Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 04:04 - 06/4/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Certo che le tinte fosche sono spesso oltre la siepe.
Leggendo quel che gira , mi sembrano scappellotti bonari .
I posti di lavoro ?
Si fanno ferie e cassa integrazione . Si prevede di stampare .....
BASKET

È arrivata ieri pomeriggio la notizia che la Lega Basket Femminile ha deciso, come aveva già fatto per i campionati regionali, di procedere con lo stop definitivo dei campionati. È una notizia che ci fa rimanere con l’amaro in bocca, nonostante si comprenda benissimo la gravità della situazioni sanitaria che sta affliggendo l’Italia.

PODISMO

Annullata la camminata ludico-motoria "Corri e cammina insieme" prevista per il 5 aprile.

CALCIO

I vertici societari del Gsd Montecatinimurialdo hanno preso una sofferta ma inevitabile decisione sul torneo internazionale Città di Montecatini Terme, in programma come ogni anno durante il lungo weekend pasquale.

TAEKWONDO

E' di 12 medaglie il bilancio, decisamente positivo, dell'Asd Taewondo Attitude di Borgo a Buggiano al "Trofeo Lanterna".

NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole brilla al campionato regionale in vasca corta, svolto alla piscina "Bastia" di Livorno.

KARATE

Domenica a Firenze si sono svolte le qualificazioni regionali per i campionati italiani di karate specialità kata categoria seniores ed esordienti.

NUOTO

Le squadre degli Esordienti A e Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole, guidate dagli allenatori Stefano Giannini e Carlo Bernava, si sono ben comportate ai campionati italiani invernali di Riccione.

BASKET

La Gioielleria Mancini di nuovo in trasferta, la più lunga di questo campionato. L’impegno è di quelli proibitivi contro la capoclassifica Valdicornia di coach Blanco.

none_o

Il 26 febbraio è stata inaugurata la mostra di pittura “Expo art….tullet”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Daniele Mencarelli.

Non mancava alcunchè,
ma non si sa neppur perchè
ci sembrava .....
PISTOIA STORICA
di Giancarlo Fioretti

Una vita in bilico quella di Dino Philipson, sempre in fuga da qualcosa.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

L'architetto e a'antica basilica di Santa Maria Assunta.

cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
Sono un giovane fotografo , mi chiamo Jacopo, e sono andato .....
none_o
Diplomi falsi per l'inserimento in graduatorie nelle scuole della provincia: 19 denunce

6/2/2020 - 14:55

PROVINCIA - I militari del nucleo investigativo del comando provinciale carabinieri di Pistoia hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Pistoia 19 persone ritenute responsabili di truffa aggravata ai danni dello Stato; falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale; falsità ideologica e materiale commessa da privato in atto pubblico e per l’inosservanza delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.


Le indagini, iniziate alla fine del 2018 dal personale del nucleo investigativo e coordinate da Leonardo De Gaudio, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pistoia, hanno permesso di far luce su gravi irregolarità nelle graduatorie di 3° fascia del personale Ata di vari istituti scolastici della provincia di Pistoia, valide per gli anni scolastici 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020 e bandite con decreto ministeriale n. 640 del Miur.


In particolare, l’attività d’indagine si concentrava inizialmente sull’individuazione di alcuni istituti scolastici paritari campani, accertando che quest’ultimi avevano rilasciato illegittimamente diplomi di qualifica professionali con il massimo punteggio, consentendo effettivamente agli utilizzatori di scavalcare diverse posizioni in graduatoria. Tali scuole paritarie, oggetto di indagini anche da parte di altre Procure della Repubblica, risultano essere:
-        l’Istituto paritario “La Fenice” già “Centro studi Forcella” di Nocera Inferiore (SA);
-        “Schola Albiniani” di Santa Maria Capua a Vetere (CE); 
-        Ippsar “Primo Levi” di Agropoli (SA); 
-        il Centro scolastico “Luca Pacioli srl” di Nola “(NA);
-        l’istituto professionale “Passarelli” di San Marco di Castellabate (SA).

 

I successivi accertamenti condotti hanno evidenziato effettivamente la presenza di un considerevole numero di persone provenienti dalla Campania, le quali producevano diplomi con voti altissimi e vantavano importanti esperienze professionali svolte in più istituti scolastici.


Si riusciva, pertanto, a individuare in ambito provinciale i soggetti che avevano fatto uso di titoli ritenuti “a rischio” e assunti, con contratti a tempo determinato, da vari dirigenti scolastici della provincia di Pistoia. Nella circostanza sono stati individuati anche alcuni soggetti che avevano dichiarato inesistenti esperienze di servizio prestate in altre scuole, ma che stranamente a loro nome non risultavano versamenti Inps.


Dopo aver individuato i soggetti, si procedeva, in collaborazione con l’ufficio scolastico provinciale di Pistoia e l’ufficio scolastico regionale della Campania, alla ricostruzione della carriera scolastica di ciascuno, riscontrando così la mancata convalida dei titoli dichiarati.


Episodio degno di rilievo risulta essere quello di una collaboratrice scolastica, già assunto a tempo indeterminato da un istituto pistoiese, la quale però non contenta partecipava a una nuova graduatoria per il passaggio alle mansioni superiori di assistente amministrativo. Con il punteggio ottenuto dai titoli dichiarati otteneva l’assunzione con la nuova qualifica professionale. Tuttavia, grazie ai controlli condotti è stata individuata l’alterazione del punteggio del proprio attestato di diploma di ben 18 punti incrementali, nonché l’insussistenza del corso informatico dichiarato.

Per ogni soggetto individuato è stata già disposta, da parte dei dirigenti scolastici di competenza, l’immediata risoluzione del contratto stipulato e il depennamento dalle graduatorie. 

Fonte: Carabinieri
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/2/2020 - 12:11

AUTORE:
Simonix

Speriamo che questi signori e signore abbiano il giusto processo, senza che questo cada in PRESCRIZIONE. Sentenze che spero cadano anche sui 'grandi' istituti che hanno rilasciato queste certificazioni.

6/2/2020 - 20:12

AUTORE:
Vercingetorige

Casualmente incontrai l'anno scorso , una gentile signora che mi disse essere nata a Pistoia ed aver fatto carriera nell'ambito del ministero della pubblica istruzione.
Mi accennò anche ad istituti che rilasciavano certificazioni di comodo , attestati di frequenza ed altro del tutto falsi . Addirittura mi parlò di Istituti inesistenti che producevano solo carta.
Nell'articolo si citano una serie di reati che dovrebbero portare a sanzioni pesanti . Sempre che i fascicoli non stiano a dormire per lungo tempo fino alla prescrizione per cui nessuno potrebbe subire una condanna . Speriamo bene

6/2/2020 - 18:21

AUTORE:
Gabriele

Spero siano condannati anche al rimborso dei danni patiti da chi, ingiustamente, ha perso il lavoro che gli sarebbe spettato.
Solidalmente con gli istituti che hanno rilasciato diplomi falsi.