Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:06 - 02/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Hai ragione anche su questo punto amico mio.
Non sono ricco.
Come fai a indovinarle tutte!!
Siamo amici vero?
CALCIO

La società Larcianese comunica di aver raggiunto l’accordo con il l’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione sportiva.

RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
Per la Corte Conti Giurlani dovrà risarcire Uncem di 724mila euro: "Farò ricorso"

7/5/2020 - 16:14

PESCIA - Il sindaco Oreste Giurlani farà ricorso nei confronti della sentenza della Corte dei Conti che è stata emessa il 4 maggio e per la quale l'ex presidente dell'Uncem dovrà risarcire 724mila euro per spese e rimborsi.

 

Lo farà perché convinto della sua innocenza e del fatto che essa sia "basata su elementi ormai superati dai nuovi documenti presentati e dagli elementi emersi nelle prime udienze del processo penale".


“Continuo a essere sereno e continuo ad avere fiducia nella giustizia perché anche questa sentenza si basa su presupposti che abbiamo già contestato con la produzione di documenti decisamente chiari, dei quali evidentemente non si è tenuto conto – commenta il sindaco -. Ho letto infatti che si continua a parlare di cappotti, telefoni e materiale sportivo, che sono stati fino dall’inizio i simboli mediatici delle accuse mosse nei miei confronti. Bene, ormai tutti hanno visto le fotografie che dimostrano che i cappotti sono stati consegnati al governatore del Delaware, i telefoni sono diligentemente accatastati alla sede Uncem e il cosiddetto materiale sportivo non era per me ma per il progetto Toscana Neve organizzato con i comuni del sistema sciistico toscano in collaborazione anche con la stessa regione Toscana. Che dire poi dei rimborsi? Dalla stessa relazione della guardia di finanza, come  confermato dalle prime udienze penali , analizzando il riepilogo dei rimborsi chilometrici versatemi da Uncem in cinque anni di attività , per un totale di 241621 euro, risultano non documentate soltanto 8718 euro e anche su questo sto cercando i documenti per dimostrarne la correttezza, al pari di tutti gli altri.

Insomma - continua Giurlani -, una sentenza inspiegabile, che lo stesso organo non ha spiegato, che si basa sul clamore iniziale delle accuse e non tiene conto dei documenti prodotti. Sarebbe stato meglio, a mio giudizio, che la Corte dei Conti agisse parallelamente al percorso del processo penale, ma evidentemente hanno prevalso altre logiche. In ogni caso stiamo ancora raccogliendo documenti e prove della mia attività da presidente Uncem e tutti ne dovranno necessariamente tenere conto”.

Insieme all’aspetto legato alla sua posizione personale, Oreste Giurlani intende rassicurare i cittadini pesciatini che questa situazione non scalfirà, come non ha condizionato fino a oggi, il suo impegno per la città.

“Sarebbe facile per me produrre le migliaia di complimenti e ringraziamenti per quanto sto facendo da sindaco, specialmente in questa emergenza sanitaria, ma preferisco garantire ai cittadini che il mio impegno sarà sempre lo stesso, semmai crescerà ancora, se mi sarà possibile. Questa sentenza non cambia nulla per me e nemmeno per i cittadini di Pescia - continua Oreste Giurlani - perché non aggiunge nulla alle accuse ormai note e che io ho sempre trasparentemente rese note agli elettori in fase di campagna elettorale. I cittadini con il loro voto hanno già espresso la loro valutazione, oltretutto ben sapendo che, comunque sia, si tratta di presunti fatti che non riguardano per nessun aspetto la città di Pescia. Qualche mio collaboratore ha commentato dicendo che il mio attivismo stia dando noia a qualcuno. Non lo voglio credere e, in ogni caso, io continuerò a fare quello che i cittadini si aspettano, specialmente in questa situazione di emergenza. Se altri non lo fanno, non mi riguarda più di tanto”.

 

Sulla vicenda interviene anche il Pd.
"Il Pd pesciatino apprende, dalla stampa, la notizia della condanna di Oreste Giurlani per fatti relativi alla sua presidenza di Uncem fra il 2012 e il 2016, non senza una certa preoccupazione, perché per la prima volta i fatti sono stati accertati da un giudice.

In questo momento di difficoltà per la nostra città, ci auguriamo che la vicenda non sia di ostacolo per gli innumerevoli impegni che la giunta ha assunto e dovrà assumere nei mesi a venire.

 

Il Pd fin dal primo momento si è proposto per una fattiva collaborazione nell’affrontare una situazione imprevista e dalle ricadute imprevedibili. Il fatto odierno non andrà sicuramente a modificare questo nostro intento.

 

Il nostro partito, vogliamo comunque ricordare, si è costituito ed è stato ammesso come parte civile al processo in corso e siamo sicuri che la giustizia saprà gestire al meglio una situazione che va ben oltre i confini del nostro comune."

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




8/5/2020 - 13:07

AUTORE:
mara

si legge le giustificazioni del sindaco e non i fatti per cui è stato condannato.

8/5/2020 - 12:47

AUTORE:
Dalla Pieve

Il PD è la peggiore specie. Lo si sa.
Fa parte del loro dna di falsi comunisti ipocriti , gettarsi come iene su una presunta preda messa ad hoc in difficoltà.
Spero che il sindaco non molli nonostante questi attacchi feroci provenienti "dal sistema piddino" creato in decenni di malgoverno.

8/5/2020 - 10:49

AUTORE:
luca

Mettete in dubbio due gradi di giudizio? Le sentenze vanno rispettate.

8/5/2020 - 10:35

AUTORE:
chiara

articolo a mio avviso di parte. Si evidenziano soltanto le giustificazioni del sig. Giurlani e non i fatti a lui imputati.

7/5/2020 - 23:05

AUTORE:
Roberto S.

Il PD pensa di mettere la cresta come un galletto , ma per adesso e' bene che rimanga nel pollaio,a razzolare con le galline.
Quello che viene contestato al Giurlani, loro lo hanno fatto in anni di poltronato a Pescia , e si sono coperti le spalle a vicenda, hanno fatto tanti di quei danni e debiti che ci vorranno anni per dimenticare.
MA NON TUTTI i pesciatini hanno memoria corta.
Adesso ricominceranno a gettare fango e a farsi grandi, senza sapere che sono solo dei piccoli esseri ipocriti
senza midollo.
Pensano
( ma dubito che il cervello sia inserito )
di esercitare il loro stupore ai pesciatini, ma piuttosto che loro in poltrona preferisco pinocchio, anche se somiglia molto a loro.
Forza Giurlani,
siamo con te , a noi il teatro dei burattini non interessa, quello che fai per i cittadini e' evidente, le invidie e le gelosie non fanno parte della gente seria .

7/5/2020 - 20:09

AUTORE:
Diegundo

Agliagliagliagliaiiii

7/5/2020 - 19:43

AUTORE:
Alessandra

Mi auguro che presto si risolva tutto, altrimenti chi si occupa del nostro comune? Chi si adopera con tanto impegno e passione??!