Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 16:07 - 02/7/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Abbiamo capito zorrino. . . Non ti va bene nemmeno la Fallaci.
Era razzista fascista populista nazionalista . . .
Ohh bravo zorrino
Hai provato a chiedere un parere al tuo nuovo amico?. . lui sarà .....
PODISMO

Il 5 luglio è in programma la "Mondo corsa Run".

RALLY

E’ all’insegna di ambiziose prospettive che MM Motorsport ha ufficializzato la programmazione sportiva di Thomas Paperini, pilota già parte integrante del team e atteso - nella stagione corrente - a un vero e proprio “salto di categoria”.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell'atleta Mitchell Poletti.

TIRO A SEGNO

L’Unione italiana tiro a segno per far fronte alle esigenze agonistiche dei tiratori ha emanato una circolare dove invitava le circa trecento sezioni del territorio nazionale a riprendere formalmente le attività agonistiche.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Gianluca Della Rosa. Il capitano della prima squadra ha firmato un contratto biennale: sarà lui il cardine della ripartenza biancorossa.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è andato in scena il primo convegno in notturna della stagione che ha richiamato una buona cornice di visitatori.

CALCIO

C’è ben poco da dire: Fabio Galante, soprattutto a cavallo tra la seconda metà degli anni Novanta e la prima decade del Duemila, è stato uno dei difensori più forti e di maggior talento che il calcio italiano ha sfornato.

none_o

Da sabato 4 luglio fino a domenica 4 ottobre sarà possibile visitare l’esposizione "Ciao Italia!".

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori è dedicata all'ultimo libro di Chiara Gamberale.

Quando c’è la Luna nel suo quarto
e la campagna avvolta nella .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nel 1847 il granducato di Toscana divenne l’unico padrone della Toscana.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PIEVE A NIEVOLE
Fratelli d'Italia e Centro Destra per Pieve: "Finalmente anche il Movimento 5 Stelle si è svegliato sul 5G"

30/5/2020 - 9:09

Com stampa a cura di "Fratelli d’Italia di Pieve a Nievole" e il gruppo consiliare Centro Destra per Pieve: "Esprimiamo soddisfazione nel costatare che anche il Movimento 5 Stelle di Pieve a Nievole, si sia svegliato e sia avvicinato alle nostre posizioni con un proprio comunicato stampa, in merito all'adozione del principio di precauzione sul 5G.
In data 10 settembre 2019 il gruppo consiliare Centro Destra per Pieve, dopo aver partecipato a diversi incontri e convegni regionali sui potenziali gravi pericoli per la salute a cui sarebbero esposti i cittadini qualora venisse installata la rete 5G (quinta generazione della telecomunicazione), inviò al Sindaco Diolaiuti e all'Amministrazione Comunale di Pieve a Nievole un documento che, oltre a sintetizzare i rischi nascenti dal 5G invitava l’amministrazione ad un incontro con tecnici e esperti. Ad oggi siamo ancora in attesa di una risposta.
L’avvento al 5G mette in serio pericolo la salute dei cittadini e considerato che la facoltà di adesione al passaggio al 5G era, ed è in capo ai poteri del Sindaco, si chiedeva di rinunciarvi.
Apprendiamo oggi che il M5s di Pieve a Nievole tira fuori dal cilindro soltanto adesso questa problematica che potrebbe incidere sulla salute di tutti i cittadini di Pieve a Nievole, forse per superare tutti i loro pessimi risultati inerenti la gestione della pandemia..., forse è per la crisi politica nazionale, con la conseguente difficoltà a recuperare consenso… chissà.
A livello nazionale, contrariamente al M5S di Pieve a Nievole, non sembra così contrario, quanto loro, alle tecnologie e agli standard di "quinta generazione", preludio all'accettazione del 5G cinese.
Visto che la tecnologia 5G sembra che aumenti considerevolmente l'esposizione della popolazione alle radio-frequenze, in caso di passaggio al 5G e nell'interesse di tutti, auspichiamo che il M5s di Pieve a Nievole possa, per la sensibilità dimostrata in merito alla pericolosità per la salute pubblica, unirsi senza indugio all'iniziativa presa già l'anno scorso dal Centro Destra pievarino.
Nel frattempo restiamo sempre in attesa della risposta del Sindaco Diolaiuti.


Il portavoce comunale FDI
Andrea Raperilli

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/6/2020 - 16:06

AUTORE:
vincenzo

Una per tutte :
Il giochino che si protrarrà all'infinito sarà sempre quello di sfruttare sempre di più le frequenze che sono sempre le solite e non si possono moltiplicare . Intasato è improprio . Diciamo che si crea il 5 G perché il 4 g non ha possibilità di sfruttare ulteriormente le frequenze . assegnate a ciascun operatore .
Sull'antenna , 5G e salute . Solo un gran casino fra popolo bue e amministratori

5/6/2020 - 12:17

AUTORE:
Devis

La mia era solo una precisazione sul tuo scritto e solo su quel punto, avevo capito il discorso. Devi considerare che chi legge può non essere un esperto del settore e, se aggiungi un'informazione all'articolo, assicurati che sia più precisa possibile. Altrimenti si rischia di fare più confusione (per chi legge) di quella che c'è già.

Un appunto: non ci sono frequenze intasate perché ogni sistema lavora in un range di frequenze determinato (frequenze che lo stato vende agli operatori telefonici, televisivi, ecc) e non si sovrappongono, altrimenti si creerebbero interferenze. All'inizio ci fu un dibattito perché il 5G si sarebbe sovrapposto ai satelliti per le telecomunicazioni.

Per i consigli che hai scritto, mi trovi d'accordo...il problema è che la gente non lo seguirà mai!

5/6/2020 - 9:20

AUTORE:
vincenzo

Caro devis ,il mio riferimento si rivolgeva chiaramente a sottolineare che a livello di rischio per la vicinanza alle antenne del 5G è pari se non minore di quello di oggi . Il principio di precauzione invocato è in ipotesi da "sventolare" per ogni fenomeno radioelettrico nel quale siamo immersi è una baggianata mista di ignoranza e politicucchia
I nuovi sistemi di sfruttamento delle frequenze , hanno come costante lo stesso tipo di emissione di energia di valore sempre più limitato , proprio per il miglior sfruttamento di frequenze sempre più "intasate"-

Resta sempre il consiglio di buttare nel cesso il proprio telefonino ,al quale potrebbe riferirsi il principio di precauzione , se ci si riesce , e smettere di aver timore delle antenne perché sono "grosse" e senza quelle il telefonino sarebbe muto .

4/6/2020 - 19:07

AUTORE:
donatello

Chi non ha mai assistito ad un consiglio comunale , può ancora pensare che potrebbe essere utile assistervi . Purtroppo i consigli comunali sono una pantomima. I politici d'accatto giocano a fare i grandi e poiché la maggioranza è inattaccabile di fatto , lascia che l'opposizione si sbizzarrisca e non succede alla fine niente .
Più interessante sarebbe assistere alle commissioni (che sono pubbliche) per vedere quello che succede .
Per il 5 G il consiglio comunale come organo amministrativo , dovrebbe decidere alla luce del parere di tecnici e non delle bizze dei cittadini .

4/6/2020 - 15:35

AUTORE:
Devis

Dire che il 5G ha le stesse caratteristiche delle vecchie generazioni è sbagliato. Funziona su alcune frequenze che già usavamo per alcuni canali tv, solo alcune, ma tecnicamente non è la stessa cosa del 4G o 3G

4/6/2020 - 15:26

AUTORE:
Gabriele

L’ignoranza (intesa nel senso più stretto di non conoscenza, senza alcun intento offensivo) ha sempre generato soltanto delle “cacce alle streghe”, la scienza, al contrario, si nutre di esperienze e conoscenze verificate e verificabili, cercando una spiegazione a fenomeni naturali altrimenti incomprensibili.

Il termine “radiazione” è spesso usato per spaventare la gente, ma in questo caso dovremmo più propriamente parlare di “ionizzazione”, ossia di un processo di modificazione a livello molecolare di una sostanza o (nel nostro caso) di una cellula vivente, dovuto all’assorbimento dell’energia di tale radiazione. Modificazione che nel caso delle cellule viventi, può interessare il DNA, con conseguenze pericolose.

La principale responsabile della ionizzazione è la FREQUENZA (o meglio la lunghezza d’onda), mentre l’entità dei danni procurati dipende dalla INTENSITA’ di tale radiazione.
La frequenza determina la lunghezza d’onda (L=c/F) e, sopra un certo valore, tale lunghezza d’onda diviene minore delle dimensioni di una cellula (più alta la frequenza, minore la lunghezza d’onda), riuscendo a penetrarla ed ad ionizzarla, con possibili modificazioni della sua composizione interna, chimica e fisica.

Semplificando un po’, se la lunghezza d’onda è maggiore delle dimensioni della cellula, praticamente vi scorre sopra e non riesce a penetrarla quindi a modificarla, al massimo può trasferirle un po’ di calore.
Ad una frequenza di 5GHz corrisponde una lunghezza d’onda di circa 6 cm, enormemente più grande delle dimensioni di una cellula.

Anche la luce solare è una composizione di radio frequenze, noi ne vediamo solo una parte, variabile fra 500 mila GHz e 750 mila GHz, ma comprende molte altre frequenze, molto ionizzanti, quali UVA, UVB, UVC, in grado di causare danni al DNA delle nostre cellule dopo una esposizione prolungata a potenze sufficientemente elevate: la luce solare di una bella giornata ha una potenza di circa 1 KW per metro quadrato, questa è la ragione per cui è opportuno proteggere la nostra pelle con creme apposite, in grado di bloccare le frequenze invisibili potenzialmente lesive del nostro DNA (ultravioletti) oltre a quelle responsabili delle scottature (infrarossi).

Le radiazioni in grado di causare danni accertati, come il cancro, quelle definite appunto ionizzanti, hanno frequenza di almeno 1 milione di GHz (L = 1/10.000 mm), ossia 500 mila volte superiori a quelle del 5G.

I raggi X utilizzati per le radiografie, ad esempio, spaziano fra 30 e 300 miliardi di GHz.

Le frequenze utilizzate nelle radio comunicazioni a microonde arrivano a 300 GHz (L=1mm) e possono al massimo trasferire calore, in quantità direttamente proporzionale alla potenza assorbita.
Nello specifico, WiFi e cellulari utilizzano frequenze relativamente molto basse, molto al di sotto di quelle della luce visibile, ossia 2.4 GHz o 5GHz, con potenza all’antenna di pochi Watt.

Il forno a microonde, normalmente presente nella maggior parte delle nostre cucine, utilizza frequenze simili (circa 2.4/2.6 GHz) per cuocere o scaldare il cibo, ma per ottenere questi risultati la potenza utilizzata è variabile fra 700W ed 1 KW ed attentamente concentrata sul piatto riflettente, quella che riesce ad uscire dalla gabbia di protezione è inferiore ad un watt, ed anche questa è considerata sicura, anche se non è consigliabile tenere l’orecchio appoggiato al forno durante la cottura…

E qui subentra la legge dell’inverso del quadrato della distanza: la potenza assorbita ad una certa distanza è uguale ad 1 diviso il quadrato della distanza, moltiplicato per la potenza all’antenna: per ogni Watt di potenza assorbita alla distanza di 1 metro dall’antenna, già a 10 metri di distanza quella assorbita sarà di 10 mW, a 15 metri di soli 4.5 mW… Praticamente irrilevante.

Si dovrebbe invece prestare molta attenzione alla potenza emessa dal nostro telefonino (normalmente intorno ai 200 mW) che, se tenuto aderente all’orecchio, viene assorbita interamente: la frequenza non è in grado di provocare ionizzazione ma può trasferire calore alle cellule cerebrali, causando mal di testa o sintomi ancora più gravi in caso di esposizione prolungata.

Questo è il motivo per cui si consiglia l’uso di auricolari con o senza filo (la potenza del bluetooth classe 2, portata fino a 10 metri, è intorno ai 2,5 mW, poco più dell 1% del telefonino) quando l’utilizzo sia intensivo: un paio di telefonate al giorno da 3 o 4 minuti sono irrilevanti.

Da considerare inoltre che, in caso di segnale debole, dovuto alla distanza dell’antenna ricevente, la potenza utilizzata dal telefonino aumenta per compensazione: più cellule (antenne) ci sono e migliore è il segnale ricevuto quindi minore la potenza emessa dal nostro cellulare e minore il calore assorbito dal corpo.

Questo mi dice la fisica, in attesa di smentite.

4/6/2020 - 12:11

AUTORE:
henry beyle

Inutile sottolineare la vergognosa ignoranza tecnico demagogica di chi dovrebbe decidere i nostri destini .
GENTAGLIA

Per inciso , si può cercare di fermare gli OGM , ma non capire che il 5 g non è altro che una evoluzione del 4 del 3 etc. ed ha le stesse caratteristiche che già adoperiamo .

4/6/2020 - 11:56

AUTORE:
bastian contrario

L’avvento al 5G mette in serio pericolo la salute dei cittadini

Una frase del genere è DEMENZIALE ,, fuorviante , pericolosa e potrebbe adombrare intenti non chiari .

3/6/2020 - 22:30

AUTORE:
Meetup M5S Pieve a Nievole

Facciamo i complimenti al nuovo coordinatore di Forza Italia, Raperilli; troviamo che nella foto dell'articolo precedente, con la cravatta, stia molto bene.
Quanto agli sforzi per interpretare le nostre posizioni - siccome pare che non gli siano chiare, forse per la confusione che altri gli mettono in testa - comunque sia per confrontarsi prima di scrivere imprecisioni può venire a trovarci quando vuole.
Invitiamo i cittadini a partecipare ai nostri incontri e ai consigli comunali per ascoltare con le loro orecchie e cervelli le posizioni del M5S di Pieve a Nievole sui vari temi; e a non perdere tempo con le interpretazioni di altri.

31/5/2020 - 10:33

AUTORE:
Michele

Credo che il 5G, o chissà cosa dallo spazio vi abbia GIÀ colpito!
Forse è stato il microonde economico... O chissà? Forse qualche "sirena", di quelle amiche del M5S, che era radioattiva!

Ma qualcosa, ne sono certo è stato!!!

Non bastavano i M5S ora ci si mette anche FDI, col principio di precauzione, che sarebbe sacrosanto, se usato SEMPRE!

Avete in casa, in macchina, sul comodino, perfino al polso e ovunque andate radiazioni a non finire e vi preoccupate di una antenna in cima a un palo???

Maturate un po' di coerenza!
Buttate il cellulare e tornate a carta, penna e postino!
Per cominciare...

30/5/2020 - 23:25

AUTORE:
Devis

Perché vendono ancora le sigarette e l'alcool visto che ci sono studi scientifici che confermano in toto la loro pericolosità? E perché tutti vogliono fermare il 5G senza sapere che sulle stesse frequenze ci lavorerebbe qualcos'altro? L'ho già detto e lo ripeto: smettete di voler essere connessi in ogni momento e in ogni luogo e il 5G non sarà necessario.

30/5/2020 - 18:22

AUTORE:
vincenzo

Unico principio di precauzione ? Stare lontani da questi invasati e ignoranti presuntuosi che parlano di ciò che non hanno il minimo interesse a sapere di cosa si tratta

Parlando di 5g un virus che sta infettando molti .
IGNORANTI