Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:12 - 15/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

. . . . Ma Celentano cantava " chi non lavorare non fa l'amore "!!!
NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole si è egregiamente comportata al campionato regionale assoluto in vasca corta, al quale partecipavano i primi 26 atleti qualificati di ogni specialità.

NUOTO

Prestigioso terzo posto per Lodovico Francesconi ai campionati italiani assoluti Finp (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) in vasca corta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini, il terzo sempre in trasferta in questo girone d’andata. È la volta della Cestistica Pescia di coach Maurizio Traversi che affrontiamo per la prima volta in assoluto in campionato.

BOCCE

Presentazione del  9°turno del campionato di Serie A2, secondo di ritorno e ultimo del 2019.

PODISMO

Domenica prossima due importanti manifestazioni podistiche si svolgeranno  in Valdinievole.

TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

“L’isola che c’è” raccoglie gli scritti dei partecipanti a un laboratorio di scrittura autobiografica.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
PESCIA
Taglio del nastro a Pietrabuona per il Museo della carta

21/11/2019 - 10:55

Taglio del nastro a Pietrabuona per il Museo della carta: l’appuntamento è per venerdì 22 novembre, dalle 9 alle 17. Una giornata intera dedicata al progetto “La via della carta in Toscana”, grazie al quale è stato possibile restaurare un’ampia porzione della settecentesca Cartiera Le Carte di Pietrabuona (che sarà sede definitiva del Museo della carta di Pescia), recuperare l’immenso patrimonio materiale e immateriale dedicato a uno dei mestieri che più di altri raccontano la storia, la stratificazione economica e lo sviluppo imprenditoriale del territorio, tra le province di Pistoia e Lucca, e ridare vita per una loro fruizione turistica ai vecchi percorsi di montagna, i “sentieri dai mastri cartai”, che collegano i comuni di Villa Basilica e di Pescia. Una storia che non finisce e che il progetto “La via della carta in Toscana”, ideato da Lucense e realizzato in collaborazione con il Comune di Villa Basilica e ed il Museo della Carta Ets-Onlus, grazie ai fondi di Ales SpA e al sostegno di Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e Comune di Pescia, ha riportato su un percorso nuovo. 
 
“La via della carta in Toscana e il Museo della carta di Pescia”, questo il titolo del convegno, in programma venerdì 22, alle 9.30 al Villaggio albergo San Lorenzo e Santa Caterina (Pietrabuona). Nell’occasione, dopo i saluti del vescovo di Pescia, Roberto Filippini, il sindaco di Pescia, Oreste Giurlani, il prefetto della provincia di Pistoia, Emilia Zarrilli, interverranno le figure che nel corso di questi anni hanno collaborato alla realizzazione del progetto: Paolo Carrara e Massimiliano Bini, rispettivamente presidente e direttore del Museo della Carta di Pescia, Giordano Ballini, vicesindaco di Villa Basilica, Antonella Grazzini, biologa, Emanuele Pellegrini, scuola di alti studi Imt Lucca, Carolina Botti, direttore Ales e referente Art bonus per il MiBac, Luca Iozzelli, presidente Fondazione Caript, Francesco Palumbo, direttore Toscana Promozione. A seguire, alle 15.30, ci sarà il taglio del nastro del Museo con la visita guidata.
 
La via della carta in Toscana è il progetto di marketing territoriale, che vuole valorizzare una delle nostre eccellenze nazionali, vero e proprio patrimonio storico, imprenditoriale e architettonico del territorio compreso tra le province di Lucca e Pistoia. L’iniziativa prevede diversi interventi di recupero e valorizzazione del patrimonio di archeologia industriale che il distretto cartario localizzato tra la piana di Lucca e Pescia, uno dei più antichi e importanti in Italia, ci ha lasciato in eredità. Con un punto di forza, però, che altri distretti cartari italiani non possono vantare: i nostri esempi di archeologia industriale, infatti, resistono in un territorio che ancora oggi fa dell'industria della carta uno degli elementi più stabili, dinamici e attivi della propria economia e del proprio sviluppo.
 
Gli interventi realizzati hanno riguardato il recupero funzionale e la riapertura di porzioni dell’Opificio Le Carte di Pietrabuona, dapprima con il restauro dell’Archivio Storico Magnani e poi con il restauro del secondo lotto dell’ex cartiera settecentesca, e l’apertura al pubblico di tre nuove sale. Un ulteriore intervento ha riguardato, invece, la progettazione e il recupero di una porzione delle antiche vie di collegamento tra le valli di Villa Basilica e Pescia, utilizzate fino a metà del novecento dalle lavoratrici e dai lavoratori delle cartiere per raggiungere il loro posto di lavoro: sono stati battuti i sentieri, segnalati gli itinerari, posizionati cartelli che aiutano a ripercorrere la storia dei mastri cartai ed è stato aperto l’infopoint turistico nel comune di Villa Basilica.
 
Quella della carta nell'area lucchese e pesciatina è una storia che viene da lontano e non è un caso che il progetto coinvolga entrambe le province. Lucca e Pistoia, infatti, vantano una tradizione secolare nella lavorazione della carta che si perpetua dal '400 e che oggi è confermata da un'industria solida e riconosciuta a livello internazionale, come conferma la creazione del più importante Distretto Cartario in Europa. Di questa industria a parlare sono i numeri: ben 130 imprese di produzione e trasformazione della carta tissue e cartone ondulato, che nello sviluppo sostenibile e nella ricerca hanno trovato prima la crescita e poi un riparo dalla recessione; realizzazione di produzioni pari al 70 per cento della produzione nazionale per il tissue e al 40 per cento per il cartone ondulato.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: