Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 11:02 - 23/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Daniele , sei talmente inadeguato , che il tuo massimo sono queste sciocche asserzioni .
RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

BASKET

La Gioielleria Mancini arriva da quattro sconfitte consecutive, la partita contro Ghezzano è quindi fondamentale per restare attaccati al treno play-off. 

TAEKWONDO

Due medaglie di bronzo e belle prestazioni per 6 giovani atleti (categoria cadetti) dell'Asd Taekwondo Attitude di Borgo a Buggiano alla sesta edizione dell'Insubria Cup, kermesse internazionale svolta al Pala Yamamay di Busto Arsizio (Varese).

RALLY

Una stagione sportiva da protagonista, a garantire risultati che - nel 2019 - hanno elevato la struttura ai vertici nazionali.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

none_o

In mostra a Collodi le opere della pittrice milanese Veronica Menghi e dello scultore di Carrara, Francesco Siani.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
PONTE BUGGIANESE
Giornata della Memoria, l'attacco di Buonamici (Lega): "Discorso politicizzato e attacchi gratuiti alla destra"

26/1/2020 - 9:24

Comunicato stampa a cura di Riccardo Buonamici (Lega): "Erano giorni che mia figlia mi chiedeva se sabato mattina avrei partecipato alla presentazione della nuova installazione alle scuole medie di Ponte Buggianese alla quale aveva collaborato con altri ragazzi sotto la supervisione del Professor Vanacore.
Sebbene non esista cosa al mondo che mi piaccia più di poter realizzare i desideri della mia bimba, la partecipazione era in ogni caso doverosa perché sapevo che l'installazione avrebbe riguardato la Senatrice Segre e tre Superstiti dell'Eccidio del Padule.
La realizzazione è bella davvero, di alto valore civile e molto toccante per tutta la nostra comunità. Devo dire che quella dello scorso anno non mi era piaciuta ma questa è veramente stupenda e consiglio a tutti di andare a vederla, sembra un lavoro di un'accademia di belle arti più che di ragazzi delle medie; obbligatori quindi i complimenti a chi ha ideato e realizzato l'opera.
Tutto bene dunque?
Purtroppo no.
Dopo la presentazione dell'installazione e i discorsi di rito delle autorità presenti ha preso in mano il microfono un soggetto che lì per lì non sapevo che ruolo avesse e che dopo qualche secondo ho capito essere un attore che si è messo a recitare un pezzo aiutandosi con pennarelli di vario colore. Mano a mano che recitava gettava via i pennarelli (spero che poi li abbia raccolti visto che altrimenti è inutile la sensibilizzazione sul Comune plastic-free...): il senso era che il pennarello blu era dello stesso colore del mare attraversato dalle persone che arrivano sulle nostre coste ma che secondo alcuni andrebbero lasciate affogare, il pennarello rosa rappresentava i gay, anche questi secondo alcuni da discriminare, un altro pennarello i pazzi secondo alcuni da rinchiudere in una stanza buttando via la chiave e via delirando (mi scuso se non ho riportato esattamente il contenuto della performance, ma non tanto l'intento propagandistico quanto la stupidità degli argomenti con i quali veniva realizzato non lo ha reso degno di particolare memorizzazione, almeno per me). Alla fine il tizio ha intonato pure qualche nota di “bandiera rossa” dicendo qualcosa del tipo “anche quelli che la cantavano sono scomparsi” o roba del genere.
Riassumendo, un attacco non proprio velato a partiti, politici e simpatizzanti di quella che viene chiamata destra, tanto è vero che al sottoscritto sono pervenuti messaggi di genitori che non hanno per nulla gradito l'accaduto.
E' un peccato che una bella occasione di alto valore civile da condividere con i nostri ragazzi sia stata rovinata così; sono dispiaciuto anche per la Dirigente Scolastica che sono convinto non abbia apprezzato la strumentalizzazione politica di quella che doveva essere una giornata importante per alunni, genitori e insegnanti; mi auguro che qualcuno finalmente capisca che la scuola è di tutti e che libertà di insegnamento non significa libertà di propaganda.
Da ultimo vorrei sommessamente (così che nessuno se ne abbia a male) rammentare che il 10 febbraio è il Giorno del Ricordo: era rosso anche il sangue di quei morti per i quali non si ha memoria, almeno nel nostro Comune, di installazioni".
 
Riccardo Buonamici
Lega Salvini Premier – Centrodestra Ponte Buggianese

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




3/2/2020 - 15:39

AUTORE:
napoleone

Il dibattito è dal dizionario :

dibàttito s. m. [der. di dibattere]. – Discussione alla quale prendono parte i partecipanti a un’assemblea, a una seduta, a una riunione pubblica o privata, e nella quale si contrappongono e valutano idee e opinioni diverse in merito a determinati argomenti proposti

Quando si leggono commenti come i tuoi , che dibattito vogliamo intavolare ? Di cosa vuoi discutere ?

Gli orrori del passato che ritornano al presente ? Il voler seppellire le leggi razziali e plaudire al telefonista Salvini , sfuggendo ad un fil rouge ? Voler parlare di foibe per attaccare il Comnismo che non esiste più , mentre le manifestazioni di fascismo sono di tutti i giorni ?
I decreti Salvini che i "comunisti" al governo (?????) non modificano , anzi . Oppure quelli che vorrebbero un'isolotto in cui rinchiudere . tutti gli stranieri , come il "comunista " Pinochet fece in uno stadio ? Seguitare a dare del comunista ? Ma per favore . Per me vu vi site beuto i' cervello

3/2/2020 - 13:42

AUTORE:
Pietro

Il dibattito è democrazia.... Questo dimostra ancora di più che esiste il comunismo. Inutile fare altri commenti su orrori del PASSATO, sono tutti orrori senza distinzione, caro lei. Si tranquillizzi e stia pure sereno.

31/1/2020 - 19:06

AUTORE:
carlo dadone

Il 10 febbraio si ricordano le vittime delle Foibe.
Una per tutte .
Le foibe rappresentano la reazione di un popolo e anche un disegno espansionistico della Jugoslavia.
I morti , anche se funzionari fascisti , requisitori di proprietà , ed altro in casa d'altri , sono da ricordare e piangere comunque .
Il tentativo da parte della destraccia di mettere sullo stesso piano le Foibe per mitigare le colpe dell'olocausto è veramente spregevole.
Gli ebrei assieme ad altri cittadini ITALIANI , furono consegnati all'alleato tedesco da parte del governo Italiano , con delle leggi pubblicate sulla gazzetta ufficiale come qualsiasi altra legge.
La loro colpa era solo quella di essere ebrei e la legge non faceva riferimento a nessun reato .

La cosa mi sembra ben diversa e quando vedo sullo scudo di Fratelli del cavolo la fiamma tricolore del MIS fondato dai fucilatori della RSI , e queste speculazioni su chi ebreo morto nei campi , sia infoibato mi vergogno per questi miseri personaggi .

31/1/2020 - 18:50

AUTORE:
carlo dadone

Mi da fastidio l'imbecillità di chi usa questo termine ormai fuori moda.
L'ignoranza delle persone mi irrita . In quanto a considerarmi , per questioni anagrafiche , un "vetero comunista" ne sono orgoglioso . Si tratta di una parentesi di un trenta per cento degli italiani di quel periodo che come forza di opposizione , garantivano la democrazia . Ma questo è un concetto troppo difficile. L'anticomunismo ha favorito storicamente le dittature europee. In nome dell'anticomunismo , solo in Italia ,morirono 600 o 700 mila soldati , e molti andarono in ferie in germania su vagoni piombati .
Il Comunismo , aiutato da commissari di partito addestrati in Russia , contribui' fattivamente alla liberazione dai fascisti e dai tedeschi .
Oggi chi identifica con il Pd il comunismo , è veramente un personaggio fantasioso . IGNORANTI

30/1/2020 - 14:06

AUTORE:
Antonio

Come vi da noia essere definiti comunisti, ma come mai? Gli altri possono essere definiti in qualsiasi modo, e già proprio anche per questo siete comunisti, non solo in valdinievole. Questi commenti li vorrei leggere anche il 10 Febbraio, mi auguro di sbagliarmi, nessuno aprirà bocca.

30/1/2020 - 9:07

AUTORE:
donatello

Bella Ciao è un canto universale che viene cantato anche in Honk Kong.
E' un canto di libertà che non ha niente di komunista .
Mi piacerebbe vedere indicato un dispositivo di questo governo da definire "comunista" .
Potrei citare d'altro canto dei dispositivi del passato governo e della lega , da affiancare alla parola xenofobia , razzismo ed altro .
Definire questo modo di rapportarsi alla umanità come aderente alle leggi del 1938 evitando la parola ------ è almeno proponibile se non probabile.
Nel concreto : i decreti salvini .

Nel tuo intervento leggo il tuo parere , ma nessun accenno al concreto .
Mi sembra che in Valdinievole , siate rimasti ai tempi di berlusca che aveva reinventato i comunisti .
La pubblicistica , da anni , non batte più su questo tasto e su questa parola.
Siete vecchi rincoglioniti che vogliono fermare il tempo .
Aggiornatevi .

29/1/2020 - 19:24

AUTORE:
Piero

Precisiamo che i rossi comunisti esistono eccome caro lei Arturo L.e cantano bella ciao e bandiera rossa, è comunque divertente vedere che rosicate e parecchio, giustamente perché Salvini ha il doppio di Zingaretti, e se la gente lo vota ne prenda atto perché altrimenti sta troppo male è un consiglio, si rassereni e stia sereno.

29/1/2020 - 4:53

AUTORE:
Arturo L.

Caro Piero , la destra esiste e si chiama salvini che citofona e la pasionaria che porta ancora nel segno la fiamma tricolore dei fucilatori della RSI
La nostra destra è xenofoba , mentre la vera destra democratica è ben altro .
La destra viene intesa come riformismo moderato nel rispetto della sinistra . La sinistra avrebbe la funzione di spronare la società a maggior interesse per i più deboli .
Questo in un paese normale. Quando si ostentano rosari e magliette col vecchio papa, ci si accorda con i fascisti del terzo millennio o forza nuova, quando si creano leggi che distruggono l'accoglienza e si sfrutta Bibbiano o si strumentalizzano i disperati , questa è una destraccia e niente altro -
I Komunisti ? Ma ? Se il satiro Berlusca , non non li reinventava , e da quel di che in Italia non esistono più (quand'anche siano mai esistiti)
La parola comunista , la vedo solo su questo foglio in bocca a poveretti di valdinievole che non hanno argomenti .

28/1/2020 - 21:28

AUTORE:
Piero

Questo Continua ancora ad giudicare la destra,non buona... Come se fosse buono il comunismo... Ma per favore finiamola, le atrocità sono atrocità, Punto e basta.

28/1/2020 - 18:02

AUTORE:
supergulp

Non esiste né destra né sinistra . Non si può ridurre tutto a Coppiani e Bartaliani .
Parlare in punta di penna di fatti orrendi accaduti nella civilissima europa per rispettare quelli che si pongono di fronte all'umanità alla stessa maniera dei tedeschi alleati agli italiani non mi pare giusto .
Esistono quelli che tifano per i decreti salvini e che parteggiano per chi ha distrutto l'accoglienza.
Consentire a certa feccia politica , ad esempio , di mettere sullo stesso piano foibe e Birkenau è vergognoso .
Di frnte all'Olacausto il giudizio è netto . La destra sarebbe una componente essenziale , in democrazia . Questa destra è solo indecente .

28/1/2020 - 9:41

AUTORE:
Luciano

Solo polemica da chi vuol puntualizzare che è di sinistra e quindi più bravo. La giornata del ricordo nessuno l ha contestata ma solo fatte delle precisazioni, mi auguro che anche il 10 febbraio, chi ha organizzato la giornata del ricordo, si adoperi allo stesso modo per organizzare il 10 febbraio,per dimostrare che siamo tutti eguali.

27/1/2020 - 17:52

AUTORE:
donatello

Si parla del sesso degli angeli . Nei confronti dell'Olocausto c'è un solo giudizio ,senza sfumature , distinguo e svolazzi . Un orribile delitto compiuto dal Nazismo con alleati gli Italiani nostri antenati .
Il resto sono balle al punto che a forza di fare gli storici , siamo arrivati al negazionismo .
Che poi ancora oggi in qualche parte del mondo ci siano fatti analoghi e che ci saranno anche in futuro , questo non sposta minimamente la necessità di comunicare ai nostri figli cosa è successo in europa nel ventennio fra il 25 ed il 45.
Oppure il buon padre dell'alunna , da buon leghista , vorrebbe andare a citofonare ad uno dei pochi sopravvissuti ?

27/1/2020 - 12:36

AUTORE:
Riccardo Buonamici

Gentile Signora,
innanzi tutto grazie per aver dedicato parte del Suo tempo a rispondere al mio comunicato, credo Le saranno servite diverse decine di minuti.
Per quanto riguarda l'ultimo paragrafo del Suo commento chiarisco che il sottoscritto quando prende posizione è abituato a metterci nome e faccia, come padre quando si tratta di questioni personali e come rappresentante politico quando si tratta di questioni politiche. Vede, la legittimazione ad intervenire anche in qualità di rappresentante politico me l'ha data il contenuto squisitamente propagandistico del pezzo recitato dall'attore.
Lei pensa che la Dirigente Scolastica abbia gradito scrivere "Purtroppo mi devo scusare per non aver approfondito fino in fondo l'intervento di un attore esterno al nostro istituto che mi ha amareggiato poiché la sua performance NON E' RISULTATA ADEGUATA NEI TONI E NEI CONTENUTI AL CONTESTO DELLA MANIFESTAZIONE E ALLA MODALITA' CON LA QUALE LA SCUOLA TRASMETTE I VALORI DI CITTADINANZA ATTIVA AI PROPRI ALUNNI"?.
Sia la Dirigente Scolastica sia il sottoscritto hanno esperienza di insegnamento pluridecennale e Le assicuro che entrambi conoscono bene la differenza fra libertà di insegnamento e propaganda politica.
Buona giornata
Riccardo Buonamici
padre di alunna di terza media e consigliere comunale della Lega Salvini Premier - Centrodestra Ponte Buggianese

27/1/2020 - 11:59

AUTORE:
allegra compagnia

Credo che appiccicare epiteti sia una operazione a perdere .
Poi dando del fascista a Casapound , alcuni si ergono a loro difensori e dicono che la parola fascista è superata ed inventata dai Komunisti perdiamo solo tempo .
Poi andiamo sul sito ufficiale di Casapound , dove i camerati si definiscono fascisti del terzo millennio . Allora ? Allora seguitiamo la lettura fra il riso e la rabbia .
Poi Leggiamo di Fiore che incita i suoi ragazzi" ad andare alla messa di Vicofaro ed ascoltare se l'omelia del prete sia o no scismatica . Tutti con il saluto romano e croci runiche . Qualche croce che gira contraria rispetto alla tradizione che rappresenta il sole . Qualche rosario baciato durante i comizi e via andare .
Queste associazioni si trovano come in un ventre di vacca dei negazionisti e peggio . Addirittura si sono apparentati con la LEGA in diverse occasioni .
Lo sterminio per la soluzione finale cui parteciparono i fascisti assieme ai tedeschi , viene rimosso ridicolizzandolo . I fanciulli meno sanno e più voteranno Salvini . Questo è il dunque.

27/1/2020 - 8:18

AUTORE:
Sara

Gentile consigliere,
mi permetto di rispondere al suo comunicato di domenica in merito all’iniziativa legata al Giorno della Memoria che si è tenuta sabato mattina alla Scuola Media di Ponte Buggianese alla quale ho partecipato come mamma.
Convengo pienamente con lei sulla straordinaria bravura che i ragazzi hanno dimostrato realizzando una istallazione così maestosa e di così eccellente valore artistico, capace di far commuovere fino alle lacrime i tre ospiti, superstiti dell’eccidio del Padule che con una dignità silenziosa e dimessa hanno portato fisicamente la loro importante testimonianza nonostante la comprensibile e visibile sofferenza che certi ricordi ancora risvegliano.
Quello però su cui mi sento di dissentire è il suo commento sul monologo che ha preceduto la presentazione dell’istallazione che io ho ascoltato attentamente e rispetto al quale, onestamente, mi sono stupita positivamente per la capacità che quelle parole hanno avuto di scuotere la mia coscienza così come credo, quella di molti presenti. Non penso ci sia bisogno di ricordarle che il monologo non si rifaceva a “discorsi stupidi” ma elencava esattamente tutte le categorie di persone che secondo le teorie naziste erano esseri inutili, se non addirittura pericolosi, che minacciavano la purezza della razza ariana e quindi dovevano essere sterminati e i colori utilizzati dall’attore, attraverso la metafora dei pennarelli, erano quelli delle bandiere a forma di triangolo che queste persone avevano cucite addosso sulla divisa a righe che indossavano nei lager. Questo per sintetizzare.
Le argomentazioni che, con evidente ironia, l’attore ha utilizzato, caro consigliere, sono quelle che ahimé si sentono ogni giorno da parte di tante persone, al di là dell’ideale politico, sui social, nei bar, sui mezzi pubblici, nelle sale d’attesa dei medici di famiglia, ecc. ecc.
Al di là di “un attacco, non proprio velato, a partiti, politici e simpatizzanti di quella che viene chiamata destra” l’intento del monologo voleva semmai essere un grido di allarme alle nostre coscienza su quanto, ancora oggi, siamo vicini a certi anti-valori di odio, intolleranza, disprezzo nei confronti della diversità e rispetto a questo, la politica dovrebbe essere unanime nel risvegliare gli animi e combattere questi anti-valori sempre più diffusi nella nostra società anche tra i giovanissimi.
Sì perché, caro consigliere, credo che trincerarsi dietro la scusa che gli adolescenti “non possono capire” o “non sono capaci di cogliere il messaggio” è un atteggiamento che da parte di noi adulti richiede una tempestiva e necessaria inversione di rotta. I nostri ragazzi non sono stupidi, capiscono eccome! Dietro a ogni episodio di bullismo, di violenza verbale o fisica gratuita nei confronti del “diverso” da parte di ragazzini giovanissimi, c’è sempre un genitore che afferma “Suvvia, è stata solo una bravata, una ragazzata…”.
Senza richiamare i miei ideali politici che nel contesto di giornate come questa sono del tutto irrilevanti in quanto sono convinta che il nostro compito di adulti sia quello di fare in modo che qualsiasi fatto di sangue, compiuto in nome di qualsiasi colore e di qualsiasi bandiera, sia da commemorare per fare in modo che non si ripeta mai più, colgo l’occasione per dirle che se vorrà organizzare una manifestazione in occasione del 10 febbraio, Giorno del Ricordo, parteciperò volentieri con lo stesso entusiasmo e lo stesso spirito di riflessione e di partecipazione.
Infine, a lei e alla Dirigente Scolastica che dovrebbe essere solamente fiera e orgogliosa di una iniziativa come quella di sabato mattina, vorrei dire grazie, come genitore, per offrire ai ragazzi la possibilità di crescere imparando fin dalla Scuola Media i valori fondamentali del rispetto della diversità e della democrazia.
Mi permetto di aggiungere che l’unica evidente “strumentalizzazione politica” è stata dimostrata nel suo comunicato, laddove, peraltro, si è firmato come “Lega Salvini Premier – Centrodestra Ponte Buggianese” e non semplicemente come padre.