Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:07 - 14/7/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

RALLY

E' pronto ad accendere i motori della Skoda Fabia R5, Thomas Paperini. Il pilota pistoiese, atteso al debutto sulla vettura, sarà parte integrante della Coppa Città di Lucca.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sabato in notturna con una riunione di corse interamente riservata ai gentlemen.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera molto interessante nonché primo appuntamento della nuova settimana di luglio al Sesana di Montecatini, arricchito dalla presenza dei primi tre driver della classifica nazionale.

BASKET

Il Social Camp, rivolto a ragazzi e ragazze amanti della pallacanestro, si terràdal 13 al 27 luglio e coinvolgerà giocatori professionisti e personalità del mondo della palla a spicchi pronti ad animare un intenso palinsesto online di allenamenti, lezioni pratiche e consigli per migliorare la propria tecnica.

BASKET

La pallacanestro ha ripreso a scaldare i motori anche negli Stati Uniti. Aspettando che riprenda la stagione Nba, a partire dallo scorso 4 luglio è partita la manifestazione “The Basketball Tournament”.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l'accordo in essere con l'atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

LARCIANO

Un ritorno all’agonismo che ha assecondato le aspettative, quello che ha interessato la scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Internazionale Casentino, appuntamento salito alla ribalta delle cronache sportive nazionali nelle vesti di prima gara a calendario dopo lo stop imposto a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

BOCCE

Decisioni federali che fanno piacere alla Bocciofila Montecatini Avis.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Valentina Petri.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un finalista del Premio Strega.

Quando c’è la Luna nel suo quarto
e la campagna avvolta nella .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

La vittoria doveva essere scontata per Firenze, ma non andò così.

FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
Sfascia la casa dove è ai domiciliari, si taglia il braccialetto elettronico e poi rapina dell'auto una donna

25/6/2020 - 12:57

MONTECATINI - Sono stati molti, ieri, gli allarmi giunti alle centrali operative dei carabinieri della provincia di Pistoia relativi ai braccialetti elettronici che vengono utilizzati dallo Stato per controllare detenuti ammessi a scontare la propria pena presso il loro domicilio.

 

I braccialetti infatti, utilizzati estensivamente in Italia dal 2013 e ammontanti oramai a diverse migliaia, concepiti per segnalare ogni tentativo di manomissione o di allontanamento dal luogo previsto, spesso segnalano un semplice urto o l’anomalia di uno sbalzo della tensione elettrica, costringendo ogni volta le forze dell’ordine a immediati controlli, ma proprio questa “sensibilità” ha permesso, alle ore 15:29, di ricevere un allarme per manomissione del braccialetto collegato a un cittadino georgiano 41enne detenuto presso un’abitazione in Montecatini Terme.

 

L’uomo, che si era reso responsabile di una serie di furti in abitazione che avevano condotto poi al suo fermo da parte dei carabinieri della stazione di Monsummano Terme, dopo aver dato in escandescenze all’interno dell’appartamento da lui a suo tempo affittato, vandalizzando suppellettili e arredi, ha tagliato di netto il braccialetto elettronico (e per questo dovrà rispondere anche del reato di danneggiamento) e, deciso ad allontanarsi definitivamente, ha cercato un mezzo di locomozione che gli permettesse la fuga, prima infrangendo a mani nude il finestrino di una Fiat 500, senza riuscire però ad avviarne il motore, poi cercando di rapinare una Renault Megane, il cui conducente però, allarmatosi già alla vista delle mani insanguinate del georgiano, è riuscito a sfilare le chiavi dall’auto prima che questi potesse impossessarsene.

 

Solo al terzo tentativo la fortuna, ancorché per poco, ha arriso al malvivente, che è riuscito a rapinare una Citroen C1 a una donna.

 

Nel frattempo la pattuglia dei carabinieri era giunta sul posto e, constatata l’evasione e le susseguenti attività criminali, ha fatto scattare il piano di ricerche che prevede il coinvolgimento anche delle altre forze di polizia, così in pochi minuti tutto il territorio provinciale era stato allertato e la segnalazione di un uomo con le mani insanguinate che era entrato in un orto di Massa e Cozzile giunta alle 17 alla centrale operativa dei carabinieri di Montecatini ha permesso di far giungere sul posto personale dell’aliquota operativa della compagnia, del norm e della Stazione di Pescia, che, supportati anche da una volante della polizia di Stato, sotto lo stretto coordinamento della centrale operativa dei carabinieri di Montecatini Terme, individuava l’evaso che cercava inutilmente di nascondersi dietro del materiale da giardinaggio.

 

I carabinieri, su disposizione dell’autorità giudiziaria, hanno condotto l’uomo presso la casa circondariale di Pistoia ove, oltre ai fatti che avevano portato alla sua detenzione, dovrà rispondere anche di tentato furto, tentata rapina, rapina e, ovviamente, danneggiamento del braccialetto elettronico.

Fonte: Carabinieri
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




29/6/2020 - 6:42

AUTORE:
vincenzo

https://www.brocardi.it/testo-unico-immigrazione/titolo-v/capo-iv/art43.html

https://www.brocardi.it/testo-unico-immigrazione/titolo-v/capo-iv/art43.html

27/6/2020 - 13:43

AUTORE:
Dalla Pieve

Mi dimenticavo che eri anche un giurista zorrino .
Quindi secondo il tuo immenso sapere , è più delinquente una persona che spaccia droga e minaccia coltello alla mano o una persona che offende gli altri commentatori augurandogli addirittura la morte e le malattie ?
Dicci zorrino dicci . Tu che sai tutto . Illuminaci.

27/6/2020 - 11:07

AUTORE:
Daniele

Dignene Luciano..anzi Bibbi !!!
Sei un genio Bibbi farti Chiamare Luciano!!
Che idea geniale Solo tu ci potevi arrivare...
Sei un mito.
Sempre avanti a TUTTI.
Tu si che hai ragione mica gli altri!!!

26/6/2020 - 18:03

AUTORE:
vincenzo

https://www.brocardi.it/testo-unico-immigrazione/titolo-v/capo-iv/art43.html

In particolare , visto che i commenti pubblicati sono pubblicati a cura del responsabile che li pubblica , quanto sopra vale sopratutto per lui

D'ora in poi certi commenti troveranno ospitalità sui vari social in quanto di particolare interesse culturale .

26/6/2020 - 13:39

AUTORE:
luciano

Ma Salvini non era Ministro dell'Interno e doveva rimpatriare tutti i clandestini ???? Con i discorsi sono tutti bravi, poi però ci scontra con la realtà......

25/6/2020 - 21:25

AUTORE:
Dalla Pieve

Io lo manderei a casa tua zorrino.
Se preferisci da Bibi o da Donatello o da Vincenzo o da eccccc. Ah già c'era anche rita quest'anno. Ops dimenticavo baldo.
Si o no?
Allora dicci !

25/6/2020 - 20:28

AUTORE:
donatello

Alex asserisci cose di cui hai certamente dati certi . Oppure hai sentito dire che . La tua è una giustissima aspirazione , su questo non si discute . Ma tu asserisci che .... e questa affermazione si basa su un dato certo . Allora , alla luce delle legislazioni vigenti e non dei giallini tv , indica tre paesi in cui di fronte ad un reato , immancabilmente si condanna e rimpatria immediatamente il condannato . Forse nel Gambia ? si o no ? nel Burundi ? si o no ? nel Gahana ? si o no ?
Allora dicci !

25/6/2020 - 17:41

AUTORE:
Dalla Pieve

Alex guai , non si dica mai che vorresti espellere un extracomunitario criminale !!
Prova a chiedere ai signori dei porti aperti , dei no borders , dell'integrazione forzata . A quelli che si riempiono le tasche con l'accoglienza (ne abbiamo lette di cotte e di crude in questi anni)
Insomma prova a chiedere ai Piddini e gli altri falsi sinistrini.

25/6/2020 - 16:57

AUTORE:
vincenzo

Mi domando se chi chiosa commenti è altrettanto solerte nel leggere con attenzione l'articolo e riflettere un momento sulla consecutio dei fatti .
L'evasione cos1 condotta , non sembra un comportamento di una persona razionale. Cercare di rubare un'auto e tagliarsi nello sfondare un finestrino ? Io adopererei , come tutti , un sasso o uno strumento e non le mani . Il seguito dei fatti descritti , dice di un uomo fuori di testa e non di uno che cercava di far perdere le proprie tracce. Il nascondino dietro le piante è la finale della "commedia" .
Si tratta evidentemente di una persona fuori di se , o per improvviso attacco di "follia" o per assunzione di qualche sostanza. Di questo non si ha notizia , ma non sarebbe strano che qualcosa ci fosse di vero .
Poi partono i commentatori

Parte ALDO che ha ragione , impreca povera Italia , e poi ?

Poi Baldo con la sua asserzione razzista . Infatti alle responsabilità del singolo sostituisce l'Etnia (sono tutti uguali)

La soluzione proposta da Simo , sarebbe quella giusta se fosse facilmente praticabile . Infatti se esistono accordi in tal senso, mi auspico anch'io una soluzione del genere.

Aspettiamo i commenti di qualche sconclusionata . Avanti c'è posto

25/6/2020 - 15:52

AUTORE:
Alex

Cambiano i sindaci con le loro giunte , i presidenti del consiglio con i loro ministri e a volte cambia anche il Papa ma quello che non vedo cambiare è il degrado di dove viviamo . Se commetto un reato in un paese dove sono extracomunitario di solito vengo espulso e per almeno sono soggetto indesiderato , punto e basta .

25/6/2020 - 14:54

AUTORE:
Simo

E se questo "gentile signore" lo mandassimo a scontare i "domiciliari" a casa sua?
Senza dovergli pagare vitto e alloggio.... non sarebbe un idea???

25/6/2020 - 14:53

AUTORE:
Baldo

E' vero, 'sti russi (o giù di lì) son tutti uguali, da Putin in giù. E pensare che c'è chi ce li vuole...

25/6/2020 - 13:09

AUTORE:
Aldo

Poera Italia non c'è più scampo..
Mi spiace tanto per le forze dell'ordine.
Quanta fatica,quanti soldi per gestire questi pericolosi extracomunitari.