Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:11 - 19/11/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E so legger di greco e di latino ----

-Flectar ne frangar

Ed infine in fiorentino , lingua superba

LA RAGIONE LA SI DA A' BISCHERI
BOXE

Ultimi giorni di allenamento prima della partenza per Miguel Bachi dove si vedrà protagonista ai campionati italiani che svolgeranno a Roseto degli Abruzzi in data 22 novembre.

PODISMO

La Polisportiva Circolo Arci Tamburini di Cerbaia di Lamporecchio organizza per domenica 24 nella località del Montalbano, la trentesima edizione del ‘’Trofeo della Contea delle Cerbaie’’.

BASKET

Ben 50 minuti di gioco ci sono voluti per decretare il vincitore di questa splendida partita che ha visto i ciabattini capitolare al PalaEinaudi.

KARATE

Avrà inizio il prossimo venerdì 22 novembre alle ore 14 per concludersi domenica nel tardo pomeriggio la rassegna sportiva organizzata dalla Fesik (Federazione educativa sportiva italiana karate) presso il Palaterme.

TIRO A SEGNO

Dall’8 al 10 novembre si sono svolti presso il poligono di Tiro a segno di Napoli il Trofeo delle Regioni e la “fase nazionale” del Campionato Giovanissimi.

BOCCE

Non chiamatelo sport per pensionati: praticare uno sport significa passione, impegno e una dose non indifferente di sacrificio, questo vale sia per gli sport che vanno per la maggiore come il calcio, sia per i cosiddetti sport minori fra i quali le bocce.

VOLLEY

Stupendo inizio di campionato per Montebianco che batte 3 a 1 la giovane ma già molto competitiva compagine di Prato

BOCCE

Al termine di una prestazione generale al limite della sufficienza. Con alcuni atleti sottotono, ai termali è mancata la concentrazione e grinta agonistica, pur senza togliere i meriti agli atleti anconetani, alcuni punti buttati al vento, nel corso dell’incontro, avrebbero potuto marcare con più risalto il divario con le altre formazioni del girone”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Francesco Sole.

none_o

Il quarantennale di attività creativa di un artista come Franco Del Sarto non può certo rimanere inosservato.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
MONTECATINI
Topo all'alberghiero, Bartolini (Lega): "Giusto chiudere un occhio per buonsenso e logica"

18/10/2019 - 8:21

“Da ex insegnante - afferma Luciana Bartolini, consigliere regionale della Lega - mi trovo sostanzialmente d’accordo riguardo alla decisione di non sospendere quegli allievi dell’alberghiero che avevano diffuso un video di un topo, apparso improvvisamente nelle cucine della scuola.”

 

“Penso - prosegue il consigliere - che la soluzione adottata, cioè quella di far seguire ai ragazzi un corso sui social network e sulla privacy, possa essere condivisa e auspico che questa storia venga ben presto archiviata, anche se un roditore in un ambiente dove si trattano degli alimenti non è certamente una presenza augurabile.”

 

“Il regolamento dell’istituto che vieta la diffusione d’immagini - conclude Luciana Bartolini - è chiaro, ma talvolta il buonsenso e la logica possono fare chiudere un occhio.

Fonte: Lega
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/10/2019 - 10:24

AUTORE:
luigino

Sono veramete disgustato . Continuare a mettere al centro della vicenda i ragazzi che si devono attenere pedissequamente al regolamento , mi sembra veramente "leghista" . Chiaro che la signora Bartolini , da ex insegnante , antepone la disciplina ad ogni altro aspetto della vicenda.
La presenza di un lemmuride nei locali dove si preparano cibi , è cosa grave.
La magnanimità con cui il Consiglio assolve con una tirata di orecchi i ragazzi , mi offende.
Goliardia o meno , il dar risalto con tutti i mezzi attuali , ad un episodio di attentato alla salute (il topo) ricordando ai ragazzi che non si possono documentare (divieto di riprese ) e di non "avvertire" l'opinione pubblica del fatto (genitori compresi) è vergognoso .
Mi meraviglia il silenzio dei genitori .....for4se timorosi di ritorsioni nei confronti dei loro figli . Che verminaio

21/10/2019 - 10:11

AUTORE:
maria

QUINDI ?
Spero vivamente che l'istituto possa riprendersi la fiducia persa. Come per la faccenda del Pistoiese Istituto d'Arte con ubriachi etc. di cui non si è saputo più niente , si ripropone l'adeguatezza o meno da parte del Dirigente scolastico , di gestire situazioni imbarazzanti . Ricorrere ai regolamenti accusando i danneggiati , è peggio della presenza del topo . Questo non tranquillizza certo i genitori coscienti .

21/10/2019 - 9:49

AUTORE:
Franco

Quindi?
Ora che il fatto è diventato di dominio pubblico è scattata una denuncia ai NAS di quanto accaduto?

Credo che il preside o suoi preposti dovrebbero risponderne.

P.S. il corso sulla privacy è una chiccha memorabile. E' giusto che anche il topo abbia diritto alla propria privacy!

18/10/2019 - 21:04

AUTORE:
maria

Penso al mio passato di ragazzo ed alle tante occasioni in cui chi conosceva il sistema meglio di me, mi ha gabbato .
Il come si agisce in questi casi e come si può denunciare , non è certamente nelle corde e possibilità di un ragazzo . Sono i genitori che , se all'altezza , possono gestire la situazione.
Il topo ? Lettura su Internet dei testi delle leggi sanitarie anche in relazione ad episodi in strutture pubbliche. Competenze (uffici sanitari , organi di Polizia giudiziarie etc) I ragazzi non sono pronti per questo . Spetterebbe ai genitori , senza la paura di ritorsioni nei confronti dei figli concertare una azione nei confronti delle singole responsabilità ed in quelle civili dell'istituto . Ce n'è
di che.

18/10/2019 - 20:23

AUTORE:
maria

Leggo i commenti circa il "dovere" dei ragazzi di non infrangere i regolamenti . Ma della gravità dell'attentato alla salute di ragazzi ed insegnanti per la presenza del topo nelle cucine non trovo praticamente traccia nei commenti .
Qualcuno accenna alla goliardata. Forse , perché no ?
Certo con queste foto l'opinione pubblica ha preso atto che all'interno di una delle più famose scuole alberghiere , ci sono ospiti indesiderati . Si insegna anche che i panni sporchi si lavano in famiglia.
Tutto ruota sui regolamenti ? Ma che modo di ragionare ....
Topo , pulizia , sicurezza alimentare e rispetto delle norme igienico sanitarie. Sono sicura che la "goliardata" porterà ad un intervento delle autorità competenti . Possiamo essere altrettanto sicuri di un intervento nel caso in cui la cosa fosse rimasta in famiglia? Si parla della pagliuzza e non della trave. Se mio figlio fosse stato fra gli studenti , avrei intrapreso varie azioni nei confronti dei responsabili dell'istituto .

18/10/2019 - 14:38

AUTORE:
luciano

Ma da quando dobbiamo postare sui social foto e filmati ?
Potevano fare il video e poi farlo vedere a chi di competenza.
Metterlo su Facebook e simili non lo vedo molto utile allo scopo.
Giusta la decisione di non sospenderli

18/10/2019 - 14:19

AUTORE:
Devis

Io sono dell'idea che se c'è un regolamento, deve essere applicato senza attenuanti (salvo se definite nel regolamento stesso). In questo modo gli insegniamo che i regolamenti si possono infrangere tanto le conseguenze non sono così gravi. Il problema è che questi ragazzi hanno preso la cosa in modo goliardico e non per denunciare il fatto che è grave. Invece che il corso sui social, dovrebbero fare un corso di come si denuncia un episodio del genere. Spero solo che la Asl di competenza non si dimentichi di fare un'ispezione perché distratta da quello che succede a questi ragazzi

18/10/2019 - 9:41

AUTORE:
maria....

La lega non si smentisce mai !
Invece di chiedersi il perché un topo veleggiava nelle cucine dell'istituto , quali presidii c'erano per impedire certi fatti , chi era il responsabile e tutto di seguito , si accetta a denti stretti la gran prova di magnanimità del consiglio di istituto nel non intervenire nei confronti dei ragazzi .
Ma il pensiero che i ragazzi fossero danneggiati dalla presenza del topo , nemmeno una parola . Questo suona implicitamente come autoassoluzione dell'istituto . Inoltre , per non lasciar nulla di intentato , si impone ai ragazzi un corso sul come adoperare il network .
Quindi si sta dicendo ai ragazzi che ogni problema , compreso quello sanitario , deve risolversi raccontando all'oste che il vino è cattivo. In quanto al possibile aspetto ricattatorio fra ragazzi ed istituto , si lascia all'intuito di chi legge . V E R G O G N A