Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 17:07 - 13/7/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Dimmene bibbi!
che bellezza , che meraviglia , non sai che soddisfazione le tue parole mio dio bibbi , venerabile maestro di vita!
Sono addirittura riuscito a stupirti bibbi !! Mi sto forse avvicinando .....
RALLY

E' pronto ad accendere i motori della Skoda Fabia R5, Thomas Paperini. Il pilota pistoiese, atteso al debutto sulla vettura, sarà parte integrante della Coppa Città di Lucca.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sabato in notturna con una riunione di corse interamente riservata ai gentlemen.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera molto interessante nonché primo appuntamento della nuova settimana di luglio al Sesana di Montecatini, arricchito dalla presenza dei primi tre driver della classifica nazionale.

BASKET

Il Social Camp, rivolto a ragazzi e ragazze amanti della pallacanestro, si terràdal 13 al 27 luglio e coinvolgerà giocatori professionisti e personalità del mondo della palla a spicchi pronti ad animare un intenso palinsesto online di allenamenti, lezioni pratiche e consigli per migliorare la propria tecnica.

BASKET

La pallacanestro ha ripreso a scaldare i motori anche negli Stati Uniti. Aspettando che riprenda la stagione Nba, a partire dallo scorso 4 luglio è partita la manifestazione “The Basketball Tournament”.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l'accordo in essere con l'atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

LARCIANO

Un ritorno all’agonismo che ha assecondato le aspettative, quello che ha interessato la scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Internazionale Casentino, appuntamento salito alla ribalta delle cronache sportive nazionali nelle vesti di prima gara a calendario dopo lo stop imposto a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

BOCCE

Decisioni federali che fanno piacere alla Bocciofila Montecatini Avis.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Valentina Petri.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un finalista del Premio Strega.

Quando c’è la Luna nel suo quarto
e la campagna avvolta nella .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

La vittoria doveva essere scontata per Firenze, ma non andò così.

FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
VALDINIEVOLE
Legge salva-bebè, Lupori e Buonamici chiedono a Comuni Pieve e Ponte bonus per acquisto di dispositivi antiabbandono"

12/11/2019 - 18:37

Il 7 novembre scorso, con un anticipo di 4 mesi sulla data del 6 marzo previsto dalla legge Meloni, il Ministero dell’Interno a sorpresa ha provveduto a far entrare in vigore la legge salva-bebè che impone l’installazione dei dispositivi antiabbandono sui seggiolini usati sulle auto per il trasporto dei bambini sotto 4 anni di età.


E’ una legge importante, di grande umanità, segno di grande attenzione verso tragedie che sconvolgono la vita delle famiglie che si trovano a dover affrontare un dolore immane come quello della morte di un figlio causata da una amnesia dissociativa transitoria (un vero e proprio black-out mentale causato da forte stress, situazione di particolare tensione e stanchezza mentale e fisica)  che fa cancellare dalla mente la presenza del bambino sul sedile posteriore nella convinzione di averlo accompagnato all’asilo; una legge che mira non a ridurre ma ad azzerare queste amnesie che purtroppo in Italia hanno causato la morte di ben 8 bambini in 10 anni per ipertemia o asfissia dopo essere stati dimenticati in auto per ore sotto il sole.


Nella legge Meloni si richiede di prevedere nella legge di bilancio lo stanziamento di risorse economiche necessarie un credito di imposta che aiuti economicamente le famiglie nell’acquisto di questi dispositivi salva bebè; il decreto fiscale 2020 fissa in 30 € tale bonus ma i fondi stanziati probabilmente non garantiranno l’erogazione di tale incentivo al totale delle famiglie che dovranno ottemperare all’obbligo di acquisto dei dispositivi (circa 2 milioni secondo la stima Codacons): a tutt’oggi però, nonostante l’entrata in vigore della legge Meloni, non sono state rese note le modalità e i requisiti per accedere a tale agevolazione.


Per tale motivi il consigliere Nadia Lùpori (gruppo consiliare “Centrodestra per Pieve”) e il consigliere Riccardo Buonamici (gruppo consiliare “Centrodestra Ponte Buggianese”) hanno depositato nei comuni di Pieve a Nievole e di Ponte Buggianese una mozione al fine di impegnare i rispettivi sindaci e consigli comunali affinchè assumano le determinazioni economiche necessarie a sensibilizzare e sostenere le famiglie nell’acquisto dei suddetti dispositivi anti-abbandono prevedendo l’erogazione di bonus o incentivi in modo che il più alto numero possibile di famiglie possano accedere a tale sostegno.


La legge è a tutti gli effetti in vigore e lo sono contestualmente le sanzioni previste dal codice della strada in caso di mancata osservanza della norma: FdI ha depositato una interrogazione urgente “per chiedere formalmente al governo di intervenire per rinviare l’entrata in vigore delle sanzioni, (in una nota successiva il Ministero dell’Interno ha dichiarato che è necessario evitare l’applicazione di una norma in ragione dell’impossibilità dei destinatari di conformarsi alle misure previste pertanto la violazione dell’obbligo previsto dall’art. 172 comma 1-bis CdS non può essere oggetto di sanzione da parte degli organi accertatori), di chiarire immediatamente le procedure per ottenere il contributo di acquisto e di varare per non correre il rischio che i cittadini percepiscano questa legge come l’ennesima complicazione e non come un grande passo di civiltà”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/11/2019 - 12:54

AUTORE:
Pinuccio

Questa è l'ennesima stupidaggine di questa signora piovuta a Pieve, stamani di nuovo sui giornali su una esule sconosciuta.Ma chi le suggerisce simili argomenti?

18/11/2019 - 19:42

AUTORE:
Giuseppe

Ho una pensione di 600 euro e secondo questi due geni della politica dovrei pagare più tasse per regalare un seggiolino a gente più ricca di me? Cialdi e Lupori ma siete fuori di testa?

18/11/2019 - 18:18

AUTORE:
Luciano

Con tutti i problemi che abbiamo a Pieve di cosa parlate? Ma siamo seri!

14/11/2019 - 8:17

AUTORE:
Renzo Ciofi

Gentil.ma Sig.ra Lupori, dopo l'articolo di stampa pubblicato il 12 novembre u.s. resto basito che nessuno abbia risposto. Come Cittadino di Pieve a Nievole sono scocertato che un Consigliere Comunale si occupi di problematiche che nulla hanno a che fare con il ruolo che ricopre legittimamente eletta.Giusta la legge considerato che ogni giorno il Parlamento ne approva salvo poi che i Cittadini non riescono più a ricordarsi perchè i numeri sono ...impressionanti(da varie parti si afferma di migliaia), anche questa norma dopo tre casi che definire drammatici è poco accaduti negli ultimi due anni, considerato che in Italia non vige "l'uso e la consuetudine", il Parlamento l'ha approvata salvo il solito.... caos!
Premesso quanto sopra, Le domando e mi auguro che l'attuale maggioranza che amministra il Comune risponda nella sede deputata(Consiglio Comunale) ma, io come Cittadino contribuente dovrei partecipare alla spesa(sono risorse pubbliche) per questo dispositivo per chi è proprietario di un veicolo? Ma secondo Lei è obbligatorio essere proprietaro di un veicolo... è questione di sopravvivenza? Se mi posso permettere di essere proprietario avrò anche le risorse per l'assicurazione, tassa di possesso, manutenzione ordinaria e straordinaria altrimenti uso i mezzi pubblici!! Questo Ns. Paese ha grandissime difficoltà derivate dalla crisi economica e purtroppo ne vediamo le conseguenze per le famiglie ogni giorno, che Lei svolga il Suo nobile servizio per le Istituzioni mi fa molto piacere ma, per cortesia già le risorse del contribuente sono scarse,(sono anni che le pensioni e gli stipendi non vengono adeguati al costo dell'inflazione), se poi quelle poche risorse vengano destinate a coloro che obiettivamente non ne hanno necessità per i motivi sopra edotti ma, non ci sono altri problemi a Pieve a Nievole?. Distinti saluti Renzo Ciofi