Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:08 - 09/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Mi domando se qualcuno si è accorto del casino accaduto in una caserma dei carabinieri ed abbia ancora da fare dello spirito .
Certo che l'orizzonte non va oltre a Vicofaro . Poveretti .
IPPICA

Grande attesa per la notturna di sabato 15 agosto all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme con la 68^ edizione del Gran Premio Città di Montecatini.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che Giorgio Tesi Group sarà il nuovo title sponsor della prima squadra, che parteciperà al prossimo campionato di Serie A2.

IPPICA

L’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme entra nella fase più importante della stagione.

IPPICA

All'Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sarà un agosto speciale e diverso dalle precedenti edizioni.

RALLY

Un “filotto” di soddisfazioni che prosegue nella sua continuità, quello che ha elevato - anche questo fine settimana - la programmazione nazionale di Jolly Racing Team.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 comunica che la decisione tanto attesa è arrivata: Nicolò Frustalupi è il nuovo allenatore.

SCHERMA

Grande soddisfazione per il tecnico della Scherma Pistoia Alberto Carboni, che è stato convocato nello staff azzurro per l’allenamento della nazionale paralimpica in corso a Tirrenia.

RALLY

Previsto per il 5 e 6 settembre, in anticipo rispetto alla data di origine (in ottobre) a causa della rimodulazione del calendario sportivo nazionale.

none_o

La recensione di questa settimana della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Erin Morgenstern.

none_o

Il libro racconta l’esperienza di Vicofaro.

C’è una casa in riva al mare,
è la casa dell’amore,
che .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Tutto cominciò con il manuale "La scienza in cucina e l'arte del mangiar bene".

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Scorza ebbe strettissimi legami con la Valdinievole e con Montecatini in particolare.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
Al via il nuovo sistema di raccolta rifiuti con le prime postazioni interrate

6/7/2020 - 14:56

PISTOIA - L’amministrazione comunale e Alia servizi ambientali SpA hanno avviato il processo di trasformazione del sistema di raccolta rifiuti che interesserà tutta l’area comunale, partendo dal centro storico (prima e seconda cerchia di mura) dove sta per prendere il via la raccolta con l’utilizzo dei nuovi contenitori interrati. 

 

L’obiettivo della trasformazione del servizio nel centro storico (progetto “Pistoia al Centro”) è duplice: 
contrastare il degrado urbano e l’abbandono dei rifiuti che hanno contraddistinto il modello di raccolta porta a porta finora utilizzato;
aumentare i livelli di raccolta differenziata

La nuova modalità di raccolta è attuata attraverso l’installazione di postazioni interrate con campane di raccolta, che permettono di accumulare notevoli volumi riducendo l’occupazione di spazio, senza vincoli di giorni e orari nel conferimento. Solo in questa prima fase, per accompagnare l’avvio del nuovo servizio e limitatamente ad un breve periodo di tempo, gli interrati saranno a libero accesso, ovvero non ci sarà bisogno della tessera per aprirli e conferire i rifiuti. In un secondo momento le campane diverranno “smart” e consentiranno il riconoscimento dell’utenza, anche al fine di consentire l’erogazione di incentivi alla raccolta differenziata.

 

Ulteriore novità è l’introduzione della raccolta selettiva del vetro: per agevolare il processo di riciclaggio, le bottiglie e i vasetti in vetro dovranno essere conferiti utilizzando l’apposita borsa verde di accumulo fornita in dotazione, nel contenitore dedicato, separatamente dagli imballaggi e contenitori in plastica.

 

Le postazioni interrate già realizzate che saranno attivate a breve sono quattro, tutte ubicate all’interno della prima cerchia di mura del centro storico e precisamente in: piazza San Leone, via dell’Anguillara, via della Madonna, via XXVII Aprile (in fase di ultimazione).


Ognuna delle nuove postazioni è composta da contenitori dedicati ai seguenti rifiuti:
scarti organici 
imballaggi e contenitori in plastica/metallo/tetrapak/polistirolo
imballaggi in vetro
residuo non differenziabile 

Carta e cartone continueranno a essere raccolti con la modalità “porta a porta” (utilizzando sacchi di carta e scatole di cartone) con esposizione giornaliera, dal lunedì al sabato tra le ore 12.30 e le 13. Il ritiro dei materiali cartacei sarà effettuato a partire dalle ore 13.


Questa prima attivazione coinvolge circa 1000 utenze residenti in 57 strade (o tratti), piazze, piazzette e corsi del centro storico: a loro Alia Servizi Ambientali SpA consegnerà a domicilio,nei prossimi giorni tutto il materiale occorrente per il corretto utilizzo dei nuovi contenitori interrati (borse, sacchi, materiale informativo). Per le consegne agli utenti del centro storico saranno utilizzate due cargo bike elettriche (personalizzate Alia Servizi Ambientali) che permetteranno di effettuarle ad emissioni zero. Gli utenti potranno comunque continuare a utilizzare i sacchi per gli imballaggi/contenitori e per l’organico già in dotazione.


Per illustrare finalità e metodologie del nuovo sistema, nel rispetto delle norme in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19, gli incontri dedicati a cittadini e operatori economici si svolgeranno in diretta streaming sui canali Facebook del Comune e Youtube di Alia servizi ambientali nelle seguenti date:
• 8 luglio, ore 18 - incontro dedicato agli esercizi commerciali
• 9 luglio, ore 18 - incontro dedicato ai cittadini.


E’ in corso di programmazione anche un’assemblea pubblica, nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid-19, di cui verrà data comunicazione non appena completata la relativa organizzazione.


In questa prima fase, a partire dal 13 luglio, si darà gradualmente l’avvio delle vuotature giornaliere delle nuove interrate utilizzate inizialmente dalle attività di ristorazione del centro storico, cui seguirà – via via che la distribuzione degli strumenti d’uso e informativi procederà – l’utilizzo da parte dei residenti.


I progetti di attivazione del nuovo sistema di raccolta prevedono, dopo la prima e seconda cerchia muraria, l’attivazione anche nella terza cerchia entro il prossimo autunno.


«Sta prendendo forma il progetto di profondo cambiamento del sistema di raccolta di rifiuti nella nostra città, fortemente voluto dalla giunta Tomasi – ha sottolineato l'assessore all'ambiente del Comune Gianna Risaliti –: A breve non vedremo più le centinaia di cestelli, grandi e piccoli, disseminati per le vie del centro che tante problematiche hanno creato in questi anni, sia in termini di decoro che di igiene. I cittadini sono chiamati, già tra pochi giorni, a modificare le loro abitudini, sapendo che è un passaggio fondamentale per arrivare ad una percentuale di raccolta finalmente consona alla nostra città, che porterà anche, nel corso di pochi anni, a poter applicare una tariffa relazionata alla bontà della raccolta».


“Le nuove postazioni interrate del centro storico – ha dichiarato Alessio Arrighi, direttore territoriale Alia Servizi Ambientali SpA - inizieranno ad essere operative, dopo le assemblee informative on line, fin da metà mese di luglio inizialmente per le utenze non domestiche, in particolare per quelle di ristorazione che finora hanno utilizzato i bidoncini. Poi, una volta completata la distribuzione ai residenti degli strumenti di raccolta e del materiale informativo, inizieranno ad essere fruibili anche dalle utenze domestiche. E’ il primo avvio, quindi è certamente quello più delicato: saremo presenti e vicini agli utenti, poiché cambiare le abitudini non è mai facile e richiede spirito di collaborazione, verificando per parte nostra che il nuovo servizio vada nel modo atteso”.


Ognuna della nuove postazioni interrate è stata realizzata per poter ricevere i rifiuti prodotti giornalmente da circa 300 utenze (domestiche e non domestiche) presenti in vie e piazze limitrofe, garantendo così la sufficienza volumetrica di ogni postazione.

Fonte: Comune Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/7/2020 - 15:27

AUTORE:
xmen

leggo polemiche mal dirette .
La scelta dei nostri rappresentanti (io non li ho votati ma sono i miei) circa le istallazioni di questo tipo è il frutto di una decisione perfettamente lecita .
Circa l'opportunità in una piccolissima città con un centro storico microscopico , di posizionare in piazza duomo oppure a pochi metri dalla Umiltà , mi sembra un brutto segno da un punto di vista culturale . Nella piazza poi davanti alla provincia con una delle poche torri residue di un quartiere violenta, con un palazzo del settecento e la chiesa dello Spirito Santo (si cari ignoranti , questo è il vero nome storico della chiesa) l'enorme postazinoe doppia , grida vendetta .
Ma la Giunta è l'interpretazione dell'ignoranza dei pistoiesi e questo fila . Cito Montecatini dove questo sistema è fallito miseramente in monte di ruggine. Poi si vedrà - Magari aver anche pensato al Brusigliano , alle ex trafilerie Martinelli e , e , e , e , che solo nessuno vuol vedere . Troppo difficile . Pistoiesi , li avete scelti ! Ciucciateveli .

14/7/2020 - 12:02

AUTORE:
Uno qualunque

Caro signor Massimo, come vede so benissimo a cosa mi riferisco parlando di durata. Non le sarà certamente sfuggito il fatto che una delle postazioni in Via della Madonna è già stata "vandalizzata", ma sappia che Pistoia non è Lerici. Pistoia è una città retrograda ed ignorante, ed il frutto di queste due cose sono i cervelli che compiono questi atti (solo per dirne una).

Ahhh, "come mi secca avere sempre ragione ...", diceva la buonanima del Prof. Antonio Cederna.

8/7/2020 - 8:46

AUTORE:
Massimo

Caro signor Uno Qualunque, non so a cosa si riferisca parlando di durata, ma sappia che in alcuni comuni liguri esistono da più di venti anni (Lerici, solo per dirne uno)

6/7/2020 - 18:57

AUTORE:
Uno qualunque

... su quanto dureranno.

Chi vivrà, vedrà.