Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 12:12 - 08/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Alessandro (o Bibi, scelga lei), lei è il perfetto catto-comunista, ha dimostrato che la sua è solo una falsa bontà, in realtà siete i primi portatori di odio, di cui incolpate gli altri, per .....
TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

BASKET

C'è una sola squadra in testa al campionato di A1 Uisp Pistoia-Prato. È il Racing Montecatini, che ha vinto venerdì sera a Pieve A Nievole per 50-60, dopo aver accumulato anche 20 punti di vantaggio.

BOCCE

In un settimo turno del campionato nazionale di A/2 che non ha mancato di riservare sorprese, la Montecatini Avis va ko nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Orbetello.

BOCCE

Anche se Giacomo Lorenzini è un tesserato veneto ciò non vuol dire che sia fuori luogo citare i suoi successi specie in regioni dove le bocce agonistiche ci sono società che vanno per la maggiore in ambito nazionale.

BOXE

Sei sono in totale nella categoria degli youth 81kg. Il sorteggio vede Bachi affrontare il pugile campano della Napoli boxe Vincenzo Terlizzi con 32 incontri e solo 5 sconfitte. Mentre Bachi ha 9 incontri e solo 1 sconfitta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini che affrontano un rinvigorito Bottegone Basket al PalaKing.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vittorio Sgarbi.

none_o

Inaugurazione della mostra di dipinti del pittore Alessio Menicocci dal titolo "Espressioni di quiete".

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
VALDINIEVOLE
Legge salva-bebè, Lupori e Buonamici chiedono a Comuni Pieve e Ponte bonus per acquisto di dispositivi antiabbandono"

12/11/2019 - 18:37

Il 7 novembre scorso, con un anticipo di 4 mesi sulla data del 6 marzo previsto dalla legge Meloni, il Ministero dell’Interno a sorpresa ha provveduto a far entrare in vigore la legge salva-bebè che impone l’installazione dei dispositivi antiabbandono sui seggiolini usati sulle auto per il trasporto dei bambini sotto 4 anni di età.


E’ una legge importante, di grande umanità, segno di grande attenzione verso tragedie che sconvolgono la vita delle famiglie che si trovano a dover affrontare un dolore immane come quello della morte di un figlio causata da una amnesia dissociativa transitoria (un vero e proprio black-out mentale causato da forte stress, situazione di particolare tensione e stanchezza mentale e fisica)  che fa cancellare dalla mente la presenza del bambino sul sedile posteriore nella convinzione di averlo accompagnato all’asilo; una legge che mira non a ridurre ma ad azzerare queste amnesie che purtroppo in Italia hanno causato la morte di ben 8 bambini in 10 anni per ipertemia o asfissia dopo essere stati dimenticati in auto per ore sotto il sole.


Nella legge Meloni si richiede di prevedere nella legge di bilancio lo stanziamento di risorse economiche necessarie un credito di imposta che aiuti economicamente le famiglie nell’acquisto di questi dispositivi salva bebè; il decreto fiscale 2020 fissa in 30 € tale bonus ma i fondi stanziati probabilmente non garantiranno l’erogazione di tale incentivo al totale delle famiglie che dovranno ottemperare all’obbligo di acquisto dei dispositivi (circa 2 milioni secondo la stima Codacons): a tutt’oggi però, nonostante l’entrata in vigore della legge Meloni, non sono state rese note le modalità e i requisiti per accedere a tale agevolazione.


Per tale motivi il consigliere Nadia Lùpori (gruppo consiliare “Centrodestra per Pieve”) e il consigliere Riccardo Buonamici (gruppo consiliare “Centrodestra Ponte Buggianese”) hanno depositato nei comuni di Pieve a Nievole e di Ponte Buggianese una mozione al fine di impegnare i rispettivi sindaci e consigli comunali affinchè assumano le determinazioni economiche necessarie a sensibilizzare e sostenere le famiglie nell’acquisto dei suddetti dispositivi anti-abbandono prevedendo l’erogazione di bonus o incentivi in modo che il più alto numero possibile di famiglie possano accedere a tale sostegno.


La legge è a tutti gli effetti in vigore e lo sono contestualmente le sanzioni previste dal codice della strada in caso di mancata osservanza della norma: FdI ha depositato una interrogazione urgente “per chiedere formalmente al governo di intervenire per rinviare l’entrata in vigore delle sanzioni, (in una nota successiva il Ministero dell’Interno ha dichiarato che è necessario evitare l’applicazione di una norma in ragione dell’impossibilità dei destinatari di conformarsi alle misure previste pertanto la violazione dell’obbligo previsto dall’art. 172 comma 1-bis CdS non può essere oggetto di sanzione da parte degli organi accertatori), di chiarire immediatamente le procedure per ottenere il contributo di acquisto e di varare per non correre il rischio che i cittadini percepiscano questa legge come l’ennesima complicazione e non come un grande passo di civiltà”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/11/2019 - 12:54

AUTORE:
Pinuccio

Questa è l'ennesima stupidaggine di questa signora piovuta a Pieve, stamani di nuovo sui giornali su una esule sconosciuta.Ma chi le suggerisce simili argomenti?

18/11/2019 - 19:42

AUTORE:
Giuseppe

Ho una pensione di 600 euro e secondo questi due geni della politica dovrei pagare più tasse per regalare un seggiolino a gente più ricca di me? Cialdi e Lupori ma siete fuori di testa?

18/11/2019 - 18:18

AUTORE:
Luciano

Con tutti i problemi che abbiamo a Pieve di cosa parlate? Ma siamo seri!

14/11/2019 - 8:17

AUTORE:
Renzo Ciofi

Gentil.ma Sig.ra Lupori, dopo l'articolo di stampa pubblicato il 12 novembre u.s. resto basito che nessuno abbia risposto. Come Cittadino di Pieve a Nievole sono scocertato che un Consigliere Comunale si occupi di problematiche che nulla hanno a che fare con il ruolo che ricopre legittimamente eletta.Giusta la legge considerato che ogni giorno il Parlamento ne approva salvo poi che i Cittadini non riescono più a ricordarsi perchè i numeri sono ...impressionanti(da varie parti si afferma di migliaia), anche questa norma dopo tre casi che definire drammatici è poco accaduti negli ultimi due anni, considerato che in Italia non vige "l'uso e la consuetudine", il Parlamento l'ha approvata salvo il solito.... caos!
Premesso quanto sopra, Le domando e mi auguro che l'attuale maggioranza che amministra il Comune risponda nella sede deputata(Consiglio Comunale) ma, io come Cittadino contribuente dovrei partecipare alla spesa(sono risorse pubbliche) per questo dispositivo per chi è proprietario di un veicolo? Ma secondo Lei è obbligatorio essere proprietaro di un veicolo... è questione di sopravvivenza? Se mi posso permettere di essere proprietario avrò anche le risorse per l'assicurazione, tassa di possesso, manutenzione ordinaria e straordinaria altrimenti uso i mezzi pubblici!! Questo Ns. Paese ha grandissime difficoltà derivate dalla crisi economica e purtroppo ne vediamo le conseguenze per le famiglie ogni giorno, che Lei svolga il Suo nobile servizio per le Istituzioni mi fa molto piacere ma, per cortesia già le risorse del contribuente sono scarse,(sono anni che le pensioni e gli stipendi non vengono adeguati al costo dell'inflazione), se poi quelle poche risorse vengano destinate a coloro che obiettivamente non ne hanno necessità per i motivi sopra edotti ma, non ci sono altri problemi a Pieve a Nievole?. Distinti saluti Renzo Ciofi