Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:01 - 17/1/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno ,

Di tale notizia , troviamo materiale in abbondanza su internet.

Applicazione meraviglioso

Passeggiando nelle aree attrezzate. ho una chiara immagine della situazione degli arredi .....
BASKET

Tredicesima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini, che dopo un mese di stop in campionato (causa pausa natalizia e poi le prime due giornate rimandate dal covid) ha dimostrato di non avere affatto ruggine o scorie addosso.

SCHERMA

Prima grande soddisfazione nel circuito europeo under 17 per Fabio Mastromarino. 

SCHERMA

Un azzurro per due.

BASKET

Ventinove giorni dopo l'ultima volta, Gema Montecatini è pronta a tornare in campo per una partita ufficiale. Il 17 dicembre, giorno della dodicesima vittoria consecutiva a Prato, sembra però ormai lontanissimo.

BASKET

Riceviamo da parte di Mtvb Herons e pubblichiamo.

HOCKEY

Se non è un evento poco ci manca, finalmente dopo oltre un decennio di assenza Pistoia ripresenterà una formazione senior femminile nei massimi campionati italiani.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Gage Davis.

BASKET

La gara casalinga della Nico Basket contro la Amatori Pall. Savona, che si sarebbe dovuta disputare questo sabato, è stata rinviata a mercoledì 19 gennaio, con palla a due alle ore 18.

none_o

Inaugurazione il 19 gennaio alle 18,30, nei locali della Federazione provinciale di Rifondazione Comunista di Pistoia.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Hanya Yanagihara.

La signora in blu
Viaggio nel profumo delle .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

L'oroscopo di gennaio

LA TOSCANA IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli
E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
BUGGIANO
Coronavirus, incontro a Buggiano nella serata più difficile in Italia dall'inizio dell'emergenza

22/2/2020 - 9:12

È arrivata nel momento più critico l’assemblea organizzata dalla Società della Salute per informare i cittadini sul coronavirus. I primi casi accertati in Italia (14 in Lombardia e 2 da verificare in Veneto) hanno ulteriormente acceso i riflettori sull’epidemia e la sala piena alla Pubblica Assistenza di Buggiano ha confermato la preoccupazione sul tema. Presenti anche il consigliere regionale Marco Niccolai e diversi sindaci della Valdinievole.

A parlare è Renzo Berti, direttore del reparto Prevenzione della Asl Toscana Centro, che ha presentato una situazione per la quale occorre la “giusta attenzione, senza allarmismi”. Al momento si contano 76.700 contagi, di cui solo 1.150 fuori dalla Cina. I decessi si concentrano in larghissima parte nella provincia cinese dello Hubei: sono 2.144, mentre nel resto del Paese se ne contano 90; al momento una sola morte in Europa. “In moltissimi casi - chiarisce Berti - erano persone anziane che presentavano anche altre patologie”.

La giornata di oggi, con i primi contagiati italiani, è stata “molto complicata - ammette il direttore Asl - anche se in generale la diffusione è in calo”. I rischi principali del coronavirus sono legati al fatto che si tratta di una “patologia nuova e con valutazioni scientifiche ancora in corso sulla terapia da adottare e la vaccinazione, che ancora non esiste".Massimo monitoraggio, com’è doveroso, anche della vasta comunità cinese in rientro verso Prato e la Toscana. In 1.300 sono atterrati prima del blocco aereo: per loro è stato attivato l’isolamento volontario e la sorveglianza attiva. I rientri ancora in corso sono pochi, a seguito della chiusura dei voli disposto dalle autorità cinesi e per la consistente riduzione dei flussi turistici e commerciali. 

Ma come si individua un caso sospetto? Serve la concomitanza di due condizioni: provenienza, nei quattordici giorni precedenti, da un’area sospetta e sintomatologia respiratoria acuta come tosse, difficoltà respiratorie o mal di gola. Ma non esistono portatori sani di coronavirus. “La direttiva ministeriale di queste ore prevede l’obbligo di segnalare il rientro dalla Cina - va avanti Berti - la quarantena sarebbe difficile da gestire, si rischia una misura inefficace”. 

Per Berti, dunque, non è il momento della “caccia alle streghe” e sgombra il campo da diverse fake news che riguardano gli alimenti, i rischi legati ai ristoranti cinesi o alle spedizioni di pacchi acquistati online: “Non c’entrano nulla col virus”. Le mascherine protettive sono utili ma non sufficienti: non difendono il soggetto che le indossa, piuttosto evitano di contaminare le persone con cui questo viene a contatto. Nessun problema per le gite all’estero, ma attenzione verso chi manifesta sintomi: “Deve stare a casa e curarsi, occorre mantenersi a distanza e applicare tutte le forme di prevenzione utilizzate anche per l’influenza comune”. Quest’ultima “non è meno pericolosa del coronavirus, ma viene sottovalutata e in pochi si vaccinano”.

In apertura il presidente della Società della Salute, Riccardo Franchi, ha promesso “nuovi momenti informativi se la situazione dovesse continuare. Ci auguriamo che non ce ne sia bisogno”.

 

di Giacomo Ghilardi

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




22/2/2020 - 11:57

AUTORE:
Daniele

Bravo Berti e bravi pidioti.
Porti aperti e cinesi all'osmannoro.
Un binomio perfetto per portare l'Italia alla catastrofe.