Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:11 - 20/11/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Meglio le rane delle zecche che con un buon antiparassitario scompaiono.
Le zecche non le vuole più nessuno.
BOXE

Ultimi giorni di allenamento prima della partenza per Miguel Bachi dove si vedrà protagonista ai campionati italiani che svolgeranno a Roseto degli Abruzzi in data 22 novembre.

PODISMO

La Polisportiva Circolo Arci Tamburini di Cerbaia di Lamporecchio organizza per domenica 24 nella località del Montalbano, la trentesima edizione del ‘’Trofeo della Contea delle Cerbaie’’.

BASKET

Ben 50 minuti di gioco ci sono voluti per decretare il vincitore di questa splendida partita che ha visto i ciabattini capitolare al PalaEinaudi.

KARATE

Avrà inizio il prossimo venerdì 22 novembre alle ore 14 per concludersi domenica nel tardo pomeriggio la rassegna sportiva organizzata dalla Fesik (Federazione educativa sportiva italiana karate) presso il Palaterme.

TIRO A SEGNO

Dall’8 al 10 novembre si sono svolti presso il poligono di Tiro a segno di Napoli il Trofeo delle Regioni e la “fase nazionale” del Campionato Giovanissimi.

BOCCE

Non chiamatelo sport per pensionati: praticare uno sport significa passione, impegno e una dose non indifferente di sacrificio, questo vale sia per gli sport che vanno per la maggiore come il calcio, sia per i cosiddetti sport minori fra i quali le bocce.

VOLLEY

Stupendo inizio di campionato per Montebianco che batte 3 a 1 la giovane ma già molto competitiva compagine di Prato

BOCCE

Al termine di una prestazione generale al limite della sufficienza. Con alcuni atleti sottotono, ai termali è mancata la concentrazione e grinta agonistica, pur senza togliere i meriti agli atleti anconetani, alcuni punti buttati al vento, nel corso dell’incontro, avrebbero potuto marcare con più risalto il divario con le altre formazioni del girone”.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Francesco Sole.

none_o

Il quarantennale di attività creativa di un artista come Franco Del Sarto non può certo rimanere inosservato.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
none_o
Calci e pugni a una donna per il posto a sedere sul bus: arrestati due 28enni

10/10/2019 - 8:52

QUARRATA - Sono due ventottenni quarratini gli autori dell’aggressione ai danni di una donna avvenuta martedì mattina su un bus nei pressi in della stazione di Pistoia. I due giovani sono stati arrestati in via Frosini dalla polizia con l'accusa di violenza privata, lesioni aggravate, resistenza e minacce a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

 

Tutto sarebbe nato a causa di un diverbio per "aggiudicarsi" un posto a sedere. I due avrebbero prima insultato la donna (52 anni, anche lei residente a Quarrata) e poi l'avrebbero colpita con schiaffi e pugni. Poi si sono dati alla fuga, ma sono stati poco dopo rintracciati da una volante.

 

Il presidente di Copit, Antonio Ludovico Principato, e l’amministratore delegato, Federico Toscano, esprimono pubblicamente, con un comunicato agli organi di informazione, il ringraziamento dell’azienda di trasporti pistoiese e personale, alla polizia di Stato di Pistoia, intervenuta tempestivamente martedì su segnalazione di un autista, testimone della violenta aggressione ai danni di una utente della linea 51 BluBus Pistoia - Quarrata - Firenze a opera di una coppia di ventottenni, prontamente fermati e posti in stato d’arresto.

 

“Un atto di doverosa riconoscenza nei confronti della questura di Pistoia e dei suoi agenti - dice il presidente Principato - oggi più che mai al nostro fianco nell’affrontare le situazioni critiche che quotidianamente si presentano nello svolgimento del servizio, spesso evitando gravi conseguenze per i nostri passeggeri e il personale aziendale, sia a bordo dei mezzi che a terra alle fermate".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




22/10/2019 - 22:47

AUTORE:
Marco

Come rispondere a un tale concentrato di scempiaggini? Con una grassa risata! I suoi commenti sono la dimostrazione del perché la sinistra in Italia è in coma profondo. Sinceramente, spero che ce ne liberiamo al più presto, magari tra qualche mese, sia a livello regionale, che nazionale. Mi auguro che questo governo orribile, nato per “arginare il salvinismo” (che, stando ai sondaggi, sta tornando più forte di prima), crolli al più presto e che la sinistra, insieme a quei simpaticoni dei 5 stelle, si riduca al lumicino.

21/10/2019 - 17:25

AUTORE:
maria

La Costituzione di cui Ella potrebbe sembrare con i suoi discorsi , vilipendere (art.290 cp) è talmente mal fatta che rende inapplicabile tale articolo che lede il diritto ad esprimere fino al vilipendio la medesima. Ne sia grato .... In quanto alle costituzioni citate , esse hanno in comune l'eguaglianza. Vedo in questo momento un Leviatano che aleggia fra le brave persone che non sentendosi più e con ragione, rappresentate dalla sx , hanno scelto la parte reazionaria credendo di risolvere problemi alla maniera di Forza Nuova, Casapound e via andare. Ci ha provato Gelli con Berlusca e la P2 , ci provo' Junio Valerio Borghese e torno' sui suoi passi quando già con i cadetti forestali era dentro il palazzo del Viminale. E ora ci vorrebbe provare Lei ?

19/10/2019 - 11:45

AUTORE:
maria

LA COSTITUZIONE
La riscriva lei magari cancellando la parte dei diritti e doveri . Magari coll'organizzazione PERMAFLEX di cui si potrebbe parlare a lungo .
A Villa Wanda qualcuno ci aveva provato e con mediaset non ci era andato lontano ... Forza , riprenda quel filo che non è finito nella cappella del cimitero della misericordia di Pistoia.
Per il CARCERE

Le convinzioni granitiche di tutti i cittadini integerrimi , come suppongo essere lei e quelli con cui fa coorte , fanno si che le porte del carcere siano graniticamente chiuse per le persone dabbene. Il che non è assolutamente vero . Talvolta basta essere ingiustamente calunniati per vedersele aprire . Allora e solo allora , le persone dabbene inveiranno contro il sistema che permette la carcerazione degli innocenti , che in carcere non esistono le vasche idromassaggio e che per avere la privacy occorre avere il 41 bis. Lo Statuto che è stata la nostra costituzione per circa un secolo , fu fatto strame dal figlio del fabbro e da buona parte di integerrimi cittadini. Col 3 Gennaio del 1925 bastò un discorso per per accorgersi veramente della sua importanza. Poter esprimere liberamente giudizi avversi al patto che ci lega , è un dono della stessa costituzione oltraggiata .

PENE CORPORALI

Ripeto inoltre vergognoso considerare le pene corporali a fine educativo e il carcere come una parentesi ricreativa .

Padri Costituenti


Dopo una Italia distrutta , con mille lutti , impoverita ed occupata militarmente , i "padri" costituenti avrebbero certamente potuto fare meglio, ma cosa sarebbe successo se qualcuno avesse pensato a rimettere in piedi un Gran Consiglio ? Sarebbe stato sufficiente vincere la guerra. Per fortuna la guerra ha cancellato o sembrava aver cancellato il passato . Una sciocchezza . Tutte queste perversioni vivono ancora e in questo momento sempre più vengono a galla dalla melma in cui silenziose vivevano e vivono . Prima c'era il timore ad esprimere certi concetti xenofobi ad esempio ed ora ne vediamo l'orgoglio .
Prima becerare nei confronti della Costituzione non era di moda . Ora è premiante .

19/10/2019 - 9:47

AUTORE:
Marco

Sì, ho letto la Costituzione italiana, ce l’ho anche a casa. A differenza di tanti piddini e grullini l’ho letta. Per quanto riguarda le altre costituzioni da Lei citate, quelle americane e quella francese, ho letto anche quelle e fa dei paragoni che non hanno senso, in quanto la Costituzione italiana è scritta con i piedi (infatti l’hanno scritta democristiani e comunisti), mentre la costituzione americana e quella francese hanno un senso, in quanto sono scritte bene e danno allo Stato una struttura seria. Se l’Italia è la Repubblica delle banane, gran parte della colpa è della sua Costituzione, che contiene delle vere e proprie assurdità giuridiche. Renzino delle mie brame, lei si contraddice, in quanto prima dice che “Questa è la base della democrazia, quella stessa che consente a Lei di esprimere concetti di questo tipo”, poi dice: “Il portone delle carceri si apre e chiude per tutti, anche talvolta per quelli che esprimono i suoi concetti”. Delle due, l’una. O mi è consentito di esprimere la mia opinione, o la seconda. La contraddizione alla base della sinistra italiana è quella di definirsi democratici, ma poi di negare agli altri il diritto di critica. Mi dispiace, ma non funziona. Io dico quello che mi pare e non prendo ordini da nessuno, tantomeno da Lei. Per quanto riguarda il discorso della UE, è lei che non sa di cosa parla. Abbiamo dei criminali che, lo ripeto, in America avrebbero fatto fuori senza pensarci due volte. Stiamo parlando di “gente” che ha commesso crimini come Brusca, che ha sciolto nell’acido un bambino più altre centinaia di persone. Questa gente deve stare dentro, non mi interessa quello che dice la UE. Se la UE rompe le scatole con queste sentenze, noi abbiamo il dovere di non farle rispettare (quando ci sarà un governo non di sinistra, questi che sono al governo ora stanno dalla parte dei criminali). Che l’ergastolo sia incostituzionale, lo dice lei. La Corte Costituzionale non l’ha mai dichiarato tale. In 70 anni di Repubblica delle Banane la Corte Costituzionale non ha mai dichiarato l’ergastolo incostituzionale, quindi mi sa che è lei che deve leggere e capire un po’ le leggi.

17/10/2019 - 18:07

AUTORE:
Renzino

Leggere un giornale cercando di capire i fatti è cosa ben diversa che leggerlo per condividere i commenti che sono altro rispetto ai fatti . Troppo difficile ? Andiamo avanti ,
Signor Marco , mi domando se Elle abbia mai avuto la ventura di leggere gli articoli della Costituzione, magari anche se non la nostra , quella della Rivoluzione Francese , Quella Napoletana del 1789 , quella americana di Filippo Mazzei e Lafayette , quella delle Nazioni Unite ... e magari anche quella UE .
Vede , in tutte queste Carte , non troverà mai una differenza fra i diritti di un cittadino sia esso detenuto o libero . NESSUNA DIFFERENZA . Questa è la base della democrazia , quella stessa che consente a Lei di esprimere concetti di questo tipo . Evidentemente Ella ama "seguire la flotta" senza riflettere . Il portone delle carceri si apre e chiude per tutti , anche talvolta per quelli che esprimono i suoi concetti . Per quanto attiene la UE , prima di "sparare nel mucchio" potrebbe almeno precisare di cosa sta parlando . Per prima cosa reputo il 41 bis un vulnus rispetto alla nostra Costituzione ma è legge e va rispettata. Il carcere non può determinare diversi trattamenti se non per motivi di sicurezza . Il mostruuoso 41 bis esiste in base alla sicurezza e non alla gravità dei delitti del detenuto . Di poi , la UE ha giudicato l'Ergastolo (già di per sé incostituzionale)OSTATIVO , come da eliminare. L'ergastolo OSTATIVO , inventato per obbligare il detenuto alla collaborazione non come premio , ma come godimento di tutto quanto è previsto di beneficio per qualsiasi detenuto . Dunque , se è riuscito a leggere e capire di cosa si tratta , impari almeno ad informarsi oppure a stare zitto .
Se poi desidera oppure discutere nel merito , scriva pure il suo pensiero e non citi , la prego , un giornale che non è né il vangelo né il Corano .

17/10/2019 - 11:02

AUTORE:
Marco

Renzino delle mie brame, se non le piace ciò che scrivono i vari commentatori, può sempre leggere Repubblica. Ha ragione Giacomo sulle carceri, infatti ora, per colpa della UE, bisogna trattarli bene, i vari mafiosi, ergastolani. Gente che in America avrebbero fatto fuori senza pensarci due volte, qua vanno trattati bene, poverini. Poi,per quel poco che ci stanno, in carcere, devono avere di tutto e di più. Che poi il bello è che i crucchi ci danno dei mafiosi, e poi loro favoriscono la mafia, con questi provvedimenti. Ci manca l'idromassaggio e siamo a posto. Falcone e Borsellino sono stati uccisi un'altra volta.

17/10/2019 - 7:47

AUTORE:
Renzino

Uno schieramento di reazionari che sostengono che le punizioni corporali nella pedagogia siano un caposaldo che messo all'angolo è il colpevole delle nefandezze delle attuali generazioni . Lo stesso schieramento ha la sua punta di diamante nel citare nelle patrie galere (per cui siamo stati ripetutamente condannati in sede internazionale) vasche con idromassaggio , campi da golf e simili .
Ma dove sono capitato ? Negli stati del Sud dove c'è vivo il KKK ?

16/10/2019 - 11:27

AUTORE:
Valdinievolino

Certo che è uno spasso leggere certi commenti. Non solo non sanno scrivere, ma sbagliano persino i nomi e tirano in ballo altre persone! Come ha detto giustamente Gabriele, certa gente non capisce quello che legge.

15/10/2019 - 20:24

AUTORE:
arturo

Un giostra di nomi per cui sembra d'essere in un film . Mi spiace aver sbagliato nome , ma sarà per un'altra volta . Reputo comunque queste frasi che appaiono in un "giro" da chiunque proferite veramente demenziali - Questa acredine nei confronti di libertà che sembrano aver guastato il mondo , mi offendono . Sentir parlare di galere con campi da golf e piscine, non è da commentare .Un tempo i parroci suonavano per le esequie le campane a morto (da chierichetto erano la mia specialità) ed ora invece suonano a festa . Per me possono significare che un'anima giusta è partita per il paradiso , oppure che ci siamo levati dalle scatole una vergogna.

15/10/2019 - 18:45

AUTORE:
Gabriele

Caro Arturo (certo che per i nomi ce n'hai di fantasia Zorro) forse l'avevi con Giacomo, io parlavo di tutt'altro… e mi sono dissociato dalle punizioni corporali, come sapresti se capissi quel che leggi!
Ma seguire un filo logico per te sembra un'ardua prova!
In quanto al carcere, io preferisco aspettarti fuori, grazie.

15/10/2019 - 14:08

AUTORE:
luigino di Pistoia

LEGGO GIACOMO E SONO VERAMENTE DISGUSTATO.

Peccato però che la “scuola” italiana sessantottina abbia eliminato le punizioni corporali


le carceri siano alberghi a 5 stelle, che non rieducano più, perché lì dentro sei servito e riverito, tra un po’ hanno anche la badante e la donna delle pulizie, pagate da noi.

Respirare la stessa aria , mmi mette a disagio ...

15/10/2019 - 12:46

AUTORE:
arturo

Caro Gabriele , visto che tu hai questa idea della vita all'interno delle carceri , mi auguro che tu abbia modo di verificarla di persona . Fin ché s'ha denti in bocca un si sa' icché ci tocca" .
Il limite è sottilissimo ....Per la violenza fisica ai discenti , credevo che la pedagogia ottocentesca fosse morta . Evidentemente mi sbagliavo .
Ma veramente quel che leggo è il frutto di convincimenti e non di provocazione ? Di questa gente c'è da aver paura...

15/10/2019 - 12:00

AUTORE:
Gabriele

Caro Arturo, se non sai di che parli taci, fai meglio figura!
E’ stato proprio il buon Renzi, seguendo l’esempio di altri suoi predecessori dello stesso orientamento (tanto per non far nomi Gentiloni ed ancor prima D’Alema), in preda a raptus di libertà e civile convivenza e dall’alto di una morale superiore, ad aver depenalizzato, fra i tanti, anche il reato di percosse… Son bagattelle, che vuoi…
Non lamentatevi se non c’è più rispetto, quello bisogna guadagnarselo, anche con il rigore se necessario, porgere sempre l’altra guancia (degli altri beninteso) non funziona!
Purtroppo ha ragione Plauto: Homo Homini Lupus, e senza le leggi e chi le fa rispettare, senza la certezza della pena, il mondo scivola nel caos!

Alla signora, per ottenere giustizia, non resta che aprire il portafoglio, iniziare una querela di parte con relative spese di bolli ed avvocato e, nella migliore delle ipotesi, vedere condannati i due individui alla pena esemplare di ben 300 euro circa di ammenda! Spese compensate, ovviamente, vista la tenuità del fatto…

A me del colore non interessa affatto, mi interessa invece poter vivere tranquillo in un paese civile, cosa che grazie alla sinistra non è più possibile! Non basta depenalizzare un reato per vederlo scomparire, mi rammenta quando in un comune del nord venne trovato un livello di atrazina 50 volte superiore al consentito nell’acqua potabile.. la soluzione: elevare il livello di atrazina consentita di 100 volte et voilà, la salute è tutelata! (non ricordo il “colore” dell’amministrazione ma tanto… se un’è zuppa è pan bagnato!)

Giacomo, su una cosa non concordo con te: i miei due ragazzi sono stati cresciuti senza pene corporali (uno sculaccione alla bisogna non rientra in tale ambito…) e sono entrambi rispettosi, educati e gentili con tutti, non mi hanno mai dato imbarazzo in alcuna occasione e certamente non si sognerebbero nemmeno di fare cose di tal genere! Val più la pratica della grammatica dicevano…
L’esempio per l’educazione di un ragazzo è tutto! Se cresci in un ambiente dove c’è rispetto per gli altri e le loro idee bene, altrimenti vieni su come alcuni frequentatori di questa rubrica, tronfi e saccenti, veri pozzi (neri) di cultura, pregni di sapere grazie al quale son sempre pronti a dare lezioni di morale a noi poveri razzisti ignoranti…
Ce vo’ pazienza…

15/10/2019 - 9:59

AUTORE:
Giacomo

Eccoli, i piddini alla riscossa. Per una volta che sono degli italiani a commettere un crimine, cosa fanno loro? Danno la colpa ai “razzisti”, come chiamano chi non è d’accordo con la loro politica. Per forza, chi non la pensa come loro è automaticamente razzista o fascista. Non è colpa di nessuno se i crimini sono commessi in gran parte da extracomunitari o da non italiani. Ho letto che qualcuno li vorrebbe prendere a labbrate e sono d’accordo. Peccato però che la “scuola” italiana sessantottina abbia eliminato le punizioni corporali e che ci sia un modo di educare progressista che impedisce di dare labbrate e/o ceffoni ai figlioli, i quali poi vengono su così. Peccato però che, sempre per colpa della sinistra e del progressismo, le carceri siano alberghi a 5 stelle, che non rieducano più, perché lì dentro sei servito e riverito, tra un po’ hanno anche la badante e la donna delle pulizie, pagate da noi.

14/10/2019 - 16:53

AUTORE:
arturo

Mi manca la voglia di cercare tutte le invettive razziste scritte dai frequentatori di questo tristo foglio a proposito di fatti riprovevoli degli extracomunitari , e quelli dei nostri pupilli . Per un ubriaco a Montecatini , una ventina di commenti e qui nulla. E questi "fanciulli" poca roba e dimenticare subito . Son ragazzi , via .. icché tu' vo' che sia. Pe' du labbrate .....

13/10/2019 - 14:24

AUTORE:
Gabriele

Brava maria, bibbi, zorro e quant'altro…
Ancora una volta hai perso una splendida occasione, quella di tacere!
Visto che sai a memoria Oscar Wilde, ricordati della sua massima: a volte è meglio tacere e sembrare sciocchi, piuttosto che aprir bocca e togliere ogni dubbio!
Leggi di meno e pensa di più!

11/10/2019 - 6:33

AUTORE:
Maria...

Mi domando dove sono in questo momento i vari razzisti locali che quando i cattivi sono coloriti o extracomunitari ci invadono di commenti vergognosi , ed ora non si affacciano perché i due ragazzi erano "maleducati" ed invece del carcere a vita ed al 41 bis , andrebbero semplicemente presi a labbrate . Meditate gente , meditate sull'imbecillità e la cattiveria umana.

10/10/2019 - 10:52

AUTORE:
Gabriele

Bella gioventù, non c'è che dire..
Una volta si insegnava a lasciare il posto alle signore ed agli anziani, adesso li si prende a schiaffi...
Belle mi' manate a due a due finché diventan dispari!

10/10/2019 - 10:01

AUTORE:
arturo

Questi clandestini ...... cattivelli . Ma leggendo meglio ? Ma son dei nostri . Ahi Ahi Ahi .....