Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 06:07 - 23/7/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ieri passeggiando intorno casa ho notato con grande piacere che i lavori di rifacimento dei marciapiedi di Via Boccaccio sono terminati. Un bene soprattutto perché la parte intorno al "centro diurno .....
BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto un accordo, di durata biennale, con Giuseppe Valerio che sarà il secondo assistente di coach Dante Calabria.

TAEKWONDO

Dopo il Kim e liu del Nord e il Kim e Liu di Roma la società sportiva Kin Sori Taekwondo asd si conferma prima delle toscane nel taekwondo e 3 nel parataekwondo italiano.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme un altro bel sabato di sera di trotto e di festa per tutto il pubblico presente, circa 1400 presenze. 

BASKET

Si è conclusa la quinta edizione del Pistoia Basket Project Camp, il grande camp di pallacanestro organizzato dal Pistoia Basket Junior che attira sull’appennino tosco-emiliano, nello specifico a Fanano in provincia di Modena, un numero sempre più elevato di ragazzi.

ATLETICA

Italiani individuali e di società master da applausi per l’Atletica Pistoia. La società del presidente Remo Marchioni ha raccolto allori e soddisfazioni sia nella kermesse capitolina, la prima, sia in quella tenutasi a San Biagio di Callalta, in provincia di Treviso, la seconda. 

BASKET

Fabo Herons Montecatini ha il piacere di annunciare l’ingaggio di Matteo Aminti, un'ala-centro del 2005, proveniente dalla Virtus Siena, che completerà il roster della prima squadra per il campionato di Serie B Nazionale 2024-25.

IPPICA

Il mercoledì sera di corse all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è stato incentrato su uno dei personaggi più famosi al mondo, Pinocchio e, in particolare, sul Parco policentrico di Collodi.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo di durata triennale con Dante John Calabria che sarà il nuovo capo allenatore della nostra prima squadra in vista del campionato 2024/25 di Lba.

none_o

Una mostra dedicata alla città, in tutte le sue sfaccettature. 

none_o

Per tutto il mese di agosto, fino al 9 settembre, è visitabile nelle vetrine esterne e nello spazio espositivo interno.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo luglio 2024.

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
PROVINCIA
Animali selvatici all’attacco nei campi di mais, girasoli e grano: l'alar,e di Coldiretti

29/4/2020 - 20:20

Corvidi, piccioni e, naturalmente, cinghiali continuano a far danni tra i campi seminati a mais, girasoli, grano ed altre colture. Non servono provvedimenti ‘palliativi’, purtroppo siamo ad invocare ancora una volta misure solide per arginare i danni da animali selvatici che ogni anno ad ogni stagione si abbattono sugli agricoltori. Coldiretti Pistoia dà voce alle continue segnalazione delle aziende agricole della provincia. 
 
“La generosità degli agricoltori, in tempi emergenza coronavirus, non può spingersi fino a sfamare migliaia di volatili, cinghiali e altri ungulati – spiega Simone Ciampoli, direttore di Coldiretti Pistoia -. Siamo impegnati a far sopravvivere le aziende agricole, ancora più strategiche per tutto il sistema Italia, dove non si deve interrompere il flusso di approvvigionamenti nella filiera agroalimentare”.
 
In questa fase la situazione critica è per i seminativi. In Valdinievole, la zona della provincia vocata, semi e piantine appena nate di girasoli e mais sono preda di piccioni e corvidi; di semi di mais sono ghiotti anche i cinghiali, che naturalmente rimescolano tutto il campo danneggiando ogni coltura, e col le loro scorrazzate già rovinano le spighe grano che stanno crescendo. I volatili, fra l’altro, danneggiano i teli delle serre (soprattutto nel pesciatino).
 
“Siamo consapevoli – conclude Simone Ciampoli - che l’eccesso di animali selvatici sia un difficile problema da risolvere. L’emergenza coronavirus ha peggiorato la situazione, con la fauna che si è appropriata di ulteriore territorio non vocato alla presenza di animali selvatici. Ma occorre fare tutto il possibile, sin da subito, per limitare i danni. Chiediamo a Regione Toscana di autorizzare ulteriori attività di controllo preventivo, valutando tutti quegli strumenti possibili per estendere l’operatività dell’articolo 37 a tutti gli abilitati”.

Fonte: Coldiretti
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




30/4/2020 - 18:14

AUTORE:
donatello

Forse è giusto che essendo gli animali "liberi" patrimonio indisponibile dello stato , sia il proprietario a pagare . Cosa c'entrano gli animalisti ?
Detto questo , lo stato potrebbe meglio gestire i rimborsi per i danni subiti dagli agricoltori . Questo è giusto . Ma gli animalisti non hanno nessuna responsabilità per le piantine ....
Per i cinghiali ed ungulati in genere , la storia della gestione del territorio da parte dei cacciatori , sarebbe un argomento difficile da trattare , ma se ci sono tanti cinghiali e caprioli , la colpa è dei cacciatori e non degli animalisti .
Basta chiedere al maresciallo della ex forestale che spiegherà il perché .

30/4/2020 - 9:48

AUTORE:
Armando

Facciamo pagare i danni agli animalisti che proteggono tutti questi animali, noi lavoriamo e loro fanno i teneri con chi distrugge il nostro sudore, facile è... tanto i danni li subiamo noi e loro si divertono...