Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:04 - 08/4/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno, da sempre cittadina nata e residente a montecatini mi reco stamattina alla Farmacia ed ho acquistato una mascherina TNT Made in Florence usa e getta non dispositivo medico:costo 8 euro! Questa .....
BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

BASKET

È arrivata ieri pomeriggio la notizia che la Lega Basket Femminile ha deciso, come aveva già fatto per i campionati regionali, di procedere con lo stop definitivo dei campionati. È una notizia che ci fa rimanere con l’amaro in bocca, nonostante si comprenda benissimo la gravità della situazioni sanitaria che sta affliggendo l’Italia.

PODISMO

Annullata la camminata ludico-motoria "Corri e cammina insieme" prevista per il 5 aprile.

CALCIO

I vertici societari del Gsd Montecatinimurialdo hanno preso una sofferta ma inevitabile decisione sul torneo internazionale Città di Montecatini Terme, in programma come ogni anno durante il lungo weekend pasquale.

TAEKWONDO

E' di 12 medaglie il bilancio, decisamente positivo, dell'Asd Taewondo Attitude di Borgo a Buggiano al "Trofeo Lanterna".

NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole brilla al campionato regionale in vasca corta, svolto alla piscina "Bastia" di Livorno.

KARATE

Domenica a Firenze si sono svolte le qualificazioni regionali per i campionati italiani di karate specialità kata categoria seniores ed esordienti.

NUOTO

Le squadre degli Esordienti A e Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole, guidate dagli allenatori Stefano Giannini e Carlo Bernava, si sono ben comportate ai campionati italiani invernali di Riccione.

none_o

Il 26 febbraio è stata inaugurata la mostra di pittura “Expo art….tullet”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Daniele Mencarelli.

Non mancava alcunchè,
ma non si sa neppur perchè
ci sembrava .....
PISTOIA STORICA
di Giancarlo Fioretti

Una vita in bilico quella di Dino Philipson, sempre in fuga da qualcosa.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

L'architetto e a'antica basilica di Santa Maria Assunta.

cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
Sono un giovane fotografo , mi chiamo Jacopo, e sono andato .....
PESCIA
Da Giurlani un appello al governo: "Ci vuole un intervento economico vero o collassa tutto"

26/3/2020 - 14:44

Il sindaco Oreste Giurlani è impegnato come tanti altri in prima linea dai primi momenti in questa emergenza sanitaria, un’attività continua che lo ha portato ad ascoltare praticamente tutti i cittadini e le aziende del territorio.

A seguito di questo impegno costante, Giurlani invita il governo, tramite i suoi rappresentanti territoriali, a un vero cambio di passo che riguarda la situazione economica del paese intero e quindi anche del territorio che il sindaco amministra.


“Ascoltando l’audizione alla Camera di Conte, per l’ennesima volta ho avuto la sensazione che si stia lavorando bene per il contenimento del contagio, ma che le misure economiche prese fino a oggi siano assolutamente insufficienti e stiano creando un malumore crescente nella popolazione, per usare un eufemismo. Prima che ci sia una rivolta e che la gente si senta abbandonata, ci vogliono provvedimenti seri e decisi, necessari in questo drammatico momento”.

“Quando vediamo che gli Stati Uniti buttano sul piatto 750 miliardi di dollari, la Germania 550 miliardi di euro e l’Italia 25 miliardi di euro, è chiaro che qualcosa non quadra - continua il primo cittadino -. Da parte nostra, come amministrazione comunale, stiamo varando un piano di sospensione delle tasse, tariffe per i servizi a domanda individuale come mense, trasporti scolastici e asili, rateizzazioni in corso per i pagamenti verso l’ente. C’è però bisogno ancora di più, di intervenire sulle vere problematiche delle famiglie e delle aziende.

Per questo chiedo che il governo da subito sospenda per almeno 4 mesi ogni tipo di pagamento, ogni tipo di tassa, le bollette per i servizi di acqua, luce, gas, gli affitti, le rate dei mutui e ogni pendenza con le agenzie delle entrate. 

Ci vuole - conclude Oreste Giurlani - una iniezione di liquidità per le aziende e per tutti i dipendenti l’attivazione di una cassa integrazione adeguata. Per le nostre aziende commerciali, turistiche, florovivaistiche, ma in generale per tutti. Una manovra lungimirante che abbia effetti paragonabili a quelli che produsse il piano Marshall del dopoguerra, che orientò la ricostruzione del paese in modo intelligente e efficace tanto da lanciare il momento economico migliore della storia del paese, il miracolo italiano degli anni 60 che ha creato la moderna impalcatura economica e sociale che ancora oggi sorregge la nostra vita.

Per questo il governo e gli altri organi di vertice devono ascoltare i sindaci, che sono certamente al corrente delle reali condizioni del paese. Ce n’è bisogno, ora”.

 

Foto Aerre

Fonte: Stampa Giurlani
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/3/2020 - 21:12

AUTORE:
Riccardo Francioni

A mio avviso confrontando i 25 mdl dell'Italia con i 550 mld della Germania stiamo confondendo "le mele con le pere".
Per chiarire, i 550 mld sono di una natura diversa rispetto ai 25 mld.
I 550 mld sono i volumi di garanzie di credito che può essere garantito in Germania in conseguenza delle decisioni del governo.
Quando si garantisce "qualcosa" non è che la Germania ci mette 550 mld, mette molto meno e c'è un effetto leva che ti garantisce un importo molto più grande.
L'Italia ha fatto lo stesso, il Ministro Gualtieri ha detto che i mld stanziati per questa operazione (salvo errori 25 mld) valgono 350 mld.
Pertanto il confronto è fra 350 mld e 550 mld.
È vero che la Germania ci ha messo di più ma ha una economia più grande della nostra.