Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:11 - 20/11/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Meglio le rane delle zecche che con un buon antiparassitario scompaiono.
Le zecche non le vuole più nessuno.
BOXE

Ultimi giorni di allenamento prima della partenza per Miguel Bachi dove si vedrà protagonista ai campionati italiani che svolgeranno a Roseto degli Abruzzi in data 22 novembre.

PODISMO

La Polisportiva Circolo Arci Tamburini di Cerbaia di Lamporecchio organizza per domenica 24 nella località del Montalbano, la trentesima edizione del ‘’Trofeo della Contea delle Cerbaie’’.

BASKET

Ben 50 minuti di gioco ci sono voluti per decretare il vincitore di questa splendida partita che ha visto i ciabattini capitolare al PalaEinaudi.

KARATE

Avrà inizio il prossimo venerdì 22 novembre alle ore 14 per concludersi domenica nel tardo pomeriggio la rassegna sportiva organizzata dalla Fesik (Federazione educativa sportiva italiana karate) presso il Palaterme.

TIRO A SEGNO

Dall’8 al 10 novembre si sono svolti presso il poligono di Tiro a segno di Napoli il Trofeo delle Regioni e la “fase nazionale” del Campionato Giovanissimi.

BOCCE

Non chiamatelo sport per pensionati: praticare uno sport significa passione, impegno e una dose non indifferente di sacrificio, questo vale sia per gli sport che vanno per la maggiore come il calcio, sia per i cosiddetti sport minori fra i quali le bocce.

VOLLEY

Stupendo inizio di campionato per Montebianco che batte 3 a 1 la giovane ma già molto competitiva compagine di Prato

BOCCE

Al termine di una prestazione generale al limite della sufficienza. Con alcuni atleti sottotono, ai termali è mancata la concentrazione e grinta agonistica, pur senza togliere i meriti agli atleti anconetani, alcuni punti buttati al vento, nel corso dell’incontro, avrebbero potuto marcare con più risalto il divario con le altre formazioni del girone”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Francesco Sole.

none_o

Il quarantennale di attività creativa di un artista come Franco Del Sarto non può certo rimanere inosservato.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
SERRAVALLE
Alcune associazioni: "Inquinamento delle falde acquifere, sottovalutazione o pericolose inadempienze?

11/10/2019 - 10:24

Associazione Acqua Bene Comune Pistoia, associazione Alleanza beni comuni, Obbiettivo periferia, Bio distretto del Montalbano e Wwf Prato Pistoia intervengono dopo l'assemblea del 3 ottobre.


"Chi ha partecipato all’assemblea cittadina di giovedì 3 ottobre a Casalguidi ha percepito con mano quanti siano i problemi di questo territorio e quanto poca informazione  sia stata fatta negli anni  nei confronti della  popolazione dagli organi politici.

 

A Casalguidi è stata riscontrata nel tempo una contaminazione nelle acque da cloruro di vinile, con  punte di 2500 microgrammi/litro mentre il limite di legge è 0,5 microgrammi/litro. 

 

A fronte di questi dati impressionanti, abbiamo appreso in assemblea che Arpat aveva riscontrato superamenti dei limiti fin dal 2010 ma la comunicazione all’amministrazione sembra sia avvenuta soltanto nel 2014. Perché la popolazione non fu allertata? Fino a quando i pozzi contaminati sono stati collegati alla rete di Publiacqua? E quando sono stati staccati perché non è stato tempestivamente comunicato il pericolo alla popolazione? Perché l’ordinanza di divieto dell’uso di acqua dei pozzi è stata emessa soltanto nel febbraio del 2019? Chi è il responsabile che ha deciso che la gente continuasse a bere quell’acqua? Non ha funzionato la comunicazione? Ci sono state sottovalutazioni? Inadempienze?

 

Vogliamo risposte precise, circostanziate e puntuali a queste domande perché la gente ha diritto di sapere. Se  sottovalutazione  o inadempienza è  avvenuta occorre ricercare i diretti responsabili, come è da individuare il soggetto (sia esso pubblico o privato) che ha sversato nel territorio questa sostanza pericolosissima. I responsabili dovrebbero pagare non solo i costi della bonifica del territorio ma anche tutte le penali previste per disastro ambientale.

 

Il cluster di sarcomi che si sta verificando tra la popolazione ha bisogno di risposte, niente deve esser omesso nell’indagine epidemiologica in corso. Nessun elemento può esser escluso.

 

E i fattori ambientali così precari nell’area non vanno sottovalutati, anzi. Non corrisponde al vero l’affermazione che la zona di Casalguidi è priva di gravi fattori d’inquinamento come sostenuto in assemblea da Cipriani. Anzi la concentrazione di siti pericolosi è molto alta e preoccupante: basta ricordare la discarica del Cassero e le sue inquietanti vicende.

 

La presenza di colture intensive a forte uso di pesticidi come i vivai, poi desta notevoli preoccupazioni così come le acque inquinate dal cloruro di vinile (sostanza  fortemente  tossica non presente in natura). Senza contare le  verifiche  dell'incidenza di altre discariche, più o meno abusive o chiuse da anni. Cipriani, con fare accomodante, ci dice che la zona è molto circoscritta e invita a non allamarsi.

 

Consapevoli della complessità di indagini epidemiologiche, (difficilmente raggiungono il risultato di individuare le cause o concause) chiediamo con forza che vengono analizzati e monitorati tutti i siti inquinanti o inquinati, nessuno escluso, e tutto ciò venga fatto nella massima trasparenza. In questa assemblea abbiamo capito che anche sui  territori, come accade spesso nel  nostro paese, il tema della gestione opaca dei  rifiuti e l’uso indiscriminato di  pesticidi  risentono di legislazioni con maglie larghe, anzi larghissime,  carenza e inefficacia dei  controlli,  vantaggi economici per pochi, anzi pochissimi, danni ambientali e di salute per tutti.  A Casalguidi l'abbiamo toccato con mano".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: