Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:10 - 28/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

con 5 miliardi conte avrebbe creato 3. 5 milioni di buste paga da 1000 euro nette
compresa di tasse irpef , addizionali regionali e comunali
BASKET

Dopo aver presentato giocatrici, vecchi e nuove, che difenderanno i colori della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, nella stagione 2020-2021, tocca alle più piccole del roster ovvero Clarissa Mariani e Margherita Tintori.

RALLY

Si è congedata dal Trofeo Maremma con il raggiungimento del massimo risultato, Jolly Racing Team. La scuderia valdinievolina è salita sul gradino più alto del podio della gara andata in scena a Follonica nel fine settimana grazie a Tobia Cavallini, vincitore su Skoda Fabia R5.

PODISMO

Apertura nella provincia di Pistoia per i podisti con una giornata dedicata a loro a Ponte Buggianese dove la società Montecatini Marathon ha organizzato, il Gp Run10000.

CHIUSO PER COVID
BASKET

Faenza si conferma prima forza del campionato e passa al Pala Pertini dove la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, ha sempre dovuto inseguire nel punteggio.

BASKET

Nell’accogliente sede pistoiese di Per Dormire, storico sponsor del Pistoia Basket 2000 che ha da poco presentato un innovativo progetto di rebranding aziendale, sono stati presentati ufficialmente ai media l’esperto lungo statunitense Deshawn Sims e la talentuosa guardia nostrana Lorenzo Querci.

BASKET

La sconfitta nel derby di San Giovanni Valdarno ha lasciato l’amaro in bocca a Nerini e compagne che in settimana hanno raddoppiato gli sforzi per arrivare pronte alla sfida contro Faenza.

TIRO A SEGNO

Si è conclusa al poligono di tiro a segno di Pescia, in contemporanea con il Tsn di Pietrasanta, la seconda gara regionale federale indetta dall’Uits e la prima del  dopo il Covid-19.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Antonio Manzini.

none_o

Nasce "Spazio Zero" un nuovo luogo espositivo dedicato alla alla promozione delle arti contemporanee.

Mentre stavo passeggiando
ero immerso nei pensieri,
molte .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PESCIA
Taglio del nastro a Pietrabuona per il Museo della carta

21/11/2019 - 10:55

Taglio del nastro a Pietrabuona per il Museo della carta: l’appuntamento è per venerdì 22 novembre, dalle 9 alle 17. Una giornata intera dedicata al progetto “La via della carta in Toscana”, grazie al quale è stato possibile restaurare un’ampia porzione della settecentesca Cartiera Le Carte di Pietrabuona (che sarà sede definitiva del Museo della carta di Pescia), recuperare l’immenso patrimonio materiale e immateriale dedicato a uno dei mestieri che più di altri raccontano la storia, la stratificazione economica e lo sviluppo imprenditoriale del territorio, tra le province di Pistoia e Lucca, e ridare vita per una loro fruizione turistica ai vecchi percorsi di montagna, i “sentieri dai mastri cartai”, che collegano i comuni di Villa Basilica e di Pescia. Una storia che non finisce e che il progetto “La via della carta in Toscana”, ideato da Lucense e realizzato in collaborazione con il Comune di Villa Basilica e ed il Museo della Carta Ets-Onlus, grazie ai fondi di Ales SpA e al sostegno di Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e Comune di Pescia, ha riportato su un percorso nuovo. 
 
“La via della carta in Toscana e il Museo della carta di Pescia”, questo il titolo del convegno, in programma venerdì 22, alle 9.30 al Villaggio albergo San Lorenzo e Santa Caterina (Pietrabuona). Nell’occasione, dopo i saluti del vescovo di Pescia, Roberto Filippini, il sindaco di Pescia, Oreste Giurlani, il prefetto della provincia di Pistoia, Emilia Zarrilli, interverranno le figure che nel corso di questi anni hanno collaborato alla realizzazione del progetto: Paolo Carrara e Massimiliano Bini, rispettivamente presidente e direttore del Museo della Carta di Pescia, Giordano Ballini, vicesindaco di Villa Basilica, Antonella Grazzini, biologa, Emanuele Pellegrini, scuola di alti studi Imt Lucca, Carolina Botti, direttore Ales e referente Art bonus per il MiBac, Luca Iozzelli, presidente Fondazione Caript, Francesco Palumbo, direttore Toscana Promozione. A seguire, alle 15.30, ci sarà il taglio del nastro del Museo con la visita guidata.
 
La via della carta in Toscana è il progetto di marketing territoriale, che vuole valorizzare una delle nostre eccellenze nazionali, vero e proprio patrimonio storico, imprenditoriale e architettonico del territorio compreso tra le province di Lucca e Pistoia. L’iniziativa prevede diversi interventi di recupero e valorizzazione del patrimonio di archeologia industriale che il distretto cartario localizzato tra la piana di Lucca e Pescia, uno dei più antichi e importanti in Italia, ci ha lasciato in eredità. Con un punto di forza, però, che altri distretti cartari italiani non possono vantare: i nostri esempi di archeologia industriale, infatti, resistono in un territorio che ancora oggi fa dell'industria della carta uno degli elementi più stabili, dinamici e attivi della propria economia e del proprio sviluppo.
 
Gli interventi realizzati hanno riguardato il recupero funzionale e la riapertura di porzioni dell’Opificio Le Carte di Pietrabuona, dapprima con il restauro dell’Archivio Storico Magnani e poi con il restauro del secondo lotto dell’ex cartiera settecentesca, e l’apertura al pubblico di tre nuove sale. Un ulteriore intervento ha riguardato, invece, la progettazione e il recupero di una porzione delle antiche vie di collegamento tra le valli di Villa Basilica e Pescia, utilizzate fino a metà del novecento dalle lavoratrici e dai lavoratori delle cartiere per raggiungere il loro posto di lavoro: sono stati battuti i sentieri, segnalati gli itinerari, posizionati cartelli che aiutano a ripercorrere la storia dei mastri cartai ed è stato aperto l’infopoint turistico nel comune di Villa Basilica.
 
Quella della carta nell'area lucchese e pesciatina è una storia che viene da lontano e non è un caso che il progetto coinvolga entrambe le province. Lucca e Pistoia, infatti, vantano una tradizione secolare nella lavorazione della carta che si perpetua dal '400 e che oggi è confermata da un'industria solida e riconosciuta a livello internazionale, come conferma la creazione del più importante Distretto Cartario in Europa. Di questa industria a parlare sono i numeri: ben 130 imprese di produzione e trasformazione della carta tissue e cartone ondulato, che nello sviluppo sostenibile e nella ricerca hanno trovato prima la crescita e poi un riparo dalla recessione; realizzazione di produzioni pari al 70 per cento della produzione nazionale per il tissue e al 40 per cento per il cartone ondulato.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: