Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:05 - 23/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Egregio Signor BIBI, penso si sia , anche per vie traverse, COMPLETAMENTE SFOGATO verso la mia persona tacciandomi intollerabilmente sotto una forma e specie di linguaggio.
Comunque resta sempre .....
RALLY

Il secondo impegno in Romania, per Autosole 2.0, insieme alla Scuderia FC Competition, ha voluto dire vittoria.

PODISMO

Con la perfetta organizzazione del Gruppo Sportivo Run….dagi di Borgo a Buggiano con il patrocinio del Comune di Pescia si e disputata con partenza e arrivo al mercato dei fiori di Pescia (Mefit).

BASKET

Niente da fare per la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, che esce sconfitta dal Pala Pagnini di Savona col punteggio di 66-60, dopo una gara combattuta fino all’ultimo istante.

PODISMO

Domenica 22 maggio grande appuntamento al  Mefit di Pescia, in via Salvo D’Acquisto per i podisti  dove si correrà la <<3^ Corsa del sorriso di Silvia>>. Gara podistica competitiva di km 9,300 (completamente pianeggiante) e ludico motoria di km 6 e 7.

BASKET

Mtvb Herons comunica di avere prolungato l'accordo con Federico Barsotti per un'ulteriore stagione sportiva, pertanto Federico sarà il capo allenatore degli Herons per ancora tre stagioni sportive almeno, dopo la presente, sino a tutto il torneo 2024-25 compreso.

VOLLEY

È andata in scena domenica a Monsummano la gara che ha consegnato nelle mani del Ctt il pass per la semifinale regionale Under 14.

BASKET

Grande soddisfazione in casa Nico per la diramazione della convocazioni della Nazionale 3x3 under 23 Femminile. Tra le atlete convocate anche Caterina Mattera, classe 2001, che ben si sta comportando al suo primo anno in Toscana. 

BASKET

Grande prova di carattere dei ciabattini che, nel momento più duro, tirano fuori gli attributi e si aggiudicano gara-4 con una prestazione maiuscola.

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

none_o

La caserma “Mazzino Mori” della guardia di finanza di Pistoia si abbellisce con tre opere d’arte.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il Gemelli è un segno maschile, cardinale e transitorio.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PISTOIA
Il San Jacopo e fase2: reparti riorganizzati e un nuovo ambulatorio di follow-up per i pazienti Covid -19

11/5/2020 - 11:30

Il San Jacopo si prepara alla fase2: riorganizza i reparti e apre anche il nuovo ambulatorio per il follow-up dedicato ai pazienti che hanno avuto il Covid19.

Con la progressiva riduzione dei ricoveri dei pazienti affetti da Covid-19 a cui si sta assistendo, è in atto un' ulteriore ridefinizione dei posti letto dopo quella operata, a tempo di record, nella metà dello scorso marzo con la trasformazione di interi reparti da destinare ai numerosi pazienti ricoverati con l'infezione. 

La direzione sanitaria del presidio ospedaliero, diretta da Lucilla Di Renzo, in stretta collaborazione con la direzione infermieristica diretta da Paolo Cellini, e con la dottoressa Monica Chiti (responsabile della struttura di assistenza infermieristica), e con il continuo supporto dell'area tecnica aziendale,  ha in pratica già organizzato la Fase2 lasciando ancora 60 posti letto  alla cura dei pazienti Covid-19 (di cui 16 destinati ad "area grigia" per l'approfondimento diagnostico) a cui si aggiungono altri 10 posti letto di terapia intensiva. Nella fase di emergenza i posti letto erano stati complessivamente 161. 


Sempre per garantire gli interscambi professionali e tra i servizi con il massimo della funzionalità operativa l'area Covid resta individuata nel settore B dell'Ospedale: quello che, grazie alla flessibilità strutturale del nuovo presidio, nei giorni dell'emergenza era stato praticamente chiuso per diventare "area rossa".

 
All'atto pratico l'ospedale era stato verticalmente diviso in due: la parte che guarda verso la montagna (lato B) con le degenze Covid mentre la parte rivolta verso Prato con le degenze No Covid. Contestualmente si era provveduto a modificare i settaggi di tutti i sistemi di trattamento dell'aria e modifiche impiantistiche. 

Nel settore B si è così realizzata una vasta area a pressione negativa per garantire il più possibile ai pazienti e agli operatori la salubrità dell'aria.
Durante la fase più critica anche alcune sale operatorie sono state utilizzate come postazioni di terapia intensiva/subintensiva e nella Fase 2 diventeranno sale operatorie per i pazienti Covid 19. 

L'ospedale pur continuando a rimanere diviso in due parti distinte (Covid-19 e No Covid-19) ha ora necessità di avere una zona che consenta di accogliere i pazienti sospetti Covid e i pazienti che invece si stanno negativizzando.

"L'area rossa adesso si sta progressivamente ritirando come dopo uno tsunami - spiega la dottoressa Di Renzo - e da qualche giorno torniamo ad intravedere la normalità anche e soprattutto negli occhi del personale che ancora ringrazio perchè ognuno ha dato davvero se stesso in questo interminabile e difficile periodo, ma anche nel ripristino delle ordinarie condizioni di utilizzo di alcuni setting".

A questo proposito sia nella fase dell'emergenza che nella successiva Fase 2 è stata fondamentale la continua collaborazione e coordinamento tra il direttore di presidio e il responsabile dell'area tecnica pistoiese, l'ingegnere Ermes Tesi.  

Nella Fase 2 è determinante la ridistribuzione dei  posti letto: 44 posti letto sono destinati all'area isolamento di cui 22 situati nella ex week surgery,   18 nel setting D oltre a 4 posti letto nelle  malattie infettive.  Altri 16 posti letto, tutti in camere singole, si trovano nella cosiddetta "area grigia"  per il ricovero dei casi dubbi a gestione chirurgica e medica. Anche in Ps sono stati distinti I due percorsi, Covid e no Covid, con 

L'area intensiva ha destinato 10 posti letto ai pazienti Covid19 e 6 a pazienti no Covid. 

Per la ripresa graduale delle attività, anche di sala operatoria, verranno garantiti inoltre posti letto di  sub intensiva.

 

Si precisa che in queste settimane sono proseguiti i ricoveri e i trattamenti per le patologie tempo dipendenti (per esempio ictus e infarto). 

Per quanto riguarda l'attività chirurgica sono ripartiti gli interventi di traumatologia e progressivamente verranno riattivate le altre  sale chirurgiche dove in queste settimane sono comunque stati garantiti gli interventi oncologici. 

Tutta l’area medica sta tornando al normale assetto, con la graduale riapertura di setting assistenziali che erano stati destinati all’area Covid.

L'altra novità riguarda l'apertura del nuovo ambulatorio di follow up per il controllo dei pazienti Covid 19 dimessi: l'attività multidisciplinare (composta fondamentalmente da medicina interna, fisiatria, fisioterapia e pneumologia e all'occorrenza con il supporto di altre specialistiche) è coordinata dalla Pneumologia  ed è svolta nell'ambito di un percosso di day service di area medica. 

Sono inoltre ripartite le attività di day service e degli ambulatori di fast track (a oggi sono attivi 8 percorsi), anche  a supporto dell’attività di pronto soccorso.

Anche l’attività ambulatoriale, in vista della graduale e progressiva  riapertura, è in fase di riorganizzazione, nell’intento di adeguare sia dal punto di vista logistico che organizzativo, le attività che possono essere erogate in ospedale alla luce delle disposizioni previste nell’ordinanza regionale.

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: