Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:01 - 23/1/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che in apparenza è un problema di oggi , e cioè di questi sacchi rossi che identificano l"APPESTATO" non è cosa nuova . Nei Promessi Sposi , la vedova con figli si raccomando' a Renzo perché .....
BASKET

Prestazione da incorniciare per la Giorgio Tesi Group Pistoia, che infligge la prima sconfitta stagionale alla capolista Forlì dopo un secondo tempo da urlo.

BASKET

Un’altra puntata del derby tra la Giorgio Tesi Group Nico Basket e la Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è previsto per sabato 23 gennaio, al Pala Pertini di Ponte Buggianese. Palla a due alle ore 21.

BASKET

L’ala-pivot di origini lituane Laura Zelnyte è stata una delle sorprese più piacevoli di questa prima parte di stagione della Gtg Nico Basket.

SPORT

Si è svolta lunedi 18 gennaio nel salone del circolo Acli di Masiano l’assemblea ordinaria elettiva valida per il rinnovo delle cariche del consiglio provinciale Csi di Pistoia.

BASKET

La Giorgio Tesi Group Pistoia cala il poker mandando al tappeto la capolista Ferrara al termine di una prestazione di grande intensità e furore agonistico, decisa solo dopo un tempo supplementare.

BASKET

Oltre ai due punti conquistati, c'è grande soddisfazione in casa Nico Basket per l'esordio della giovanissima Giada Modini, che ha pure realizzato due tiri liberi con la freddezza di un'adulta. Nota negativa invece l'infortunio alla caviglia di Sofia Frustaci, che ci auguriamo non sia grave.

CALCIO

Un pareggio per 1-1 amaro come il fiele, quello rimediato dalla Pistoiese nel confronto casalingo con la Giana Erminio. Ed un'involuzione di gioco che, alla fin fine, appare il dato più sconfortante di un match che rappresenta il punto più basso fra le prestazioni degli arancioni in questo campionato.

CALCIO

La Cf Pistoiese 2016 ha ricevuto il rifiuto da parte della Torres di rinviare la partita di recupero prevista per domenica prossima a Sassari, nonostante avesse offerto agli isolani libertà di scegliere una data anche infrasettimanale.

none_o

La galleria Me Vannucci è lieta di partecipare ad Artefiera Playlist.

none_o

Esce a gennaio Anima liquida, terzo capitolo del progetto Breaking Book.

Valle squisita,
Valle incantata,
Valle laterale al bacino .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il Sovrano Militare Ordine di Malta rende omaggio all'arte moderna.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PROVINCIA
Coronavirus, in Toscana ancora tanti nuovi positivi (132) e 18 i decessi, ma i guariti crescono del 9,1 per cento

26/4/2020 - 17:39

In Toscana sono 9.147 i casi di positività al coronavirus, 132 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono l’1,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 9,1% e raggiungono quota 2.300. I test eseguiti sono 127.394, 1.899 in più rispetto a ieri, mentre quelli analizzati oggi sono 3.786. Il recupero nell’analisi di circa 2.000 tamponi effettuati nei giorni precedenti ha influenzato l’aumento del numero di nuovi casi. Sono 18 i nuovi decessi che si registrano: 10 uomini e 8 donne, con un’età media di 83 anni.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri, ricordando che questi si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta diagnosi.


Sono 3.003 i casi complessivi ad oggi a Firenze (79 in più rispetto a ieri), 513 a Prato (11 in più), 615 a Pistoia (8 in più), 979 a Massa-Carrara (2 in più), 1.256 a Lucca (12 in più), 836 a Pisa (3 in più), 508 a Livorno (7 in più), 617 ad Arezzo (7 in più), 420 a Siena (3 in più), 400 a Grosseto.


Sono quindi 98 i casi in più riscontrati oggi nell’Asl Centro, 24 quelli nella Nord Ovest, 10 quelli nella Sud Est.


La regione si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi con circa 245 casi per 100.000 abitanti (media italiana 324 X100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa-Carrara con 502 casi X100.000 abitanti, Lucca con 324, Firenze con 297, la più bassa Livorno con 152.

 

Complessivamente, 5.234 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (59 in meno rispetto a ieri).


Sono 16.171 (meno 198 rispetto a ieri) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL centro 8.436, Nord Ovest 6.555, Sud Est 1.180).


Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID che oggi sono complessivamente 835: 18 in meno di ieri, di cui 158 in terapia intensiva (8 meno rispetto a ieri). E’ il punto più basso per le terapie intensive dal 17 di marzo 2020.


I ricoverati per COVID-19 sono il 13,9% degli attualmente positivi (i casi totali da cui sono stati sottratti i casi deceduti ed i guariti), dato inferiore rispetto alla media italiana (22,3%), che pone la Toscana come quint’ultima regione.

Le persone complessivamente guarite salgono a 2.300 (più 191 rispetto a ieri, il 9,1% in più): 1.118 persone “clinicamente guarite” (132 persone, più 13,4%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.182 (+59 persone, più 5,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.


Si registrano 18 nuovi decessi: 10 uomini e 8 donne con un’età media di 83 anni.


Relativamente alla provincia di notifica del decesso, 11 le persone decedute nella provincia di Firenze, 1 a Massa-Carrara, 1 a Lucca, 1 a Pisa, 1 a Livorno e 3 ad Arezzo.


Sono 778 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 250 a Firenze, 39 a Prato, 72 a Pistoia, 112 a Massa-Carrara, 110 a Lucca, 70 a Pisa, 43 a Livorno, 33 ad Arezzo, 26 a Siena, 16 a Grosseto; 7 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.


Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti / popolazione residente) per COVID 19 è di 20,9 x 100.000 residenti contro il 43,7X100.000 della media italiana (12esima regione)


Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (57,5  x 100.000), Lucca (28,4  x 100.000) e Firenze (24,7 x 100.000), il più basso a Grosseto (7,2 x 100.000).

 

Prosegue intanto, con  84.500 test effettuati, lo screening sierologico con tampone molecolare di conferma: sia sul personale sanitario (51.500 i test eseguiti, con un 2,2% di casi positivi, ridottisi all’1,1 dopo il tampone), sia su ospiti e operatori di Rsa/Rsd (33.000 i test effettuati con diagnosi in corso). Quest’ultima attività incide sui dati giornalieri relativi all’individuazione di nuovi casi. Dei 132 positivi registrati nell’ultima giornata, 25 provengono dalla Rsa Villa Gisella di Firenze, dove, come nel resto delle Rsa, è in corso lo screening. Riconsiderando la prima fase di gestione del Covid19 all’interno della struttura, il Girot (Gruppo Intervento Ospedale Territorio composto dal geriatra, dal pneumologo, da un infermiere e da un medico della direzione sanitaria dell’Asl Toscana centro) è intervenuto con vigilanza stretta e costante, con presa in carico dei pazienti positivi o sintomatici e con reperibilità dei professionisti stessi del Girot.


L’Asl Toscana Centro nelle ultime ore ha comunicato all’Unità di crisi che nella stessa struttura, come già in altre, è in corso un approfondimento e un lavoro d’inchiesta da parte della commissione di indagine della medesima azienda sanitaria.

 

I dati riportati in questo comunicato sono stati elaborati dall'Agenzia regionale di sanità e dall'Unità di crisi coronavirus.

 

In particolare sono 75 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro. Nelle ultime 24 ore risulta 1 solo decesso ed è in provincia di Firenze. 

 

Di seguito i dettagli dei nuovi casi positivi suddivisi per provincia e zona empolese. 

 

58 casi in provincia di Firenze, di cui 1 nella zona empolese

Bagno a Ripoli: 2

Campi Bisenzio: 1

Fiesole: 1

Figline e Incisa:2

Firenze: 43

Pelago: 1

Pontassieve: 2

Rignano: 1

San Casciano in Val di Pesa: 1

Scandicci: 2

Sesto fiorentino: 1

 

1 caso nella zona empolese

Empoli: 1

 

2 casi in provincia di Pisa

San Miniato: 2

 

casi in provincia di Prato

Montemurlo: 1

Prato: 5

 

casi in provincia di Pistoia

Agliana: 1

Massa e Cozzile: 1

Montecatini  Terme: 1

Pieve a Nievole:1

Pistoia: 5

 

I numeri fotografano la situazione dell’Asl Toscana centro aggiornata alle ore 18 di oggi

Fonte: Toscana Notizie
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




27/4/2020 - 1:35

AUTORE:
Sport

Dunque, se tutti compresi medici, infermieri etc avessero usato mascherine non chirurgiche ci sarebbero stati molti meno contagi e morti. Praticamente le mascherine chirurgiche hanno una protezione di bloccaggio in entrata del 20%; le tipo ffp2 hanno un bloccaggio del 95%; le ffp3 tra il 98 e il 100%? Se uno vuole risparmiare usi pure le chirurgiche ma ha anche la possibilità dell'80 % di prendere il virus, con le altre al massimo rischia per il 5% però costano tra i 7 e i 10 € anzichè gratis, a voi le conclusioni tra contagio e non contagio. In bocca al lupo...