Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 23:02 - 18/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Andare a cercare i minorenni è normale secondo te zorrino ?
Gli spacciatori son sempre esistiti ma come ora mai ! Sia nei modi che nei numeri.
Tu fai come vuoi , continua pure a giustificarli , ma .....
TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

BASKET

La Gioielleria Mancini arriva da quattro sconfitte consecutive, la partita contro Ghezzano è quindi fondamentale per restare attaccati al treno play-off. 

TAEKWONDO

Due medaglie di bronzo e belle prestazioni per 6 giovani atleti (categoria cadetti) dell'Asd Taekwondo Attitude di Borgo a Buggiano alla sesta edizione dell'Insubria Cup, kermesse internazionale svolta al Pala Yamamay di Busto Arsizio (Varese).

RALLY

Una stagione sportiva da protagonista, a garantire risultati che - nel 2019 - hanno elevato la struttura ai vertici nazionali.

BASKET

Ciabattini di scena al PalaCecioni di Livorno contro la Fides, trasferta delicata per i monsummanesi reduci da tre sconfitte consecutive.

BOCCE

Niko Bassi, il giovane ventunenne toscano di Pietrasanta militante nel Villafranca Vigasio (VR) - ma a lungo protagonista anche a Montecatini - ha vinto domenica 9 febbraio, il 5° Trofeo Comune di Pieve a Nievole cat. A/B, organizzato dalla Bocciofila Pieve a Nievole.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

none_o

In mostra a Collodi le opere della pittrice milanese Veronica Menghi e dello scultore di Carrara, Francesco Siani.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
SAN MARCELLO PITEGLO
Il soldato americano Donald F. Todd riceverà la cittadinanza onoraria del Comune

11/2/2020 - 12:22

Nel gennaio 1945 fece il suo ingresso a Prunetta l'85° battaglione della 10ᵃ divisione da montagna dell'esercito statunitense. Del reparto speciale addestrato ai combattimenti in aree montane faceva parte il ventenne Donald F. Todd che, dopo essersi arruolato due anni prima, aveva lasciato il "suo" Michigan per combattere.

 

Da quel momento la vita di Donald - che oggi ha 95 anni e vive a Denver, in Colorado - è stata legata a doppio filo a questa terra, ai suoi paesaggi, ai cuori delle persone che la abitavano. Una connessione che non accenna a sbiadire e, a 75 anni di distanza, porta Todd a ricevere la cittadinanza onoraria del Comune di San Marcello Piteglio, che sarà concessa nel corso del prossimo consiglio comunale, in programma domenica 16 febbraio alle 21, in collegamento streaming con lui negli Stati Uniti. 

 
Fotografo esperto, Donald ha documentato le fasi della guerra oltre alla vita quotidiana di commilitoni e civili. Le testimonianze - fotografiche e non - che Todd realizzò nei mesi che il battaglione trascorse sulle nostre montagne sono state recentemente riscoperte e consegnate alla memoria collettiva grazie all'impegno della Pro loco di Prunetta e Prataccio e di altre associazioni.

 

Nel luglio 2018 è stata organizzata una grande rievocazione partendo dalla Pasqua del 1945, giornata di festa in cui soldati e abitanti furono immortalati dall’obiettivo di Todd in molteplici occasioni di socialità. Le foto di allora sono state scattate nuovamente, negli stessi luoghi, sostituendo i personaggi originali con figuranti scelti per l’occasione fra i paesani e i membri della Associazione onlus Linea Gotica Pistoiese. Per l’occasione Donald Todd ha inviato alla comunità una lettera attraverso la quale ripercorre quella lontana - ma ancora incredibilmente vivida - esperienza di amore e morte.


"Per noi Prunetta - scrive Todd nella missiva - rappresentava un luogo di sicurezza, di riposo, di normalità prima e dopo il calvario della battaglia... Il tempo che ho passato con i miei amici nei vostri piccoli paesi di montagna è il ricordo più toccante della guerra".
 
"La lettera in questione - commenta il sindaco Luca Marmo - è, oltre che un ringraziamento appassionato per la ricucitura di questo frammento di memoria e affetto, uno straordinario monumento alla pace e, insieme, la più perentoria condanna dell’atrocità di tutte le guerre". Quella lettera è diventata un vero monumento: una stele, infissa nei giardini pubblici di Prunetta, che riproduce l’ultima frase della missiva di Todd: “Grazie per averci ricordato, perché non vi abbiamo mai dimenticato”. Nel giorno dell’inaugurazione, nel luglio 2018, era presente il figlio di Donald, John Todd. A lui Marmo ha consegnato una targa con impressa la stessa frase, in inglese, a sancire la ricucitura speculare dei legami interrottisi nel primo dopoguerra, nel segno dei valori di pacificazione, di amore e riconoscenza reciproca ivi impressi.
 
Il riconoscimento della cittadinanza onoraria a Donald Todd è connotato da una serie di importanti intenti: sancire in maniera istituzionale la stabilizzazione di un legame di alto valore storico ed emotivo che riguarda tutta la comunità; riconnettere il filo della memoria rispetto alle storie accadute sul nostro territorio durante gli anni della Seconda guerra mondiale; riconoscere il contributo degli alleati, fondamentale alla realizzazione del processo democratico seguito alla fase della liberazione; gettare le basi per un legame organico con la città di Denver e con lo Stato del Colorado, dove si formarono generazioni di giovani addestrate per il combattimento in montagna che operarono nei nostri luoghi in stretta comunanza con le comunità locali. 
 
"Il tempo che ho passato con i miei amici - scrive ancora Todd - nei vostri piccoli paesi di montagna è il ricordo più toccante della guerra. Nelle vostre strade strette non dovevamo preoccuparci della vita o della morte. Eravamo liberi di essere quello che eravamo. [..] Sono questi i ricordi rimasti nei decenni dopo che i cannoni hanno taciuto  Sono tornato a Prunetta più di una volta dal 1945. [..] Gli amici conosciuti 50 anni prima erano ancora lì! Ho portato con me le foto che avevo scattato la domenica di Pasqua del 1945. [..] I residenti di Prunetta riconobbero immediatamente i loro amici, la famiglia e loro stessi nelle mie foto di mezzo secolo prima! A distanza di decenni, ho capito cosa avete rappresentato per noi. È stato allora, mentre parlavo con i vecchi e le donne che erano stati bambini, quando ho scattato quelle foto, che ho capito cosa noi, soldati, abbiamo rappresentato per voi".
 
Il consiglio comunale potrà essere seguito in diretta sul canale YouTube del Comune (https://bit.ly/2SeaiyM) e sulla pagina Facebook @ComuneSanMarcelloPiteglio.

In foto: Donald Todd e, nell'allegato Pdf, la versione integrale della lettera che scrisse nel 2018



Fonte: Comune San Marcello-Piteglio
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/2/2020 - 14:08

AUTORE:
Vianovino

Quando si leggono certi episodi di vita vissuta si capiscono tante cose.
Si capisce perché eravamo e spero lo saremo ancora un grande popolo.
Le divisioni dilaniano il nostro bellissimo paese e vederlo ridotto com'è fa veramente male.
Dobbiamo TUTTI tornare ai valori che contraddistinguevano i nostri padri, i nostri nonni.
L'Italia è UNA. Non dividiamola con gli interessi dell'una e dell'altra parte.
Abbiamo perso il piacere delle piccole cose, dell'amicizia, dei valori a cui ci siamo aggrappati e che ci hanno permesso di fare della nostra Nazione un paese unico, unanimemente riconosciuto.
Grazie a quei ragazzi che hanno combattuto per la nostra libertà, ragazzi che sono stati gettati a fare la guerra.
L'Italia ripudia la guerra. Questo è più bell'articolo della nostra Costituzione.
W l'Italia