Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:06 - 02/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Hai ragione anche su questo punto amico mio.
Non sono ricco.
Come fai a indovinarle tutte!!
Siamo amici vero?
CALCIO

La società Larcianese comunica di aver raggiunto l’accordo con il l’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione sportiva.

RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
Fisascat: "Cassa integrazione in ritardo, preoccupazione per pubblici esercizi e terme"

15/5/2020 - 15:09

"La fase che stiamo attraversando, ove si registra un sensibile rallentamento del rischio contagi senza però una definitiva sconfitta del virus, presenta un quadro allarmante per molte attività a  rischio riapertura, tra queste senza dubbio spiccano quelle del settore turismo, pubblici esercizi e termale - sottolinea Giovanni Bernicchi, referente Fisascat Cisl Toscana Nord - . Nello specifico si parla di migliaia di posti di lavoro fortemente a rischio qualora le aziende non fossero in grado di riprendere l’attività svolta prima della chiusura a causa dell’emergenza contagio, si tratta dilavoratori e lavoratrici che attualmente si trovano coperti da ammortizzatori sociali, che nella maggior parte dei casi non sono ancora stati pagati dall’Inps, per cui si trovano in una pesante condizione di disagio economico".

 

"Occorre sollecitare la Regione Toscana e le sedi Inps territoriali affinché si attivino a fornire risposte veloci a tutte le richieste pervenute, soprattutto per i lavoratori che attendono da più di due mesi il pagamento della cassa integrazione oppure il Fis - è il puntuale monito di Bernicchi - .La procedura prevede che il pagamento della cassa integrazione o Fis, nella maggior parte dei casi non venga anticipata dal datore di lavoro, questo comporta di dover attendere l’autorizzazione da parte dell’Inps, ma i tempi si sono purtroppo dilatati e i lavoratori si trovano molto spesso senza i soldi per pagare affitti, mutui o addirittura senza soldi per fare la spesa. Anche il ricorso all’anticipazione da parte delle banche non ha sortito gli effetti sperati, in quanto anche gli istituti bancari prima di procedere all’erogazione di denaro attendono l’autorizzazione da parte dell’Inps e inevitabilmente chi richiede un anticipo deve aspettare l’eccessiva lunghezza dell’iter burocratico.

 

Questo aspetto riguarda quello che stanno affrontando i dipendenti delle Terme di Montecatini, lavoratori e lavoratrici che si trovano senza lavoro dai primi giorni del mese di marzo quindi a casa senza stipendio, e anche se l’accordo per gli ammortizzatori sociali prevedeva il ricorso all’anticipo da parte delle banche, a oggi questi lavoratori non hanno percepito un euro. Inoltre, come sindacato siamo in attesa di un confronto con l’azienda per capire sepotranno iniziare alcune attività termali e conoscere quale sia il progetto per far ripartire il lavoro nel rispetto del protocollo sulla sicurezza.

 

Le Terme di Montecatini sono spesso argomento di discussione sulle pagine dei quotidiani locali, poiché si rende necessario nell’interesse dei lavoratori e del territorio aprire quanto prima possibile un confronto con l’azienda per capire bene quale sia il nuovo piano di rilancio per poi riaffrontare tutti i punti in discussione tra l’azienda e le organizzazioni sindacali.

 

Questo problema dei tempi di pagamento dell'Inps riguarda tutti dipendenti di tante attività del nostro territorio che hanno dovuto attivare la procedura dellacassa integrazione e fis, non solo quelle strettamente legate al turismo ma tante aziende di servizi, del terziario, di estetica e parrucchiere e tante altre della provincia di Pistoia".

 

"Il momento è drammatico per tutti - evidenzia il referente Fiscascat Cisl Toscana Nord -  e soprattutto per le fasce più deboli, quei lavoratori e lavoratrici che si trovano a casa senza stipendio e senza un minimo di sostentamentoeconomico,non possono essere più accettabili ritardi, è quanto mai urgente fornire unarisposta veloce a chi ha bisogno di vivere e di lavorare".

Fonte: Fisascat Cisl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: