Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 11:06 - 05/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Il purista Roberto si scandalizza per l'uso sconsiderato della parola c. . . o.
Salvo dizionari datati in cui se ne lamenta un uso volgare sia nel definire l'organo riproduttore maschile , sia nell'uso .....
IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme convegno di trotto del giovedì pomeriggio con sette corse in programma valide per la seconda uscita stagionale.

CALCIO

La società Larcianese comunica di aver raggiunto l’accordo con il l’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione sportiva.

RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
"Basta piangerci addosso, serve cambiamento di passo": intervista a Stefano Pucci

1/5/2020 - 16:29

MONTECATINI - La maestosità garbata del Grand Hotel & La Pace, in cui in più di un'occasione è transitata la storia del nostro Paese, riassume oggi il periodo di 'momentanea ibernazione' cui Montecatini è sottoposta. Il corona virus ha fatto abortire la nascente stagione turistica, e gli hotel cittadini sembrano tante navi arenate sul bagnasciuga.


La città è piombata nel buio più assoluto, e le recenti festività natalizie, quando i giochi di luce sulla facciata de La Pace, erano una delle principali attrattive della città, paiono lontane anni luce.


A tracciare una via d'uscita da quest'impasse totalmente inaspettata, ci prova Stefano Pucci, titolare del Grand Hotel da sempre meta ambita del turismo d'élite.


"Piangersi addosso non serve a niente - esordisce deciso Pucci - perché così facendo non si risolvono certo i nostri problemi. Il turismo che ha caratterizzato gli ultimi anni, fatto di pulman e gruppi organizzati, resterà un ricordo chissà per quanto tempo. Occorre un cambiamento di passo, che ci porterà a individuare nuove strategie turistico-commerciali".


Il morbo insomma, aggiungiamo noi, ha fatto 'tabula rasa' di un modo di intendere il turismo, cui Montecatini si era dovuta adattare, grazie alle sue doti di versatilità e adattamento.


"Adesso però occorre voltar pagina - prosegue Pucci - accantonando il turismo di gruppo per rituffarci in quello individuale. Le grandi comitive che negli ultimi anni hanno caratterizzato il turismo cittadino, saranno sempre più rare negli anni a venire. Per questo noi imprenditori alberghieri dovremo far leva sulla nostra inventiva per invogliare le singole persone, le singole famiglie, a scegliere la nostra città.


Dovremo - continua con passione il manager - studiare delle offerte finalizzate ai fine settimana, ai singoli periodi dell' anno, che ci consentano di avere un flusso costante di ospiti. Non sarà facile. Ma è nostro dovere provarci".


La situazione attuale di pandemia ha poi rimandato 'sine die' ogni tentativo di rilancio del termalismo. Malato cronico da decenni, il termalismo è comunque il convitato di pietra di ogni discussione inerente il turismo che interessi la nostra città.


"Sulla ripresa del turismo termale - ci dice ancora Pucci - non faccio molto affidamento, anche se sono consapevole che un rilancio della città passa attraverso un rilancio del termalismo. Si tratta però di un processo lungo, mentre adesso abbiamo bisogno di fatti immediati.


Ben vengano quindi le celeri riaperture degli stabilimenti termali ma Montecatini, nel breve periodo, dovrà puntare tutto sulla sua capacità recettiva e sulla sua posizione strategica nel cuore della Toscana. Quando il meccanismo si rimetterà in moto, queste saranno le carte vincenti".


Per concludere, Pucci ci fa notare come "per chissà quanto tempo dovremo fare a meno del turismo internazionale. Dovremo puntare tutto sul turismo italiano. Sarà come fare un tuffo nel passato, quando Montecatini era una delle località più alla moda per i vacanzieri del nostro Paese".

 

di Giancarlo Fioretti

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: