Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:03 - 30/3/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Date addosso a chi vi ricorda che 20 km di bare vengono portate in giro dall'esercito perché ci sono problemi a bruciarle. Siete e rimarrete in casa per chi sa quanto . Chi è a casa , probabilmente .....
PODISMO

Annullata la camminata ludico-motoria "Corri e cammina insieme" prevista per il 5 aprile.

CALCIO

I vertici societari del Gsd Montecatinimurialdo hanno preso una sofferta ma inevitabile decisione sul torneo internazionale Città di Montecatini Terme, in programma come ogni anno durante il lungo weekend pasquale.

TAEKWONDO

E' di 12 medaglie il bilancio, decisamente positivo, dell'Asd Taewondo Attitude di Borgo a Buggiano al "Trofeo Lanterna".

NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole brilla al campionato regionale in vasca corta, svolto alla piscina "Bastia" di Livorno.

KARATE

Domenica a Firenze si sono svolte le qualificazioni regionali per i campionati italiani di karate specialità kata categoria seniores ed esordienti.

NUOTO

Le squadre degli Esordienti A e Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole, guidate dagli allenatori Stefano Giannini e Carlo Bernava, si sono ben comportate ai campionati italiani invernali di Riccione.

BASKET

La Gioielleria Mancini di nuovo in trasferta, la più lunga di questo campionato. L’impegno è di quelli proibitivi contro la capoclassifica Valdicornia di coach Blanco.

BOCCE

Cala il sipario sulla ventisettesima edizione del "Città di Monsummano", la manifestazione organizzata dalla Bocciofila Monsummanese come doppia gara regionale a coppie, una riservata alla cat. A e l'altra alla cat. B-C.

none_o

Il 26 febbraio è stata inaugurata la mostra di pittura “Expo art….tullet”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Daniele Mencarelli.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
Sono un giovane fotografo , mi chiamo Jacopo, e sono andato .....
none_o
Nove Alpi, in arrivo 17 licenziamenti: interventi di sindaco, sindacati e Niccolai (Pd)

15/1/2020 - 18:21

PISTOIA - Molti gli interventi sulla difficile situazione che sta vivendo l'azienda Nove Alpi. Il primo contributo è del sindaco Alessandro Tomasi.


«La situazione della Nove Alpi è ancora più preoccupante alla luce dell’ultimo incontro di ieri al tavolo regionale, al quale l’azienda non si è presentata dopo che, il 24 dicembre scorso, ha comunicato l’avvio delle procedure di mobilità per 17 dipendenti. Mi unisco alle preoccupazioni dei lavoratori, che da mesi lavorano e mandano avanti la produzione in una situazione di incertezza, e a loro esprimo la mia vicinanza. Le ultime notizie non possono che aggravare questa situazione. Da mesi sto seguendo la vicenda al tavolo regionale e continuerò a farlo attivando, insieme agli altri soggetti coinvolti, tutti i canali a disposizione. Stiamo parlando di una situazione che, nella peggiore delle ipotesi, potrebbe avere ricadute pesanti per l’occupazione e l’economia del nostro territorio. C’è quindi la necessità che l’azienda faccia sapere chiaramente cosa intende fare presentando un piano industriale».

 

Questo invece l'intervento di Francesco Baccanelli (Flai Cgil) e di Amedeo Sabato (Fai Cisl).

 

"La Nove Alpi Srl a settembre del 2019 ha presentato una proposta di concordato in bianco presso il tribunale di Pistoia e il 24 dicembre 2019 ha comunicato l'intenzione di procedere a n. 17 licenziamenti oltre l’intenzione di non rinnovare i contratti in scadenza. Questo senza presentare preventivamente e mettere a conoscenza le organizzazioni sindacali del piano industriale che è a corredo della procedura concorsuale.

A fronte della nostra richiesta, ieri è stata convocata tempestivamente l'unita di crisi della Regione Toscana ed a quel tavolo l'unica a non essersi presentata è stata l'Azienda.
Queste organizzazioni sindacali ritengono gravissimo e inaccettabile tale comportamento e chiediamo con forza il ritiro immediato di tutti i licenziamenti annunciati. Pretendiamo un piano industriale chiaro, credibile, sostenibile e condiviso con tutti gli attori, cosa più volte richiesta, così da farci capire concretamente come si vuole strutturare l'azienda ed i suoi obiettivi primari.

Questo per superare la complicata e difficile fase e dare una prospettiva industriale di rilancio dell'attività senza far pesare sui più deboli e soprattutto i lavoratori che stanno pagando duramente il prezzo di questa crisi aziendale con grande dignità e senso di responsabilità.

Vogliamo sapere tutto questo e solo dopo potremo valutare gli strumenti più adatti senza escludere l’utilizzo degli ammortizzatori sociali.

I lavoratori già da tempo hanno proclamato lo stato di agitazione, se l’azienda dovesse perseguire la strada intrapresa si renderà necessario l’utilizzo di tutti gli strumenti e le azioni necessarie alla salvaguardia del posto di lavoro".

 

Di seguito l'intervento del consigliere regionale del Pd Marco Niccolai.

 

«Ho partecipato a vari tavoli di confronto in Regione sulla situazione della Nove Alpi quando, a giugno, fummo contattati dalle organizzazioni sindacali giustamente preoccupate delle comunicazioni che pervenivano dall'azienda. Dopo 5 mesi la proprietà ancora non ha chiarito quali sono le prospettive dell'azienda ma ha comunque deciso di procedere a 17 licenziamenti.

L'azienda non si è neanche presentata ieri al tavolo convocato dalla Regione per affrontare la situazione a seguito dell'apertura della procedura di licenziamento. Si tratta di un comportamento scorretto e inaccettabile: la proprietà ha il dovere della chiarezza sulla situazione dell'azienda e sulle sue reali prospettive».

Lo dice Marco Niccolai, consigliere regionale Pd, informando sulla vertenza dell’azienda Nove Alpi di Pistoia.

«La Nove Alpi deve chiarire – continua Niccolai - lo deve ai lavoratori e alle Istituzioni che, per senso di responsabilità e visto che veniva periodicamente ripetuto che c'erano valutazioni aziendali in corso, hanno scelto di avere un atteggiamento responsabile per tutti questi mesi. Per tutta risposta sono arrivati 17 licenziamenti senza nessuna chiarezza sul futuro di un'impresa che conta 90 dipendenti. Chiedo dunque alla proprietà di ritirare subito la procedura di licenziamenti collettivi così da poter svolgere il confronto nelle sedi deputate in modo efficace. La Regione – conclude il consigliere regionale - continuerà a seguire la situazione con attenzione come avvenuto in questi mesi e alla proprietà chiediamo uguale lealtà e responsabilità».

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: