni Valdarno, che allunga nel finale e si aggiudica meritatamente due punti importanti (74-61).

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare il rinnovo della partnership commerciale con OriOra.

BASKET

Il percorso della Nico Basket Femminile, di recente affiliata con Giorgio Tesi Group Pistoia, e del Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è stato piuttosto simile, fino a questo momento

HOCKEY

L’Hockey Pistoia viaggia a gonfie vele nelle competizioni nazionali che impegnano le sue varieformazioni: vittoria esterna della prima squadra nelle Marche ed esordio ottimo degli under 14 nel campionato nazionale di categoria.

RALLY

E’ ancora tempo di festeggiare, per la scuderia Jolly Racing Team. Il sodalizio pistoiese, impegnato sulle strade del Rallye Elba - appuntamento valido per il Campionato Italiano Wrc e per la Coppa Rally di Zona - si è congedato dall’asfalto dell’isola cogliendo il primato tra le vetture di classe R2B.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Alessia Gazzola.

none_o

L’artista carrarino Graziano Guiso si presenta nell’area espositiva “Sala del Grillo” del Parco di Pinocchio.

Oggi è San Michele:
è stagione delle mele
e dei chicchi d’uva .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre
La battaglia di Montecatini del 29 agosto 1315

13/7/2020 - 10:10

La battaglia vide di fronte l’esercito della Repubblica di Firenze e degli alleati di Siena-Prato-Pistoia-Arezzo-Volterra-San Gimignano e San Miniato opposto a quello delle Repubbliche di Pisa e Lucca.                            

 

Firenze era una città guelfa ricca e potente che aveva messo sotto città importanti come Siena e Arezzo ed era intenzionata a dare una lezione ai ghibellini pisani e lucchesi che avevano numericamente la metà delle forze della lega fiorentina.                                                                                        

 

Pertanto la vittoria doveva essere scontata per Firenze, ma non andò così perché Castruccio Castracani da Lucca indovinò la mossa di impiegare le migliori forze contro quelle più deboli fiorentine annientate con l’impiego di 800 cavalieri tedeschi  e dei 4000 micidiali balestrieri pisani.                           

 

La battaglia avvenne nei pressi del torrente Borra colorato di rosso dal sangue dei morti caduti in acqua, quindi rotta completa dei gigliati che scapparono in direzione del padule di Fucecchio oltre a 7000 prigionieri, 2000 morti e 300 dispersi, mentre gli alleati ghibellini ebbero 300 morti.

                                                                                                                    Non fu l’unica battuta d’arresto dei fiorentini, ancora sconfitti 10 anni dopo nella battaglia di Altopascio del 1325.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: