Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:12 - 15/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

. . . . Ma Celentano cantava " chi non lavorare non fa l'amore "!!!
NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole si è egregiamente comportata al campionato regionale assoluto in vasca corta, al quale partecipavano i primi 26 atleti qualificati di ogni specialità.

NUOTO

Prestigioso terzo posto per Lodovico Francesconi ai campionati italiani assoluti Finp (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) in vasca corta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini, il terzo sempre in trasferta in questo girone d’andata. È la volta della Cestistica Pescia di coach Maurizio Traversi che affrontiamo per la prima volta in assoluto in campionato.

BOCCE

Presentazione del  9°turno del campionato di Serie A2, secondo di ritorno e ultimo del 2019.

PODISMO

Domenica prossima due importanti manifestazioni podistiche si svolgeranno  in Valdinievole.

TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

“L’isola che c’è” raccoglie gli scritti dei partecipanti a un laboratorio di scrittura autobiografica.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
PISTOIA
Bartolini (Lega): “Asl multa medici autori di troppe ricette, ci auguriamo che l’azienda sanitaria abbia verificato"

12/11/2019 - 12:06

“Siamo assolutamente d’accordo - afferma Luciana Bartolini, consigliere regionale della Lega - che i farmaci debbano essere prescritti nella giusta quantità e quando siano assolutamente indispensabili ai pazienti, ma, nel contempo, è doveroso che prima di multare medici di famiglia, “colpevoli” di essere un po’ troppo di manica larga nei confronti dei loro mutuati, bisognerebbe avere perfettamente chiara la situazione.”

 

“Quello che sta accadendo a Pistoia - prosegue il consigliere - deve fare, dunque, riflettere, poiché multare dei medici per una sorta di “eccesso di zelo”, ovverosia per aver emesso delle ricette in modo abnorme, deve essere, come detto, testimoniato da fatti certi.”

 

“Il tentativo di risparmiare dei soldi da parte dell’Asl Toscana centro - precisa l’esponente leghista - potrebbe essere esclusivamente giustificato dal fatto che le medicine non risultino per nulla utili alla persona; in caso contrario, riteniamo che con i problemi di salute non si debba scherzare e neanche lesinare sul somministrare una quantità di farmaci adeguata.”

 

“Pertanto-conclude Luciana Bartolini - ci aspettiamo, da parte dell’Asl, un report dettagliato su quali siano le inadempienze commesse dai predetti professionisti, tacciati di essere una sorta di prescrittori seriali”.

 

Sulla vicenda interviene anche il consigliere regionale di Forza Italia Maurizio Marchetti.

 

«Multe ai medici che curavano troppo: solo da Pd e sinistra ci si può aspettare la regìa di un così brutto film. Non si può nemmeno sentire. E invece è la realtà di quanto segnalato da almeno 3 medici di famiglia nella provincia di Pistoia. Alla Regione con un’interrogazione chiedo che spinga la Asl Centro a ritirare le contestazioni elevate con tanto di sanzione pecuniaria ai dottori»: l’iniziativa parte dal capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Maurizio Marchetti che della notizia delle multe ai medici di base per eccesso di prescrizioni ha appreso sfogliando la rassegna stampa mattutina.

 

«L’Ordine dei medici ha giustamente e opportunamente avanzato espressioni di forte contrarietà al comportamento dell’Azienda sanitaria Centro, citando sentenze di Cassazione quali la 8254-113 del marzo 2011 che indica come “[…] a nessuno sia consentito anteporre la logica economica alla logica di tutele della salute”. Ma più di recente, e in primo grado evidentemente, anche il Tar toscano si è espresso in questo senso sempre contro una delibera regionale, la 194/2018 sulla gestione degli ordini di farmaci. Con sentenza 400 del 21 marzo scorso il Tar boccia l’impostazione impressa alla delibera regionale ove impartisce quale criterio di valutazione per l’appropriatezza o meno delle prescrizioni di farmaci non aggiudicati “sulle politiche di governance della spesa e della sostenibilità dell’assistenza farmaceutica regionale”. E’ una cosa che proprio non va per principio – incalza Marchetti – perché si comprime la capacità di esercizio professionale del medico che deve per l’appunto curare i malati secondo la terapia a suo avviso più efficace per il paziente dato. Non si può sanzionare chi è deputato a curare per il fatto di aver curato. Si sente anche a dirlo che stona, no?».

 

Dunque l’interrogazione a risposta scritta in cui, tradotte in veste istituzionale le sue riflessioni, Marchetti chiede alla giunta toscana «se non intenda intervenire presso la Asl Toscana Centro affinché proceda con massima tempestività ed urgenza alla revoca delle contestazioni sanzionatorie elevate ai medici di famiglia» e «quante siano le contestazioni emesse relativamente all’attività prescrittiva dei medici di famiglia da parte delle Aziende sanitarie toscane, con dato aggregato e suddivisione per ciascuna delle Asl».

Fonte: Lega e Forza Italia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/11/2019 - 17:50

AUTORE:
maria

I valenti rappresentanti dell'opposizione in Consiglio Regionale , sono con la bava alla bocca per raccattar consensi e voti . Presa cosi' , la notizia fa storcere la bocca . Abbiamo sempre pensato al medico , come chi agisce per scienza e coscienza e quindi perfettamente autonomo .
Il principio , leggendo altrove , non è stato calpestato . Infatti esistono regole all'interno delle quali il medico si muove . In alcuni casi , gli viene richiesto di giustificare il perché di prescrizioni "anomale" rispetto a parametri rispettati dalla quasi totalità. Vige comunque un accordo specifico , una commissione giudicante costituita anche dai rappresentanti dei medici , oltre altre figure specifiche per l'argomento dispensazione farmaci .
Avverso tali decisioni in relazione agli accordi con le parti (decisioni che nello specifico sembrerebbero essere state prese alla unanimità) sarà previsto ricorso e via andare .
Naturalmente il solerte Marchetti non perde occasione ... O si informi , oppure .... .