Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:07 - 10/7/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Alla fine ti scopri. Lo vuoi tutto per te, vero ? E noi, poi, con cosa ci divertiamo ? Sii generoso, lasciacene un pezzo, dai, altrimenti sia la Redazione che noi guitti moriremo di noia con strampalate .....
BASKET

Il Social Camp, rivolto a ragazzi e ragazze amanti della pallacanestro, si terràdal 13 al 27 luglio e coinvolgerà giocatori professionisti e personalità del mondo della palla a spicchi pronti ad animare un intenso palinsesto online di allenamenti, lezioni pratiche e consigli per migliorare la propria tecnica.

BASKET

La pallacanestro ha ripreso a scaldare i motori anche negli Stati Uniti. Aspettando che riprenda la stagione Nba, a partire dallo scorso 4 luglio è partita la manifestazione “The Basketball Tournament”.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l'accordo in essere con l'atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

LARCIANO

Un ritorno all’agonismo che ha assecondato le aspettative, quello che ha interessato la scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Internazionale Casentino, appuntamento salito alla ribalta delle cronache sportive nazionali nelle vesti di prima gara a calendario dopo lo stop imposto a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

BOCCE

Decisioni federali che fanno piacere alla Bocciofila Montecatini Avis.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera giovedì con le corse al trotto e il Premio Galiera As in evidenza, ovvero una prova sui 1640 metri per discreti soggetti di 3 anni.

PODISMO

Il 5 luglio è in programma la "Mondo corsa Run".

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un finalista del Premio Strega.

none_o

Da sabato 4 luglio fino a domenica 4 ottobre sarà possibile visitare l’esposizione "Ciao Italia!".

Quando c’è la Luna nel suo quarto
e la campagna avvolta nella .....
FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PISTOIA
Nel segno di Stefano Cucchi il Premio Antonio Caponnetto 2019: la cerimonia il 6 dicembre

21/11/2019 - 13:31

Venerdì 6 dicembre al Piccolo Teatro Mauro Bolognini, alle ore 9, incontro con gli studenti e alle ore 17,30 nella Sala Maggiore del palazzo comunale di cerimonia di consegna dei riconoscimenti del IX Premio nazionale Antonino Caponnetto per la cultura della legalità.

“Una lunga strada ci attende: dovremo percorrerla tutti insieme mano nella mano”. Con questa citazione di Antonino Caponnetto vogliamo aprire questa mattina la conferenza stampa di presentazione della nona edizione del Premio nazionale Antonino Caponnetto per la cultura della legalità, che si svolgerà il prossimo 6 dicembre a Pistoia, organizzato dalla Fondazione Un raggio di luce onlus di Pistoia, dal Centro di documentazione e di progetto “Don Lorenzo Milani” di Pistoia e dalla Fondazione Antonino Caponnetto di Firenze, con la compartecipazione del Comune e il patrocinio della Provincia di Pistoia e della Regione Toscana.

Questa edizione del Premio si contraddistingue per il numero dei premiati: eccezionalmente cinque perché le vicende che li hanno coinvolti hanno fatto sì che il loro legame si rafforzasse ulteriormente e diventasse decisivo per la buona riuscita della loro azione. Si tratta di persone che hanno dato prova d’impegno, coerenza ecoraggio contro ogni forma di abuso della legalità o di potere mafioso, portando avanti atti e iniziative che hanno inciso profondamente nella realtà italiana e non solo.

I vincitori della IX edizione del Premio nazionale Antonino Caponnetto per la cultura della legalità, dedicato alla memoria del giudice morto il 6 dicembre del 2002, sono:

Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi, morto nel 2009 mentre era sottoposto a custodia cautelare da parte dei Carabinieri. Ilaria ha sempre lottato per la verità, cercando di farla emergere per nove lunghissimi anni durante i quali si è dovuta scontrare con vari tentativi di depistaggio, attacchi personali e omertà a tutti i livelli;

Fabio Anselmo, avvocato penalista, legale della famiglia Cucchi nel processo per la morte di Stefano Cucchi. Negli anni si è specializzato nei casi di abusi delle forze dell'ordine, rappresentando i familiari delle vittime. Nel 2016 ha vinto il Premio Paolo Borsellino;

Riccardo Casamassima e Maria Rosati, i carabinieri che, con la loro testimonianza, sono stati la chiave di volta per l’inchiesta bis sulla morte di Stefano Cucchi che vede cinque loro colleghi alla sbarra, accusati a vario titolo di omicidio preterintenzionale, calunnia e falso in verbale d’arresto;

Sonia Alfano, che a seguito della morte del padre, Beppe Alfano, ucciso dalla mafia nel 1993 per le sue inchieste giornalistiche, intraprese un'intensa attività antimafia per accertare la verità sulla sua morte e sui mandanti occulti. Ha ricoperto l’incaricodi presidente della Commissione speciale antimafia del Parlamento Europeo ed attualmente è presidente dell’Associazione Nazionale Vittime di Mafia.

Il programma della manifestazione è il seguente:

dalle ore 9.30 alle ore 12.30 al Piccolo Teatro Mauro Bolognini vi sarà l’incontro con le scuole dei vincitori e di alcuni testimoni della lotta alla criminalità organizzata. Torneranno a trovarci il giornalista di Avvenire Pino Ciociola e la nipote del giudice Caponnetto Clara Meini Caponnetto, mentre sarà con noi per la prima volta il giornalista e scrittore Flavio Tranquillo autore de “I dieci passi. Piccolo breviario sulla legalità”. Cinque scuole secondarie del territorio hanno aderito all’incontromattutino: Itts Fedi – Fermi, Liceo Niccolò Forteguerri, Iise Aldo Capitini di Agliana, Istituto Itcs Pacini e Istituto Benedetto Croce.

Nel pomeriggio alle ore 17.30 nella Sala Maggiore del palazzo comunale si svolgerà la cerimonia di premiazione alla presenza delle autorità.

<<È nostro dovere perseguire gli ideali del giudice Caponnetto e trasmetterli ai più giovani affinché i suoi valori si proiettino nel futuro del nostro Paese e generino una nuova cultura della legalità. Per questa ragione, ogni anno il 6 dicembre torna il Premio Caponnetto. Un grazie a tutti coloro che collaborano all’organizzazione e in particolare ai dirigenti scolastici e ai docenti che attraverso la loro sensibilità e il loro impegno quotidiano tra i banchi di scuola offrono agli studenti momenti di riflessione sulla legalità>>, afferma Paolo Carrara, presidente della Fondazione Un raggio di luce onlus.

<<La frase più adatta per descrivere il Premio è proprio una riflessione del 1993 del Giudice che trovo sia sempre di straordinaria attualità: "Ma c'è chi è in prima linea. Chi rischia la vita e combatte la sua battaglia quotidiana contro l'illegalità. Il nostro dovere principale a questo punto, è uno solo: serrare le file e stargli vicino. Stiamo vicino al carabiniere, al poliziotto, al sacerdote, a chiunque nel suo piccolo, nella vita di tutti i giorni, in piazza, in chiesa o per la strada, non si rassegna. Non vuole rassegnarsi alla presenza del Male"(La Stampa,19 settembre 1993)>>, spiega Mauro Matteucci, referente del Centro di Documentazione e di Progetto “Don Lorenzo Milani”.

<<Anche io cito una frase di Antonino Caponnetto, o come lo chiamo io Nino, chericorre spesso nei miei ricordi. Una frase dedicata a tutti i giovani: “Ragazzi godetevi la vita, innamoratevi, siate felici ma diventate partigiani di questa nuova resistenza, la resistenza dei valori, la resistenza degli ideali. Non abbiate mai paura di pensare, di denunciare e di agire da uomini liberi e consapevoli”>>, conclude Ornella Esposito, consigliera della Fondazione Antonino Caponnetto.




Fonte: Un raggio di luce onlus
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/11/2019 - 16:14

AUTORE:
Gabriele

Mi rammenta la storia di Placanica e Giuliani...