Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:06 - 02/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Hai ragione anche su questo punto amico mio.
Non sono ricco.
Come fai a indovinarle tutte!!
Siamo amici vero?
CALCIO

La società Larcianese comunica di aver raggiunto l’accordo con il l’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione sportiva.

RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PROVINCIA
Il presidente della Camera Civile di Pistoia Giovannelli: "Presenza in aula di giudice e avvocati è imprescindibile"

16/5/2020 - 11:06

Com. stampa del presidente della Camera Civile di Pistoia Giovannelli: "La Costituzione italiana, le norme sovranazionali ed i codici delle leggi formano un insieme che, se pur apparentemente eterogeneo e alle volte fin troppo frastagliato, enuncia una lunga serie di diritti che ogni cittadino può rivendicare in quanto fondamentali per l'esercizio della propria libertà e volontà.
L'inistenza nell'ordinamento della molteplicità di diritti confliggenti e concorrenti richiede il necessario intervento dell'autorità giudiziaria al fine di identificare una sintesi fra la tesi di una parte e l'antitesi dell'altra. Non a caso la Costituzione, all'art.111 afferma che ;La giurisdizione si attua mediante il giusto processo regolato dalla legge. Ogni processo si svolge nel contradditorio delle parti , davanti a giudice terzo ed imparziale. La legge ne assicura la ragionevole durata [...]
Appare fin da subito chiaro come il cardine sui cui ruota il processo sia il contradditorio delle parti al fine di poter permettere al giudice di operare quella sintesi derivante dalle concorrenti rivendicazioni delle parti.
Se a prima vista possa apparire palese la necessità del contradditorio solo nel processo penale, non di meno il processo civile vive ed affonda le proprie radici nell'indefettibile contradditorio delle parti.
In questo periodo di emergenza sanitaria è normale che l'attenzione sia rivolta al contenimento della pandemia e che per lo svolgimento di molte professioni si privilegi il lavoro agile a distanza, da questo punto di vista non mi sento di biasimare o di criticare chi si preoccupi in primo luogo della
tutela della salute.
Detto questo è comunque necessario ribadire con forza che l'esercizio dei diritti che spettano ad ogni cittadino in quanto tale, e non già perchè graziosamente concessi, non possano essere sospesi a data da destinarsi e, quindi, che la dialettica sugli stessi diritti, cioè il processo, non debba conoscere limitazioni ulteriori, pena la compressione di diritti inalienabili e fondamentali.
Devo sicuramente dare atto agli organi giurisdizionali di tentare di dare una qualche forma al processo civile in modalità di lavoro agile ma, allo stesso tempo, non posso esimermi da tratteggiare la preoccupazione per la completa demateralizzazione del processo proprio nella fase del contradditorio delle parti.
E' pur vero che il processo civile, ad molti anni, ha conosciuto un graduale passaggio alla modalità telematica, ma la stessa non ha mai compromesso il principio di oralità e del contradditorio. La presenza fisica in aula degli avvocati e del giudice è un elemento imprescindibile per l'opera di sintesi prima enunciata, se è pur vero che le memorie possono essere facilmente inviate attraverso il sistema del processo telematico, non si può ritenere che una qualsiasi piattaforma virtuale possa
sostituire l'immediatezza del giusto processo data dalla compresenza delle parti nel processo civile.
Appare quasi superfluo, ma sicuramente necessario, ricordare come nel processo civile intervengano discussioni in merito ai diritti di varia natura ma che, ognuno a suo modo, investe il più ampio ventaglio dei diritti soggettivi che spesso e volentieri si riflettono sulla vita di relazione quotidiana ed immediatamente tangibile da parte del cittadino.
Dalla rivendicazione di una servitù, all'opposizione di un decreto ingiuntivo, fino ad ogni questione che ponga in contrasto privati fra privati o imprese fra loro, questi sono tutti diritti ed interessi che investono e preoccupano quotidianamente il cittadino.
L'avvocato è spesso chiamato ad una funzione di ascolto e presa in carico dei problemi e dei timori del cittadino sia nel rivendicare un diritto sia nell'opporsi a rivendicazioni altrui opponendo le proprie ragioni; per questo motivo l'avvocato potendo non può farsi latore di questo insieme di necessità dell'assistito solo ed esclusivamente attraverso l'utilizzo di un portale telematico.
A maggior ragione, laddove sia necessaria una dialettica serrata con la controparte, appare non derogabile la presenza fisica in aula del professionista perchè nessuno schermo potrà mai garantire i principi di oralità ed immediatezza che permettono soprattutto al Giudice di valutare in prima persona le ragioni di ogni parte attraverso l'analisi delle istanze delle parti e del loro comportamento in aula.
Carnelutti era solito dire che il processo serve al diritto come il diritto serve al processo; parafrasando mi sento di dire che il processo serve al principio di oralità ed immediatezza come l'oralità e l;immediatezza servono al processo".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: