Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:12 - 08/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Alessandro (o Bibi, scelga lei), lei è il perfetto catto-comunista, ha dimostrato che la sua è solo una falsa bontà, in realtà siete i primi portatori di odio, di cui incolpate gli altri, per .....
TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

BASKET

C'è una sola squadra in testa al campionato di A1 Uisp Pistoia-Prato. È il Racing Montecatini, che ha vinto venerdì sera a Pieve A Nievole per 50-60, dopo aver accumulato anche 20 punti di vantaggio.

BOCCE

In un settimo turno del campionato nazionale di A/2 che non ha mancato di riservare sorprese, la Montecatini Avis va ko nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Orbetello.

BOCCE

Anche se Giacomo Lorenzini è un tesserato veneto ciò non vuol dire che sia fuori luogo citare i suoi successi specie in regioni dove le bocce agonistiche ci sono società che vanno per la maggiore in ambito nazionale.

BOXE

Sei sono in totale nella categoria degli youth 81kg. Il sorteggio vede Bachi affrontare il pugile campano della Napoli boxe Vincenzo Terlizzi con 32 incontri e solo 5 sconfitte. Mentre Bachi ha 9 incontri e solo 1 sconfitta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini che affrontano un rinvigorito Bottegone Basket al PalaKing.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vittorio Sgarbi.

none_o

Inaugurazione della mostra di dipinti del pittore Alessio Menicocci dal titolo "Espressioni di quiete".

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
none_o
Ugl: "Allarme infortuni alla Hitachi Rail, serve regolamentazione più rigorosa"

11/11/2019 - 22:29

PISTOIA - L'Ugl Metalmeccanici interviene sugli incidenti sui posti di lavoro.

 

L’Ugl Metalmeccanici è seriamente preoccupata per il continuo susseguirsi di infortuni che avvengono, ormai quasi giornalmente, lungo le linee produttive interne allo stabilimento Hitachi Rail. Una consuetudine, questa, che non tende ad attenuarsi e ci costringe ad “uscire” con questo comunicato.


Nella giornata del 7 novembre, a poche ore di distanza uno dall’altro, si sono verificati due infortuni importanti, di cui uno è stato un caso gravissimo di ustione dovuta a problema elettrico, fatto che, oltre ad aver seriamente messo a repentaglio la vita dell’operatore, ha messo a dura prova il personale dell’infermeria il quale, nella medesima giornata, tra l’altro, a causa di altri accadimenti, ha dovuto effettuare ulteriori medicazioni su altri tre lavoratori dell’indotto che, per fortuna, trattandosi di eventi di minore gravità, hanno riportato solo lievi ferite riuscendo successivamente a riprendere le proprie attività lavorative. 
 
Da molto tempo ormai, solo noi di Uglm, denunciamo all’azienda tutta una serie di anomalie che, a nostro parere, inducono le persone a lavorare con ritmi frenetici e condizioni non sempre ottimali per un sereno svolgimento delle attività lavorative, modalità che, sicuramente, amplificano i rischi e la possibilità di farsi male. 
 
Appare sempre più evidente la volontà aziendale, della direzione di stabilimento, di far passare come normalità l’idea che, in qualsiasi reparto, sia possibile effettuare qualsiasi lavorazione. Tutto ciò acconsente al completamento del treno, utilizzando un’infinità di personale non abilitato, persino nel “Reparto collaudo” che, per sua natura, risulta essere spesso sotto tensione. In altri casi i lavoratori vengono messi nella condizione di operare, perfino sotto le intemperie, anche sul binario esterno di raccordo con le Fs.
 
Le condizioni lavorative sono notevolmente peggiorate e ciò è dimostrato dall’aumento degli infortuni e dei malori che, in questo ultimo anno, sono triplicati rispetto al passato. Molti lavoratori affermano di essere delusi a causa di questa situazione sottolineando la difficoltà nel continuare a credere al motto “safety first” (prima la sicurezza), obiettivo comune difficilmente rispettabile vista l’ossessiva volontà aziendale di voler ridurre i tempi di attraversamento nelle fasi produttive. Questi casi, ormai troppo frequenti, vanno in contraddizione con i canoni standard di sicurezza e prevenzione aziendalmente promossi sia in pubblico che nei vari corsi di formazione.
 
La giornata del 7 novembre scorso non può e non deve essere archiviata come se nulla fosse ma, al contrario, deve servire a dare un ulteriore elemento, spunto di riflessione, a tutti noi mirando a sensibilizzare la collettività ma, anche e soprattutto, i vertici aziendali che hanno in mano le leve decisionali.

 

Noi di Uglm chiediamo a Hitachi sforzi ulteriori e concreti su questo tema, chiediamo di poter condividere percorsi e scelte migliorative con il sindacato ribadendo che, ieri come oggi, oggi come domani, è fondamentale puntare al massimo rispetto del Diritto alla salute anche sui luoghi di lavoro.
 
Lo stabilimento pistoiese si è oramai consolidato come una grande comunità lavorativa che vanta oltre 1500 addetti, tra dipendenti Hitachi e lavoratori dell’indotto interno e per questo, a nostro avviso, necessita di una più profonda, rigorosa e omogenea, regolamentazione di questo tema a beneficio di tutti i lavoratori, nessuno escluso.  
 
Tutto questo perché noi di Ugl, un sindacato che applica costantemente ed esplicitamente la propria massima attenzione alla tutela e la difesa di tutti i diritti dei cittadini e dei lavoratori in più crediamo che, ovunque, quindi anche sui luoghi di lavoro, il diritto alla salute e alla vita debba rimanere sacro e inviolabile".

Fonte: Ugl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: