Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:12 - 09/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Alessandro, ma nel suo ultimo commento, parla di sé stesso, per caso? Sembra il suo ritratto. Walter, se conosce così bene la storia dei gesuiti (allora lei è bravo, le faccio gli applausi) , .....
TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

BASKET

C'è una sola squadra in testa al campionato di A1 Uisp Pistoia-Prato. È il Racing Montecatini, che ha vinto venerdì sera a Pieve A Nievole per 50-60, dopo aver accumulato anche 20 punti di vantaggio.

BOCCE

In un settimo turno del campionato nazionale di A/2 che non ha mancato di riservare sorprese, la Montecatini Avis va ko nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Orbetello.

BOCCE

Anche se Giacomo Lorenzini è un tesserato veneto ciò non vuol dire che sia fuori luogo citare i suoi successi specie in regioni dove le bocce agonistiche ci sono società che vanno per la maggiore in ambito nazionale.

BOXE

Sei sono in totale nella categoria degli youth 81kg. Il sorteggio vede Bachi affrontare il pugile campano della Napoli boxe Vincenzo Terlizzi con 32 incontri e solo 5 sconfitte. Mentre Bachi ha 9 incontri e solo 1 sconfitta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini che affrontano un rinvigorito Bottegone Basket al PalaKing.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vittorio Sgarbi.

none_o

Inaugurazione della mostra di dipinti del pittore Alessio Menicocci dal titolo "Espressioni di quiete".

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
QUARRATA
Cittadinanza onoraria a Liliana Segre: il consiglio comunale approva all'unanimità

26/11/2019 - 13:02

Nella seduta di ieri sera il consiglio comunale ha approvato all’unanimità la delibera di conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre. 


L’atto, proposto dal sindaco Marco Mazzanti, è stato accolto da tutti i gruppi consiliari, sia di maggioranza che di opposizione, i quali hanno espresso tutti, in maniera trasversale, parole di apprezzamento per la senatrice, per la sua storia e per il suo impegno. 
 
“Sono davvero lieto – afferma il sindaco – che tutto il consiglio comunale abbia accolto la mia proposta di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Segre alla quale ci sentiamo umanamente e idealmente vicini per quello che ha vissuto e per l’impegno che durante tutta la sua vita ha sviluppato per testimoniare l’orrore delle discriminazioni razziali e per diffondere il valore della solidarietà e della pace tra le persone e tra i popoli”. 
 
Nella delibera di conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre il consiglio comunale ricorda come anche il territorio di Quarrata abbia conosciuto la brutalità e la ferocia naziste, di cui ancora oggi, ogni anno, si ricordano le vittime: i giovani Gino Bracali, Giordano Cappellini, Mario Innocenti, uccisi tra l’8 e il 9 agosto del 1944 a Castel dei Gironi, durante l’incendio appiccato nel paese dalle truppe di occupazione naziste. 

 

Ogni anno, inoltre, in occasione delle celebrazioni legate alla Giornata della Memoria, il Comune propone a tutte le terze medie della città un incontro di approfondimento sui crimini delle discriminazioni razziali, sui nazionalismi e sulle dittature, a partire da quelle geograficamente più vicine, ossia il fascismo italiano. In occasione della prossima Giornata della Memoria è stato già da tempo definito il programma dell’incontro che vedrà, oltre alla testimonianza di Francesca Nardini, nipote di Clotilde Nardini, insignita dell'onorificenza di “giusta tra le nazioni” per aver salvato la vita a una famiglia ebrea, anche la proiezione di un filmato che propone proprio la testimonianza di Liliana Segre. In questo video la senatrice racconta un episodio avvenuto sul finire della sua prigionia nei campi di concentramento nazisti: stava marciando, insieme ad altri prigionieri, quando i militari nazisti iniziarono a spogliarsi delle loro uniformi, poiché stava arrivando l’Armata Rossa e i nazisti cercavano di confondersi tra i prigionieri per scappare. Un militare, mentre si spogliava, fece cadere la sua pistola vicino ai piedi di Liliana Segre. Lei, durante tutta la prigionia aveva pensato più volte di vendicarsi delle violenze e delle angherie subite: in quel momento la vendetta diventò una possibilità concreta, ma decise di non raccogliere quella pistola. “In quel momento capii – racconta nel video – che io ero diversa da loro, che io non avrei mai ucciso nessuno e che per questo sarei stata per tutta la vita una donna libera”.

Fonte: Comune Quarrata
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




26/11/2019 - 14:19

AUTORE:
Roberto

Con tutte le cittadinanze che Le vengono attribuite ... con la burocrazia che impera, vuoi vedere che prima o poi qualcuno le vorrà far pagare delle imposte comunali ? Poveri buffoni che si aggrappano al mantra del momento. Ma della Signora Segre, nei mesi ed anni passati dalla fine delle persecuzioni razziali di cui lei ed altri sono stati oggetto, per religione, appartenenza politica o altri motivi abbiettaqmente usati per fare, questo si, discriminazione, c'é qualcuno che aveva mai ipotizzato, non dico sollevato, l'argomento di una onorificenza ? Poveri politicanti d'accatto, proprio non sapete come giustificare le retribuzioni che, indegnamente, ricevete !