Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 17:09 - 23/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Signor Profili condivido il suo articolo ed il suo entusiasmo e se legge il mio breve commento non dovrebbe avere dubbi .
In un mondo in cui un atomo (amministrazione comunale) vale quando un governo .....
BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

RALLY

Tre piloti nella “top ten” della gara, valore aggiunto di una prestazione corale che ha garantito a Jolly Racing Team un ruolo di primo piano sulle strade del Rally di Casciana Terme.

CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

BASKET

Prosegue la preparazione della Nico Basket Femminile, in vista dell’esordio di sabato 3 ottobre a Bolzano, e una delle più eccitate all’idea di ricominciare a fare sul serio è sicuramente Marta Tesi, guardia del 2003.

none_o

Mastrovito è tra gli artisti più significativi della sua generazione.

none_o

Segnaliamo volentieri il primo romanzo di Lorenzo Monti.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PESCIA
Arrivano le borracce plastic free nelle scuole: Comune e istituto comprensivo aderiscono al progetto “Acqua buona"

13/12/2019 - 16:44

L’acqua di rubinetto non è “solo” potabile, ma anche buona da bere, disponibile “a chilometro zero”, sicura e super controllata. Spesso però - e a torto - il pregiudizio attorno all’acqua di rubinetto (in termini di sicurezza, qualità, caratteristiche) è radicato al punto da far preferire comportamenti non sempre sostenibili.

 

Per incentivare le buone pratiche e promuovere un uso responsabile della risorsa idrica, Comune, istituto comprensivo Rita Levi Montalcino e il gestore idrico Acque SpA, nella mattinata di ieri hanno sottoscritto la convenzione per il progetto Acqua buona: consumo dell’acqua di rubinetto nelle mense scolastiche al posto di quella in bottiglia, garantito da controlli aggiuntivi eseguiti da Acque direttamente all’interno dei plessi, divulgazione dei dati (in modo che tutti possano conoscere la qualità dell’acqua che bevono) e fornitura di brocche e borracce per il consumo. Un percorso condiviso e un impegno reciproco in nome dell’ambiente e della salvaguardia del Pianeta.

 

A firmare la convenzione, avvenuta a margine del workshop sulla Montagna di Pescia, sono stati il sindaco Oreste Giurlani e il presidente di Acque SpA, Giuseppe Sardu.

Con l’obiettivo di dire stop alla plastica, aderendo al progetto Acque Buona, è iniziata anche la consegna di un nuovo kit a 900 bambini e ragazzi delle scuole primarie e dell’infanzia, con borracce in alluminio per gli studenti elementari e borracce tradizionali ai bambini della materna (per motivi di sicurezza). Un ulteriore, deciso passo avanti verso la riduzione dell’utilizzo della plastica monouso. Ipotizzando un consumo quotidiano di 0,5 litri d’acqua a testa, con il prossimo anno scolastico, gli alunni di Pescia coinvolti in Acqua Buona faranno risparmiare alla collettività circa 18 quintali di plastica, pari all’emissione equivalente di oltre 41 quintali di anidride carbonica.

“Questo progetto ci ha interessato fino dal primo momento in cui ci è stato proposto, perché rafforza il nostro impegno verso l’ambiente ed ha una decisa e importante funzione educativa perché si rivolge alla nuova generazione di cittadini, rendendoli ancora più sensibili al tema - conferma Oreste Giurlani -. Dopo le prime borracce che abbiamo consegnato a Collodi, continueremo la distribuzione in tutte le scuole primarie e secondarie del nostro territorio comunale”.  

“I cambiamenti climatici e l'utilizzo indiscriminato delle risorse naturali - aggiunge Giuseppe Sardu - sono temi da affrontare con la massima urgenza. Dobbiamo tutti sentirci responsabili delle condizioni del pianeta e del futuro delle nuove generazioni. E proprio da loro, anche grazie a Acqua Buona, arriva un messaggio incoraggiante: attraverso piccoli gesti quotidiani, come quello di bere “acqua del sindaco” ed evitare la plastica usa-e-getta, si può fare qualcosa. Acque si sente pienamente coinvolta in questo processo di cambiamento ed è pronta a fare la propria parte, fornendo sostegno alle amministrazioni volenterose come quella di Pescia, garantendo controlli accurati che assicurino la bontà e la sicurezza dell’acqua potabile, investendo nella riduzione degli sprechi e nell’estensione del servizio di collettamento e depurazione delle acque reflue.”

Fonte: Stampa Giurlani
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/12/2019 - 23:06

AUTORE:
Devis

È vero. L'acqua di rubinetto è potabilissima almeno fino al contatore. Ma attenzione alla bolletta alla voce fognatura: la tariffa per fognatura e depurazione è calcolata in base ai consumi del contatore. Se il contatore segna 10mc, Acque Spa o chi per loro calcoleranno 10mc anche per la fognatura. E se una parte di quei 10mc io la bevo? Perché devo pagarla in fognatura?