Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 15:06 - 06/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Il purista Roberto si scandalizza per l'uso sconsiderato della parola c. . . o.
Salvo dizionari datati in cui se ne lamenta un uso volgare sia nel definire l'organo riproduttore maschile , sia nell'uso .....
IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme convegno di trotto del giovedì pomeriggio con sette corse in programma valide per la seconda uscita stagionale.

CALCIO

La società Larcianese comunica di aver raggiunto l’accordo con il l’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione sportiva.

RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Piere Lemaitre.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
MONTECATINI
Tassista strangolato durante una rapina: la polizia arresta il colpevole

23/5/2020 - 13:52

Nei giorni scorsi, personale del Commissariato di Pescia interveniva presso l’ospedale SS. Cosma e Damiano, dove era stata ricoverata una persona vittima di una rapina con conseguenti gravi lesioni provocate da un tentativo di strangolamento. 

Dalla ricostruzione dei fatti, si apprendeva che la vittima, un tassista di Montecatini Terme, la sera precedente aveva ricevuto una richiesta di corsa da un cliente, il quale una volta prelevato, riferiva di doversi recare a Fucecchio. Durante il tragitto, lo stesso precisava di voler andare in una zona nota perché solitamente frequentata da tossicodipendenti. Il tassista, intuendo la situazione di pericolo, fermava il veicolo, rifiutandosi di condurlo in quel luogo. A quel punto il giovane, andando in escandescenze, improvvisamente tirava fuori una cinghia di tela, simile ad un grosso collare per cani, che utilizzava per cingergli il collo con forza, nel frattempo, probabilmente per evitare di essere riconosciuto, danneggiava lo specchietto retrovisore. La vittima riusciva a fatica a fargli allentare la presa ma, temendo il peggio, acconsentiva a condurlo nel luogo indicato dal suo aggressore.

Una volta giunti a destinazione, il giovane, prima di scendere dall’autovettura, gli chiedeva 40 euro per l’acquisto dello stupefacente e le chiavi della macchina.

Il tassista, sempre più impaurito per quanto stava accadendo, gli consegnava i soldi, rifiutandosi però di dargli le chiavi del taxi. Il giovane quindi, per impedirgli di andare via, si faceva consegnare il borsello contenente dell’altro contante e i documenti, allontanandosi per qualche minuto.

Durante il tragitto di ritorno, l’aggressore, lo minacciava di pesanti ritorsioni sulla sua persona qualora avesse chiamato le Forze dell’Ordine o denunciato l’accaduto. 

Sentita la vittima, i poliziotti del Commissariato, avviavano immediatamente le indagini per l’individuazione del responsabile, il quale, tra l’altro, nel tentativo di farla franca, aveva contattato il servizio Radio Taxi in forma anonima, nascondendo quindi l’utenza dalla quale aveva chiamato. Su delega del P.M. Dott. Luigi Boccia, venivano acquisiti i dati relativi alle utenze di contatto, che tuttavia non davano riscontri sul possibile autore dei fatti. 

La sera dell’11 maggio i poliziotti di Pescia venivano informati in merito ad una telefonata giunta al servizio taxi, sempre in forma anonima e con richiesta di corsa con partenza dal medesimo luogo in cui qualche sera prima era stato prelevato l’aggressore. Insospettiti da tale richiesta, i poliziotti si recavano a Pieve a Nievole, nel punto d’incontro indicato dal richiedente la corsa, per identificare il soggetto. Sul posto, al momento della richiesta di documenti da parte della pattuglia della polizia, il giovane si alterava fortemente, rifiutandosi di fornire le proprie generalità. All’improvviso estraeva dalla tasca un coltello, brandendolo verso gli operatori, i quali prontamente riuscivano ad immobilizzarlo con non poca fatica, anche grazie all’utilizzo dello spray urticante in dotazione. La perquisizione sul posto permetteva di rinvenire anche una catena simile a quella descritta dalla vittima.

 

Condotto negli uffici del Commissariato di Montecatini Terme, il giovane, identificato per D. M., venticinquenne di nazionalità moldava, ma residente in Italia pressoché dalla nascita, con svariati precedenti di polizia, veniva tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per possesso di armi o oggetti atti ad offendere. Giunti quindi alla compiuta identificazione del soggetto, i poliziotti, anche attraverso le dichiarazioni di alcuni testimoni già individuati, raccoglievano tutti gli elementi di prova che permettevano di ricostruire i fatti accaduti la sera della rapina  al tassista, arrivando quindi ad assicurare alla giustizia l’autore individuato senza alcun dubbio nel medesimo cittadino moldavo.

Sulla scorta di tutti gli elementi raccolti, vista la pericolosità del soggetto, il P.M. Dott. Boccia, richiedeva da subito la misura cautelare della custodia in carcere, che veniva applicata dal G.I.P. del Tribunale di Pistoia Dott. Alessandro Buzzegoli, già in sede di convalida dell’arresto, facendo sì che D. M. restasse ristretto presso la Casa Circondariale di Pistoia senza soluzione di continuità.          

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




26/5/2020 - 9:12

AUTORE:
Christian

Solidarietà al povero tassista, del quale posso solo minimamente immaginare lo spavento e la nottata da incubo. Giusto poi dare tutti i dettagli del criminale, sia quando é italiano che quando é straniero. Si chiama completezza di informazione.

24/5/2020 - 14:51

AUTORE:
Elda

Appena accennato il calo dei casi di coronavirus, si riportano notizie di persone pericolose per la comunità e nessuno che prenda provvedimenti seri.
Assurdo!

23/5/2020 - 18:14

AUTORE:
Aldo

Nazionalità moldava.strano davvero.