Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:08 - 06/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ohhh zorrino , ma non vai un po'in ferie ?
Magari in montagna per vedere se con l'aria fresca tu rigeneri un po'?
IPPICA

All'Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sarà un agosto speciale e diverso dalle precedenti edizioni.

RALLY

Un “filotto” di soddisfazioni che prosegue nella sua continuità, quello che ha elevato - anche questo fine settimana - la programmazione nazionale di Jolly Racing Team.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 comunica che la decisione tanto attesa è arrivata: Nicolò Frustalupi è il nuovo allenatore.

SCHERMA

Grande soddisfazione per il tecnico della Scherma Pistoia Alberto Carboni, che è stato convocato nello staff azzurro per l’allenamento della nazionale paralimpica in corso a Tirrenia.

RALLY

Previsto per il 5 e 6 settembre, in anticipo rispetto alla data di origine (in ottobre) a causa della rimodulazione del calendario sportivo nazionale.

BASKET

Il Pistoia Basket è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Dario Zucca. Il lungo sardo, reduce dall’esperienza a Rieti, ha firmato un contratto annuale.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana sabato sera che coincide con la prima riunione di trotto di agosto, il mese più atteso dagli appassionati per via degli appuntamenti più importanti della stagione montecatinese.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme appuntamento del giovedì sera che ha chiuso il mese di luglio in attesa di un agosto con in programma i“classici” che partono da sabato 8.

none_o

Il libro racconta l’esperienza di Vicofaro.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadiori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Don Winslow.

C’è una casa in riva al mare,
è la casa dell’amore,
che .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

La vittoria doveva essere scontata per Firenze, ma non andò così.

FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
SERRAVALLE
Comitato salute pubblica: "Siamo in emergenza sanitaria, Comune chieda intervento di Istituto superiore sanità"

6/3/2020 - 23:48

Il comitato per la salute pubblica Casalguidi/Cantagrillo presenta alcune richieste urgenti al sindaco.
 
"Chi si appresta a scrivere questa missiva è un gruppo di cittadini residenti nel comune da lei amministrato, ma anche residenti in zone limitrofe, comunque interessati da alcuni degli aspetti sotto affrontati, riuniti in un Comitato che intendono sviluppare un intervento per la tutela e la difesa della salute pubblica.


Parliamo nello specifico della situazione che si è venuta a verificarsi nella zona di Casalguidi/Cantagrillo/Ponte Stella.
 
Un cluster di Sarcomi è la prima volta che accade nella provincia pistoiese; ed è accaduto qui. Di cloruro di vinile neppure si conosceva il termine, oggi abbiamo le falde acquifere inquinate; qui nella nostra zona. Anche se ci comunicano che pure all'interno della discarica, chiusa da circa 25 anni, di Bulicata è stato trovato, così come anche a Monsummano.


I maleodori e l'aria malsana/tossica che la discarica ci dispensa quasi quotidianamente da diversi mesi, anche questa appartiene al nostro territorio.
 
Nessuno dice che i Sarcomi abbiano qualcosa a che fare con la discarica e con il cloruro di vinile. Diciamo che il cluster è qui e non in altre zone della provincia pistoiese. Punto.


Ci dicono che stanno effettuando una analisi epidemiologica. Aspettiamo che ci dicano qualcosa di preciso.   
.  
Da dove viene il cloriuro di vinile? Anche su questo tema attendiamo fiduciosi che il “gruppo di lavoro” svolga il suo compito di intercettare il responsabile e predisporre l'unico intervento possibile: la bonifica.   
 
Sui maleodori e l'aria malsana/tossica, no! Qui diciamo che c'è una sola fonte da dove può giungere: la discarica. Sbagliamo? Domostrateci da dove altro arrivano e vi crederemo.
 
Gli istituti sanitari e scientifici internazionali come nazionali ci dicono alcune cose a riguardo di questi temi:
 
a) Le discariche sono (grossi) siti di inquinamento ambientale. Se qualcuno vuole pensare che il Cassero invece no, faccia pure; noi stiamo dalla parte della scienza.
b) I Tumori (tutti) sono provacati da varie concause, ma la maggiore di queste è rappresentato dall'inquinamento ambientale.
c) Il cloruro di vinile è uno degli agenti cancerogeni tra i più pericolosi.
 
 
Chi può negare che questa situazione del nostro territorio non rappresenti una vera e propria emergenza sanitaria?
 
Certo, sappiamo benissimo che il riconoscimento di questo stato di cose costringerebbe le istituzioni a scelte e operazioni assai diverse dal loro attuale comportamento.
 
Ed è proprio la spinta di questo che come cittadini chiediamo che si richieda lo stato di emergenza sanitaria.
 
E proprio per questo ci sentiamo obbligati, qali residenti del territorio, a formulare alcune richieste alle Istituzioni sanitarie e governative del territorio, nonché alle Istituzioni di controllo della sanità pubblica.
 
In proposito dei sarcomi, chiediamo che l'amministrazione comunale richieda ufficialmente l'intervento dell'Istituto superiore della sanità nella persona di Ivano Lavarone che ci ha fatto sapere della sua disponibilità. Intervento che sicuramente sarebbe di valido e disinteressato apporto al lavoro del “gruppo di lavoro” istituito per l'analisi epidemiologica.
 
In proposito dell'inquinamento delle falde acquifere chiediamo che la zona sia dichiarata quale Sito di interesse regionale (Sir).

In proposito dei maleodori a dell'aria malsana chiediamo che Usl, Arpat e Comune predispongano una rete di centraline per il controllo dell'aria che respiriamo. Per sapere se nel momento in cui si alzano i maleodori l'aria sia intrisa di polveri sottili e/o di metalli pesanti.

Qualora Usl e Arpat volessero solo perdere tempo e mandarci alle calende grache informiamo il Comune che ha tutta l'autorità per predisporre in autonomia del controllo dell'aria tramite centraline. Facendo una convenzione con un ente di ricerca o di analisi riconosciuto dal Ministero dell'Ambiente".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: