Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:11 - 19/11/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Inops, potentem dum vult imitari, perit. In prato quondam rana conspexit bovem et tacta invidia tantae magnitudinis rugosam inflavit pellem: tum natos suos interrogavit, an bove esset latior. Illi .....
BASKET

Ben 50 minuti di gioco ci sono voluti per decretare il vincitore di questa splendida partita che ha visto i ciabattini capitolare al PalaEinaudi.

KARATE

Avrà inizio il prossimo venerdì 22 novembre alle ore 14 per concludersi domenica nel tardo pomeriggio la rassegna sportiva organizzata dalla Fesik (Federazione educativa sportiva italiana karate) presso il Palaterme.

TIRO A SEGNO

Dall’8 al 10 novembre si sono svolti presso il poligono di Tiro a segno di Napoli il Trofeo delle Regioni e la “fase nazionale” del Campionato Giovanissimi.

BOCCE

Non chiamatelo sport per pensionati: praticare uno sport significa passione, impegno e una dose non indifferente di sacrificio, questo vale sia per gli sport che vanno per la maggiore come il calcio, sia per i cosiddetti sport minori fra i quali le bocce.

VOLLEY

Stupendo inizio di campionato per Montebianco che batte 3 a 1 la giovane ma già molto competitiva compagine di Prato

BOCCE

Al termine di una prestazione generale al limite della sufficienza. Con alcuni atleti sottotono, ai termali è mancata la concentrazione e grinta agonistica, pur senza togliere i meriti agli atleti anconetani, alcuni punti buttati al vento, nel corso dell’incontro, avrebbero potuto marcare con più risalto il divario con le altre formazioni del girone”.

KARATE

Tante soddisfazioni per il karate Ninja Club all’open di San Marino, la palestra con sedi a Pescia e Larciano ha ottenuto due ori e quattro medaglie di bronzo.

BOCCE

Successo a Monsummano per Giacomo Lorenzini, valdinievolino di Ponte Buggianese, star delle bocce agonistiche nazionali tesserato per la Bocciofila Vigasio-Villafranca (Fib Verona).

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Francesco Sole.

none_o

Il quarantennale di attività creativa di un artista come Franco Del Sarto non può certo rimanere inosservato.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
PESCIA
Vannucci (Pescia Cambia): “Si al parco urbano nell’alveo del Pescia per superare i divieti regionali“

8/11/2019 - 14:39

Il capogruppo consiliare di Pescia Cambia, Adriano Vannucci, ha presentato nei giorni scorsi una interrogazione, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale, sulla situazione del parco fluviale, alla luce dei cartelli di divieto posti dalla Regione Toscana.

 

“Pur concordando sul messaggio generale della regione Toscana, che invita i cittadini a non rischiare frequentando gli alvei dei fiumi, istituendo veri e propri divieti di accesso, la situazione del parco fluviale di Pescia merita una attenzione e una normativa particolare. Infatti - continua Vannucci - il Comune ha investito molto nel parco fluviale, rendendolo fruibile e molto frequentato dalle persone che portano anche i loro animali. Un luogo diventato punto di riferimento sociale, specialmente nei mesi estivi. Per questo crediamo sia importante creare i prresupposti perché il parco fluviale diventi a tutti gli effetti parco urbano, con il comune quindi a determinarne la normativa, aggirando di fatto i divieti che risultano penalizzanti per l’intera comunità”.

Questo il testo integrale dell’interrogazione presentata.


"Visto che, nei giorni scorsi, la Regione Toscana ha installato nell’alveo dei due fiumi che insistono sul nostro territorio dei cartelli che di fatto fanno divieto di accesso, puntualizzando che chi dovesse farlo, lo fa a suo rischio e pericolo; considerando che, in questo modo, si limita fortemente e in pratica si condiziona l’utilizzo del Parco Fluviale da parte dei cittadini, che ne hanno fatto, grazie agli interventi dell’amministrazione comunale, luoghi molto frequentati e punto di riferimento anche sociale;

Chiediamo cosa intende fare l’amministrazione comunale per garantire alla cittadinanza di poter continuare a fruire delle opportunità offerte dal parco fluviale sia per le persone che per gli animali, sia pure condividendo l’importanza di una cautela e di uso adeguato degli alvei dei fiumi".

Fonte: Stampa Giurlani
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: