Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 21:10 - 20/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Siamo alla curva che procede con valori esponenziali .

L'economia annaspa , i lavoratori protetti dal divieto di licenziamento che sta per finire , il commercio in bambola e gli ospedali in ambasce .....
HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

BASKET

Una sconfitta maturata nell’ultimo quarto quella della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, a San Giovanni Valdarno (74-61), dopo tre quarti di grande equilibrio.

TIRO A SEGNO

Il Tsn Pescia sempre presente ai campus indetti sia dal Cip che da Aics ha voluto partecipare con i propri atleti ai rispettivi stage di avviamento e di perfezionamento al tiro paralimpico.

BASKET

Dopo tre quarti in perfetto equilibrio (21-20, 34-35 e 51-51 i parziali), la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, cede nell'ultima frazione di gioco ad una combattiva San Giovanni Valdarno, che allunga nel finale e si aggiudica meritatamente due punti importanti (74-61).

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare il rinnovo della partnership commerciale con OriOra.

BASKET

Il percorso della Nico Basket Femminile, di recente affiliata con Giorgio Tesi Group Pistoia, e del Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è stato piuttosto simile, fino a questo momento

HOCKEY

L’Hockey Pistoia viaggia a gonfie vele nelle competizioni nazionali che impegnano le sue varieformazioni: vittoria esterna della prima squadra nelle Marche ed esordio ottimo degli under 14 nel campionato nazionale di categoria.

RALLY

E’ ancora tempo di festeggiare, per la scuderia Jolly Racing Team. Il sodalizio pistoiese, impegnato sulle strade del Rallye Elba - appuntamento valido per il Campionato Italiano Wrc e per la Coppa Rally di Zona - si è congedato dall’asfalto dell’isola cogliendo il primato tra le vetture di classe R2B.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Alessia Gazzola.

none_o

L’artista carrarino Graziano Guiso si presenta nell’area espositiva “Sala del Grillo” del Parco di Pinocchio.

Oggi è San Michele:
è stagione delle mele
e dei chicchi d’uva .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
MASSA E COZZILE
Matteo Brizzi (Italia Viva): "Siamo tutti Silvia Romano, in Valdinievole tante onlus dedite a cooperazione"

13/5/2020 - 11:30

La recente liberazione della cooperante italiana Silvia Romano ha portato all'attenzione generale il mondo della cooperazione internazionale. Ne abbiamo parlato con Matteo Brizzi, giovane e dinamico consigliere comunale di Italia Viva. Brizzi ha infatti conseguito una laurea specifica in cooperazione Internazionale presso l'ateneo fiorentino e anche per questo, il sindaco Marzia Niccoli gli ha affidato la delega ai progetti di cooperazione.


"La liberazione di Silvia - ci dice Brizzi - ha provocato in me una gioia infinita, ma anche una tristezza infinita. Gioia perché Silvia ha riacquisto la sua libertà. Tristezza perché c'è chi vorrebbe privarla ancora della libertà di esprimersi, di vestirsi, finanche di pregare. Stiamo assistendo a un autentico linciaggio mediatico da parte di alcuni sconsiderati, ai danni di una giovane che sta dedicando la sua vita agli altri. Le scelte di Silvia vanno rispettate in quanto frutto della sua volontà. Per questo, appena ho visto sui social crescere il livello dell' odio, ho provveduto a postare una mia presa di posizione in sua difesa, che sta avendo ampi consensi".


Non tutti sanno poi che la provincia di Pistoia, e la Valdinievole in particolare, sono sede di numerose onlus dedite a progetti di cooperazione, che molto spesso coinvolgono anche le amministrazioni locali.


"Il Comune di Massa e Cozzile - prosegue Brizzi - è  il capofila, in tutta la Valdinievole, per i progetti di accoglienza alla popolazione Sharawi. Questo dimostra che anche un territorio come il nostro di ridotte dimensioni possa giocare un ruolo di rilievo nel mondo della cooperazione".

 

Purtroppo, l'attuale situazione di emergenza dovuta al corona virus, ha posto un improvviso stop a tanti progetti e iniziative di solidarietà internazionale che sarebbero potute sbocciare in questo periodo. Uno stop che Brizzi è certo che sia solo momentaneo.


"Due mesi fa - prosegue - il tavolo di coordinamento dell'Anci (Ass. naz. comuni italiani) aveva valutato una serie di iniziative per fare fronte comune a una serie di priorità. Con il diffondersi del virus, tutte le istituzioni hanno dovuto rivedere i loro piani e, purtroppo, tanti progetti attendono di essere sviluppati e compiuti. Anche e soprattutto nelle nostre zone".


La mentalità alla cooperazione è una mentalità inclusiva, che all'"io" dei sovranisti è capace di sostituire il "noi" di chi ha una visione più ampia della società. Per questo giova ricordare che Matteo Brizzi è uno dei principali animatori dell' associazione Yes, Young European Society, un'associazione orizzontale e non verticistica, che coinvolge moltissimi giovani intenzionati a rilanciare ed a rivalutare costantemente i principi dell'integrazione europea.


"L'Europa - conclude Brizzi - non è un problema, come i sovranisti ci vorrebbero far credere. L' Europa è parte della soluzione dei nostri problemi. La stessa cooperazione internazionale vede nell'Ue il principale protagonista in assoluto. E ciò testimonia il livello di civiltà di un'istituzione cui non possiamo assolutamente rinunciare".


di Giancarlo Fioretti

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/5/2020 - 8:19

AUTORE:
supergulp

Ho letto l'articolo di Feltri . Certo che ci sono domande cui rispondere . Non a caso c'è un fascicolo dal Magistrato inquirente .
I dubbi sono leciti , e la tentazione di trarre conclusioni è grande . Ed allora si comincia con i dubbi , poi con velate accuse per arrivare alla conclusione che siamo stati turlupinati facendo una operazione costosa ed inutile . Non mi risulta che la ragazza abbia rilasciato interviste se non al magistrato per cui stiamo parlando di impressioni raccattaticcie , mezze parole , assicurazioni colte al volo , di un vestito e di una adesione all'Islam , di un matrimonio etc . Magari qualcuno arriverà a dire che sotto l'ampio vestito c'era una donna in doce attesa di un maomettanino ?
Una situazione che andrà chiarita e forse non lo sarà mai.
Ancora abbiamo in corso la Strage di Bologna e ci perdiamo dietro questi fatterelli di minimo immpatto ?

19/5/2020 - 21:26

AUTORE:
Devis

Non mi sta per niente simpatico, ma Vittorio Feltri stavolta mi trova d'accordo

https://www.google.com/amp/s/www.liberoquotidiano.it/news/commenti-e-opinioni/22610154/vittorio_feltri_silvia_romano_cose_non_sappiamo_sequestro_islam_conversione_al_shabaab_ong.amp

19/5/2020 - 18:49

AUTORE:
vincenzo

Per Wiston .....
Il punto non sono i soldi pagati per il rilascio , pratica che con tutti i governi che si sono succeduti è sempre stata la regola .
Per non cadere in un ricatto , un partito forte come la Democrazia Cristiana si suicido' . Da quel momento la politica cambio' faccia e ne vediamo ancora oggi i risultati .
Il punto è quello di pretendere di dire agli altri come e verso chi fare del bene.
Perché aiutare i cani abbandonati e far morire i bambini africani per l'acqua inquinata ?
Perché in Africa la vita media è di 25 anni e noi piangiamo i nostri vecchi morti per l'attuale pestilenza che giacevano abbandonati in lussuose dimore in attesa di morire di vecchiaia ? Tanti perché , tante storture e tanti problemi .
Una costante : tutti quelli che sono pronti a criticare chi aiuta i cani , i barboni , i panda abbandonati etc , sono quelli che a parte criticare , non fanno assolutamente niente per rivedere il proprio egoismo .
Allora , perché non vi fate i c... vostri ? Almeno quello .

19/5/2020 - 8:42

AUTORE:
Winston

Bibi, quando lo stato paga riscatti milionari se permetti sono cavoli molto nostri...

18/5/2020 - 15:44

AUTORE:
bastian contrario

Una gran voglia da parte di tutti nel voler vivere nelle mutande degli altri . Ma chi vi da il diritto di indicare dove far del bene ed a chi ?
Ma un bel pacchettino di cavoli vostri non vi riesce proprio di portarlo a casa ?
Ho evitato la frase volgare , ma non ci dovrebbero essere dubbi .
LUCIANE (fatevi una ricerca e capirete cosa significa )

18/5/2020 - 12:32

AUTORE:
Noemi

Fatemi il piacere, sotto queste associazioni Onlus c'è molto spesso del marcio , sono tutti volontari con retribuzioni stratosferiche (quelli che vanno in zone rosse di guerra),si può fare volontariato anche nel proprio comune, o quantomeno in Italia. Quanti di questi VOLONTARI sanno che magari che nel suo stesso condominio c'e un un'anziano da solo, che no arriva a fine mese? Oppure una famiglia con una grossa disabilità, che il SSN non gli passa l'operatore sanitario perché ne ha usufruito lo scorso anno.

16/5/2020 - 13:56

AUTORE:
Dalla Pieve

IV,PD e tutti i politicant è incapace evidentemente di trovarsi un lavoro.
Andrete sotto zero alle prossime elezioni. Contate meno del 2 di briscola.

16/5/2020 - 9:19

AUTORE:
daviss

leggendo e leggendo , si evince una condanna sulla scelta di andare ad "aiutarli a casa loro" che è la bandiera della destraccia dei blocchi navali e del citofono .
Ma la domanda che mi faccio , cosa pensano o fanno quelli che dicono che per aiutare basta guardare in casa nostra ? Poi si scoprì che sonno quelli dei decreti salvini , del "dagli " al pretaccio di Vicofaro e della dispersione degli immigrati che anziché definire "irregolari" vengono chiamati clandestini , come fossero anche loro un virus e non esseri umani .
In tanto lerciume , la chiesa cattolica che ha gioito per il ritorno di una figlia , qualunque possa essere la sua religione .

14/5/2020 - 12:58

AUTORE:
Oscar Wilde

Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno.

14/5/2020 - 11:18

AUTORE:
vincenzo

Invidio quelli che tutto sanno . Invidio quelli che non hanno dubbi . Invidio quelli che sono convinti e non capiscono come gli altri possano avere altre convinzioni . Invidio quelli che alla parola "neoterrorista" reagiscono come alla citofonata di Salvini.
Invidio quelli che tutto sanno e conoscono sulle onlus.
Invidio quelli che conoscono la geografia dell'africa.
Invidio quelli che dell'africa conoscono le situazioni politiche . Invidio quelli che conoscono le zone pericolose a distanza di migliaia di km.
Invidio tutti quelli che parlano di quello che non conoscono.
Invidio tutti quelli che non sbagliano mai . invidio tutti quelli che non hanno mai perso un ombrello .Invidio quelli che non hanno mai lasciato la macchina in divieto .
Invidio , invidio , invidio e ancora invidio tutti quelli che vivono felici perché non capiscono nulla.

13/5/2020 - 19:05

AUTORE:
La Via Del Buonsenso

Signora "pia" dalle intenzioni e i commenti, che si appella al caritatevole e al prossimo,si svegli, che il mondo incantato dei film o delle storielle da libro cuore non esiste nella vera realta'.
Bensi'dalla vicenda emergono contorni torbidi e strumentalizzanti sotto ogni punto di vista: da quello sociologico/antropologico/di storia sociale conteporanea ecc.
Il motivo di tutto cio' è che è servito a orologeria (al momento giusto) da cuscinetto di alleggerimento per i piani alti (non messi molto bene ai sondaggi reali...).

Per aiutare in concreto gli altri, il prossimo, e il piu bisognoso basta girare l'angolo da casa , non c'è bisogno di fare voli pindarici e sbandierarlo al mondo.
Per fortuna questi giovani che si avvicinano alla politica nel modo superficiale e emozionistico, e quelli che cadono nel tranello nell'associazionismo "mimetico" che si fanno imboccare da queste "empasse" sono pochi , l'importante è dargli il giusto peso che meritano ,cioè il nulla.
Non ci sono piu' i think tank di una volta...

per quello che vedeva come oro colato l'oms, vatti a vedere che dice report rai3 , e che dicono i medici tedeschi riguardo le autopsie...su questi temi i giovani politicantini non si fanno vivi?

13/5/2020 - 18:36

AUTORE:
Daniele

Signora florisa le sue sono proprio delle belle parole , ma possono essere considerate tali solo se utilizzate in un contesto surreale , insomma da romanzo.
Questa è la vita reale cara signora!
Silvia (o Aisha!?) sarebbe potuta non tornare mai più.
E' normale subire 18 mesi di sequestro, cioè è un rischio accettabile per lei ?
Alla famiglia che l'aspettava cosa direbbe?
A tutte le persone allertate in questi mesi per cercare di riportarla sana e salva nel proprio paese non ci pensa ?
Le sembra normale andare in quei luoghi consapevole di mettere a repentaglio la propria vita e quella di chi eventualmente è preposto a soccorrerla ?
Via signora florisa scriva un bel libro magari avrà anche successo ( glielo auguro ) ma cerchiamo di non incentivare comportamenti estremamente pericolosi come questi!

13/5/2020 - 18:14

AUTORE:
Lorenzo

A parere mio personaggi come questo non sono né squallidi né ridicoli.
Questi soggetti sono estremamente pericolosi.
Si sono insinuati ormai nella società MASCHERATI da democratici ....!!

13/5/2020 - 16:54

AUTORE:
Nicola

Matteo Brizzi, diciamo che stai parlando a mero titolo personale.
Silvia Romano non rappresenta proprio tutti, anche perchè molto spesso questi Volontari pur avendo un nobilissimo obiettivo, non sono preparati ad eventi che potrebbero accadere durante le loro permanenze in questi Paesi...

13/5/2020 - 15:42

AUTORE:
Florisa Fileri

A 18 anni avevo un progetto di vita come il vostro. Non l'ho potuto realizzare, ma è stato l'ispiratore di tutte scelte della mia vita. Grazie, ragazzi. Andate avanti per la strada giusta, dimenticate la parola confini, allargate il cuore al mondo intero. Il mondo è la nostra casa, il paese è solo il nostro recapito.

13/5/2020 - 11:51

AUTORE:
Italia

Adesso intitoliamole piazze e strade e perché no, facciamola parlamentare alle prossime elezioni.. Ah già.. No in Italia non si vota più un governo da 10 anni!! Facciamola parlamentare e via..

Ma davvero non vi rendete conto di quanto siete squallidi???