Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:12 - 10/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Già un anno fa, il 23 novembre 2018, avevo inoltrata quale ultima richiesta la proposta di realizzazione della pista di Atletica Leggera nello stadio Pertini di Ponte Buggianese, diretta al Sindaco, .....
TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

BASKET

C'è una sola squadra in testa al campionato di A1 Uisp Pistoia-Prato. È il Racing Montecatini, che ha vinto venerdì sera a Pieve A Nievole per 50-60, dopo aver accumulato anche 20 punti di vantaggio.

BOCCE

In un settimo turno del campionato nazionale di A/2 che non ha mancato di riservare sorprese, la Montecatini Avis va ko nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Orbetello.

BOCCE

Anche se Giacomo Lorenzini è un tesserato veneto ciò non vuol dire che sia fuori luogo citare i suoi successi specie in regioni dove le bocce agonistiche ci sono società che vanno per la maggiore in ambito nazionale.

BOXE

Sei sono in totale nella categoria degli youth 81kg. Il sorteggio vede Bachi affrontare il pugile campano della Napoli boxe Vincenzo Terlizzi con 32 incontri e solo 5 sconfitte. Mentre Bachi ha 9 incontri e solo 1 sconfitta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini che affrontano un rinvigorito Bottegone Basket al PalaKing.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vittorio Sgarbi.

none_o

Inaugurazione della mostra di dipinti del pittore Alessio Menicocci dal titolo "Espressioni di quiete".

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
PISTOIA
Donata da Aisla all’ospedale San Jacopo la scultura di Clara Mallegni "Non essere un peso"

15/11/2019 - 19:14

Palloncini color cielo, uno color arancio, su una impalcatura di legno e ferro a cui si lega una figura umana a sottolineare il valore simbolico della vitalità unita alla leggerezza dello spirito. La scultura dal titolo “Non essere un peso”, opera dell’artista Clara Mallegni, è stata donata questa mattina all’ospedale San Jacopo da Aisla onlus sezione di Pistoia che l’aveva ricevuta in dono dalla scultrice e che, a sua volta, ha deciso di donarla all’ospedale di Pistoia come segno di un percorso che da anni è dedicato a migliorare la presa in carico dei malati di sclerosi laterale amiotrofica.
 
La scultura è stata collocata nella Sala Cinzia Lupi che si trova al terzo piano dell’ospedale, durante una cerimonia a cui questa mattina era presente anche Andrea, il figlio dell’ex direttore dell’ospedale scomparsa qualche anno fa e a cui la sala è intitolata. C'erano anche il direttore del presidio pistoiese, Lucilla Di Renzo, la referente Aisla di Pistoia, Daniela Morandi, il critico d'arte Lodovico Gierut e per l’Associazione Culturale Ipazia, Sabrina Ulivi, oltre naturalmente all’artista Clara Mallegni.


"E' nostra intenzione - ha dichiarato il direttore Di Renzo ringraziando Aisla e l'artista per la donazione - far diventare l'ospedale sempre più permeabile a varie forme di arte".
 
Fondata nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto nazionale di riferimento per la tutela, l’assistenza e la cura dei malati di Sla in sinergia con gli organismi nazionali e internazionali e con le istituzioni sanitarie, Aisla è stata riconosciuta nel 1999 dal Ministero della Sanità.L’Associazione conta più di 2.400 soci, 64 sedi territoriali presenti in 19 regioni. Si avvale di 300 volontari, 9 collaboratori e di una Commissione medico-scientifica composta da 19 esperti. Il lavoro di Aisla si concentra in quattro ambiti di attività: informazione, assistenza, ricerca e formazione.  L’impegno quotidiano è quello di far sì che le strutture competenti si occupino in modo adeguato e qualificato delle persone affette da Sla.

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: