Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:07 - 11/7/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Dignene bibbi!
Ammorbano il mondo questi fascistoidi, vero bibbi?
Sempre pronti a offenderci e solo perché noi siamo a favore dell'immigrazione clandestina. Se poi delinquono allora sì che questi .....
IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera molto interessante nonché primo appuntamento della nuova settimana di luglio al Sesana di Montecatini, arricchito dalla presenza dei primi tre driver della classifica nazionale.

BASKET

Il Social Camp, rivolto a ragazzi e ragazze amanti della pallacanestro, si terràdal 13 al 27 luglio e coinvolgerà giocatori professionisti e personalità del mondo della palla a spicchi pronti ad animare un intenso palinsesto online di allenamenti, lezioni pratiche e consigli per migliorare la propria tecnica.

BASKET

La pallacanestro ha ripreso a scaldare i motori anche negli Stati Uniti. Aspettando che riprenda la stagione Nba, a partire dallo scorso 4 luglio è partita la manifestazione “The Basketball Tournament”.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l'accordo in essere con l'atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

LARCIANO

Un ritorno all’agonismo che ha assecondato le aspettative, quello che ha interessato la scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Internazionale Casentino, appuntamento salito alla ribalta delle cronache sportive nazionali nelle vesti di prima gara a calendario dopo lo stop imposto a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

BOCCE

Decisioni federali che fanno piacere alla Bocciofila Montecatini Avis.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera giovedì con le corse al trotto e il Premio Galiera As in evidenza, ovvero una prova sui 1640 metri per discreti soggetti di 3 anni.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un finalista del Premio Strega.

none_o

Da sabato 4 luglio fino a domenica 4 ottobre sarà possibile visitare l’esposizione "Ciao Italia!".

Quando c’è la Luna nel suo quarto
e la campagna avvolta nella .....
FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PESCIA
Piano operativo, Guidi e Niccolai attaccano l'assessore Morelli: "Posizioni insostenibili"

23/6/2020 - 22:13

Lucia Guidi interviene in tema di urbanistica.

 

"Nel torpore civico e morale, frutto di una sorta di incantesimo gotico, che ha avvolto come un alone di nebbia il ventre molle di questa povera nostra città, dal passato autorevole, presente decadente e futuro incerto e deprimente, non rimaniamo stupiti quasi più di niente, anche se a volte, dobbiamo dirlo, qualche eccezione si presenta.


Ci siamo interrogati molte volte sul tortuoso percorso civico e politico che ha portato questa comunità dall’esprimere fino agli anni 90 una classe dirigente autorevole e di caratura sovraterritoriale a essere rappresentata da questi amministratori tutti chiacchiere e distintivo, maestri dell’utilizzo dei social e grandi cerimonieri di ogni tipo di iniziativa civile, ludica e financo religiosa, personaggi che al di là dei discorsi non sono riusciti in questi anni di governo ad affrontare (non diciamo risolvere) un solo problema strutturale della città, che hanno aggravato la situazione finanziaria del comune e messo la città alla berlina per le note vicende-


Niente, non troviamo una risposta logica al degrado morale, civile e politico che questa realtà sta vivendo; un degrado dove pare che i cittadini siano diventati impermeabili a tutto o  forse anche peggio dove la maggioranza di essi, quelli che fanno parte della borghesia cittadina, si girano dall’altra parte e fanno finta di non vedere e non capire.


Una città che ha rieletto a minoranza un sindaco indagato con gravi indizi di reato; una città che non si pone il problema del suo futuro ma vive questa sorta di incantesimo imbambolata senza nessuna reazione civica; una città che ormai, per usare una forma dialettale, ingolla tutto, ma proprio tutto…


Addirittura ingolla anche le lezioni di uno come Aldo Morelli: uno che campa di politica da 40 anni, che originario di Lamporecchio dove ha fatto il sindaco più volte è calato a Pescia dopo aver seguito Giurlani a Uncem e Fabbriche di Vallico dove è stato nominato assessore come lo è ora a Pescia, uno che quando è stato presidente della Provincia ha sempre lavorato contro i progetti portati avanti da Pescia, uno che si è legato a Giurlani a da anni in un rapporto strano e contorto che forse andrebbe sviscerato meglio ma che in futuro certamente lo sarà.


Oggi, questo “fenomenale” amministratore, ci viene addirittura a spiegare come si governa a Pescia, quando fino a pochi anni fa solamente sentire il suo nome come possibile amministratore calato dall’altro nella nostra città avrebbe fatto accapponare la pelle alla classe politica locale: ma grazie a Giurlani, come dicevamo, ci siamo assuefatti al peggio.


Ora questo "fenomeno" ci illumina sul piano operativo, rispondendo agli strali dei suoi ex compagni di partito del Pd, partito che ha abbandonato in ragione della sua  storica fedeltà al Giurlani, e ci spiega come si fa ad amministrare e come questo piano operativo che la città aspetta da 20 anni sia lo strumento necessario per il rilancio.


Naturalmente il punto principale del contendere è sempre la zona Sud, realtà che grazie al comitato dello Zappetto ha preso ormai da anni la scena come se fosse solo quello il problema della città.


Secondo il Pd a sud sono previste troppe costruzioni; secondo il buon Aldo è prevista una programmazione edilizia controllata che aiuta a urbanizzare zone a rischio.


Secondo il comitato dello Zappetto niente, perché sono spariti dai radar e la qual cosa fa credere che tutto sommato le scelte del Giurlani gli siano gradite: della serie “sui nostri terreni l’area industriale no, ma il residenziale va bene”.


Naturalmente questi del Pd questo accordo tra Giurlani e quelli del comitato non l’hanno ancora capito.

 

Secondo noi nella zona Sud, lungo l’asse sulla via Romana sarebbe servita una programmazione di aree industrali  e commerciali a impatto sostenibile che favorisse un minimo di rilancio economico che in queti ultimi 20 anni abbiamo regalato a comuni come Altopascio, Porcari, financo Chiesina Uzzanese e Ponte Buggianese. Ma tant’è, in fin dei conti noi pesciatini ci possiamo permettere di regalare, tanto abbiamo un futuro florido come città dei fiori, del turismo e dei servizi.


A proposito, ma su queste ultime tematiche cosa dispone il nuovo piano operativo, assessore Morelli?

 

E c’è anche da dire, sempre a proposito di piano operativo, che mentre si fa tanto fumo sulla solita zona Sud, qualche piatto in cottura succulento ci pare che ci sia in altre aree della città e forse a quest’ultimo riguardo potrebbe essere che qualcuno finalmente cominci ad aprire gli occhi.


A questo punto sono sempre più convinta che solo persone preparate e davvero esclusivamente  interessate al  bene di Pescia possano portare a una rinascita civica e morale della nostra città e finalmente oggi, questo genere di persone, si sta organizzando".

 

E sul Piano operativo interviene anche il cinsigliere regionale del Pd Marco Niccolai.

 

"Voglio fare una premessa, ogni volta (ormai siamo a quasi 10 comunicati in soli due anni!) che l’assessore Morelli utilizza certi termini e certi toni verso di me gioisco perché è la conferma che, come cittadino impegnato in politica, sto svolgendo correttamente il mio compito. 

Chi invece è costretto a utilizzare termini così forti lo fa perché deve nascondere posizioni insostenibili e indifendibili. Quali?

1- la scelta di approvare un provvedimento così importante come il Piano operativo nel pieno di un’emergenza sanitaria, nonostante provvedimenti di governo e Regione che hanno sospeso molti termini, privando così i cittadini della possibilità di assistere ai lavori del consiglio comunale. Qualcuno preferisce fare sempre tutto in silenzio ma anche questa volta è andata diversamente, caro assessore. 

2- mantenere, nella versione attuale del Piano operativo le previsioni di cementificazione di Collodi e Veneri è un bello schiaffo a coloro che si sono trovati la casa allagata la scorsa settimana. Continuare a cementificare significa impermeabilizzare ancora di più il territorio: ancora più acqua continuerà a scaricarsi su Castellare e Alberghi che ricevono le acque di Collodi e Veneri. Non solo: con questa bomba d’acqua Veneri è purtroppo la newentry delle zone allagate; con le migliaia di metri quadri che volete far realizzare la situazione sarà ancora peggiore anche qua. Collodi “paga” invece la colpa di essersi opposto ai vostri progetti di collasso del paese e deve scontare la “pena” con ancora più cemento. 

3- continuare a edificare in via 27 Aprile ed in altre zone del capoluogo si commenta da solo. 

Aspettiamo di vedere il testo che uscirà dal consiglio comunale: a quanto si legge dalle parole di Morelli, pare che l’amministrazione comunale di Pescia, stretta dai pesantissimi rilievi della Regione e di tanti comitati, provi a fare qualche “lifting” pensando che basti così.
 
Se così sarà, sarà inevitabile portare il confronto nelle sedi a ciò deputate. 

Del resto siamo in uno Stato di diritto, assessore Morelli, o forse pensa di trovarsi in Ungheria o in Turchia? 

 

In un Paese democratico quando i cittadini sentono leso un loro diritto da parte di un’amministrazione pubblica utilizzano gli strumenti previsti dall’ordinamento giuridico per far valere le loro ragioni. Questa è la democrazia, assessore Morelli. Come mai se ne meraviglia?
 
Chi sta in silenzio o non fa niente si rende corresponsabile del disastro annunciato a cui volete destinare questo territorio. Tanti cittadini sentono il dovere di non stare con le mani in mano ed io sarò con loro".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/6/2020 - 1:28

AUTORE:
Roberto S.

Ha ragione Signor. Morini, pienamente ragione, io non so' spiegarmi bene, a volte non trovo le parole giuste per fare capire il mio parere.
E cio' puo' far supporre che sia un supporter dell'attuale sindaco.
Non e' cosi'.
Io ho vissuto un passato con governanti di sinistra, che ci hanno propinato false promesse portate avanti negli anni, io sono deluso dal PD a cui credevo.
IO non elogio l'attuale giunta, ma non sopporto piu' il presente sproloquio del PD, e questo fa' pensare che sia un cosidetto FAN del Giurlani.
Lei, se e' pesciatino come me , ricordera' come ci hanno governato, e come Pescia sia regredita alla loro amministrazione.
Si ricordera' dei tempi della biennale, a come Pescia era nominata a destra e a manca per come era , nel pieno dello splendore, e a come e' stata ridotta.
Non voglio tornare a quell'epoca, e ben venga chi ha le carte per fare della nostra cittadina piena di arte , di storia, uno splendore che la faccia ricordare ai turisti e amanti di arte , citta' accogliente , pulita, e piena dei nostri fiori.
Non so' se sono riuscito a spiegarmi. Grazie della pazienza, ma quando scrivo leggendo certi articoli , scrivo con rabbia e delusione.

24/6/2020 - 20:55

AUTORE:
Paolo Morini

Gentile Roberto,
La leggo spesso nei Suoi commenti unicamente a favore dell'attuale Sindaco Giurlani.
Anche se in certi casi esprime critiche logiche e veritiere in certe altre risulta "stucchevole" avallando ogni scelta politica del Sindaco attuale.
A questo punto sono due le cose:
1) o il Sindaco attuale è un fenomeno e tutto quello che fa è perfetto e non sbaglia niente;
2) o Lei riveste la carica di difensore del Sindaco.
A mio avviso nessuna delle due è vera, forse un po' più di obiettività critica Le darebbe più credibilità.
Un caro saluto

24/6/2020 - 16:54

AUTORE:
Teresa

Abito a Pescia da una vita, e mi sento offesa nel sentirmi paragonata ad un impermeabile, e per di piu' accusata come cittadina di girare le spalle ai problemi.
Questi " problemi " non li ho causati io , e nemmeno i miei concittadini.
Cara signora , misuri le parole, i guai di Pescia li avete causati tutti voi, con il tempo.
Non si rimedia con un articolo.
Chi come me vive qui ed e' invecchiata nella citta', di degrado ne ha vissuto assai, abbiamo pagato caro la vostra amministrazione, sia in denaro, che vivibilita'.
Cencio vuol parlar male di straccio.
E' come sputare per aria.... prima o poi ricasca addosso.
Io sono orgogliosamente pesciatina , e se ci saranno elezioni, mi guardero' bene dal darvi il voto.
Non si scarica le proprie colpe ad altri, e tanto meno pubblicamente.
Si faccia un esame di coscienza, e poi riparli. Teresa.

24/6/2020 - 14:41

AUTORE:
anna

Signor. Niccolai, sono una cittadina che risiede a Veneri, sono allibita da cio' che Lei scrive, e da cio' che ha scritto la sua collega.
Non vi siete MAI preoccupati di noi Veneresi in passato, siamo sempre stati di serie "D" per Voi.
E adesso lo volete fare ?
Ma via !!! Vergognatevi.
Ma cosa credete , che siamo tutti dei citrulli ?
Lei dice che non vuole stare con le mani in mano, e allora come mai non ha fatto una giratina da queste parti a darci la famosa mano ?
Troppo stanco ? Indaffarato ?
Non siamo propensi al vostro aiuto,
1 ) Ci avete lasciati soli in passato
2 ) Non vi e' fregato mai nulla di noi
3 )Abbiamo avuto sempre allagamenti grazie ai permessi da Voi dati per interrare un rio .
4 ) Avete fatto costruire una zona industriale senza viabilita'.
5 ) Ci avete presi in giro per anni
E qua' non vado oltre, senno' potrei mancare di rispetto, e non sono il tipo. Io le pernacchie le faccio fare ai Vostri colleghi. Saluti.

24/6/2020 - 13:16

AUTORE:
Roberto S.

Gran bell'articolo !!
Finalmente una brava scrittrice !
Un bel riassunto.
Ma di cosa ?
Una canzone di Mina di diversi anni fa' diceva " parole parole parole
soltanto parole,
per l'appunto !
IO non prendo medicine prima di ammalarmi, o come dice un proverbio "mai fasciarsi la testa prima del bernoccolo " e allora ? Che ne sanno questi sapiens se il piano regolatore fara' danni ?
Hanno gia' tutti la testa fasciata.... sono prevenuti.
Loro potevano farlo anni fa' , come mai non hanno provveduto ?
Forse non erano all'altezza.
Il problema sono loro.
Le bombe d'acqua e allagamenti c'erano anche prima, le strade con le buche anche. Le pandemie li hanno risparmiati, quelle non c'erano.
Si attaccano le persone, non le idee.
E' un vizio che hanno.
Adesso come allora parlano, ma non hanno risolto ieri come oggi.
Hanno paura, paura di vedere che tutto andra' bene, e non parlo del virus, ma di Pescia al meglio.
Paura di fare le solite figuracce di sempre. Buona giornata a Voi.