Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:10 - 14/10/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Tutto condivisibile , tutto giusto . . . . ma. . .
Siamo perfettamente d'accordo che , nei limiti di quello che possiamo sapere circa l'attuale fase di una azione che nei confronti di Armeni ed ora .....
CALCIO

Non poteva iniziare con una notizia più bella la nuova stagione del Montecatinimurialdo. A seguito dell’attività svolta nella stagione 2018/2019, il comitato regionale Toscana della Figc ha confermato alla società biancoceleste il riconoscimento di scuola calcio Élite.

BOCCE

Una brutta partenza per la Montecatini Avis guidata dal presidente Moreno Zinanni tornata (diciamo così) sconfitta sui campi degli amici pievarini all’esordio in campionato per 5 set a 3 dalla formazione pesarese del Corbordolo.

BOXE

Il pugile Miguel Bachi ha partecipato ai campionati toscani lo scorso settembre passando direttamente il turno non avendo avversari in Toscana. Egli passa diretto agli interregionali dove ha combattuto sabato 12/10.

BASKET

La Gioielleria Mancini gioca l’anticipo della terza giornata di campionato in trasferta a Lucca contro quella Libertas affrontata e battuta in Coppa Toscana fra le mura amiche.

NUOTO

Ottimi risultati e record personali per 4 atleti dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato europeo juniores (under 18) di Salvamento per club, svolto a fine settembre a Riccione, al quale hanno partecipato 53 società (19 italiane) in rappresentanza di 9 nazioni. 

BOCCE

E’ iniziata la stagione agonistica 2019-2020 e alla Montecatini Avis non sfugge la prima vittoria.

Podismo
CALCIO

Un tesserato del Montecatinimurialdo tra i ragazzi più meritevoli della provincia per l’impegno profuso nel calcio come nello studio, premiato con una prestigiosa borsa di studio.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Valentina Dallari.

none_o

Si apre venerdi 4 ottobre, alle ore 17,  a Pescia,  la mostra di Giorgio Adochi, noto artista di fama internazionale.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
none_o
Associazioni ambientaliste: "Rossi fermi smembramento Padule, porterebbe danni irreparabili a riserva naturale"

8/10/2019 - 13:03

VALDINIEVOLE - Legambiente Toscana, Italia nostra Toscana, Lipu, Wwf Italia, Amici del Padule di Fucecchio, scrivono al presidente della Regione Enrico Rossi.

 

"Mentre le scriventi associazioni, da decenni impegnate per la tutela del Padule di Fucecchio, sono da tempo in attesa di un incontro che è stato promesso dal presidente Rossi per cercare in modo condiviso e partecipato una soluzione che possa salvaguardare il patrimonio naturale inestimabile di quest’area a fronte dell’ipotesi di suo smembramento che le associazioni fin dall’inizio hanno contestato, ci giunge ora notizia che nei prossimi giorni (giovedì 10 ottobre) ci sarà un incontro fra Regione e Comuni dell’area, incontro che potrebbe portare a chiudere la questione con una sorta di ‘colpo di mano’ istituzionale a favore della frammentazione gestionale del Padule.

Si tratterebbe di un atto gravissimo sia dal punto di vista delle sue ricadute sul campo, con la perdita di una unitarietà di gestione che è l’unica forma gestionale che può consentire una adeguata tutela del Padule, sia dal punto di vista politico-istituzionale, segno evidente di una chiusura di ogni dialogo con la cittadinanza attiva e in particolare con quelle associazioni che da sempre si sono impegnateper la conservazione dell’area.

Chiediamo quindi al presidente Rossi di:

- fermare qualsiasi ipotesi di smembramento gestionale della riserva naturale, che, se divisa in frammenti affidati a diversi enti gestori fra le Istituzioni locali, perderà qualsiasi forza di effettiva tutela

- mantenere gli impegni presi nei confronti delle associazioni, proseguendo in un confronto aperto che era stato dichiarato ancora non concluso dalla stessa giunta regionale

- affrontare la questione Padule in modo tecnico e non solo sulla base di pesi e influenze di natura politica

- non disperdere il lavoro portato avanti negli anni, bensì assicurare una continuità alla corretta gestione del Padule invece di pensare allo smembramento dell’area, procedere a quell’ampliamento dell’area protetta che dovrebbe essere elemento primo di qualsiasi politica su una zona umida di importanza eccezionale e internazionale e che tuttora è protetta solo per il 10% (!!!) della sua estensione".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/10/2019 - 16:11

AUTORE:
mario di nanni

Intanto è bene che si sappia che i lavori dentro la Riserva devono essere autorizzati dalla Regione e se c'è troppa cannella la repsonsabilità operativa è degli uffici della signora Fratoni e quella politica direttamente di quest'ultima. Forse hanno impedito di fare i lavori proprio perchè le iene vematorie scrivessero commenti laidi. Forse bisognerà cominciare a ricorrere da un lato alla magistratura e dall'altro a operazioni anticaccia giusto per impedire certe soddisfazioni.
PD Vergognati! Ci rivediamo a maggio 2020!

9/10/2019 - 20:50

AUTORE:
Lorenzo

Fratoni se vuoi bene al PD dimettiti e vai a casa,te diventerai la causa della nostra sconfitta alle prossime Regionali.

9/10/2019 - 16:34

AUTORE:
Trebbio

Al di là dei 3 commenti qui sotto (evidentemente quando non vanno a caccia hanno tanto tempo da dedicare a altro), oltre che alle associazioni ambientaliste sono stati snobbati migliaia (quelli che hanno firmato la petizione due anni fa) e centinaia di cittadini (quelli che in pochi giorni si sono mobilitati per partecipare alla marcia silenziosa pochi mesi fa). Che la Regione sia dia una regolata, siamo stanchi di prese in giro, parole vuote, colpi di potere. Il padule è di tutti (almeno le due riserve) e non è solo patrimonio dei due comuni, nè, tantomeno delle associazioni di cacciatori e proprietari. E nemmeno è proprietà della Fratoni che insiste da anni di volerne farne quello che vuole, senza criteri di salvaguardia e tutela, e se ancora dopo tutti questi anni non ci è riuscita un motivo c'è: non è quello che le persone vogliono.

9/10/2019 - 12:05

AUTORE:
Padulino

Le solite e note associazioni ambientaliste scrivono proclami, è bello andare a vedere lo stato in cui versano quei beni che loro gestiscono. La manutenzione della riserva delle morette asciutta e piena di cannella, e poi lo stato del centro e dell’osservatorio. Invito quella stampa sempre pronta a pubblicare i loro proclami ad andare a vedere di persona e fotografare lo stato di fatto molto distante da quanto scritto ripetutamente sulla carta stampata...

8/10/2019 - 21:58

AUTORE:
Devis

Si chiede al presidente Rossi di evitare lo smembramento delle associazioni del padule. Dove erano questi "ambientalisti" quando lo stesso presidente Rossi ha fatto approvare l'ampliamento della discarica di Monsummano che doveva essere chiusa? Fareste bene a tenere la bocca chiusa

8/10/2019 - 16:17

AUTORE:
Luca

Fa veramente specie che le associazioni “ambientaliste” continuino a parlare di tutela del Padule quando tutti i ben informati sanno che se non fosse per il lavoro apportato dai cacciatori il cratere palustre sarebbe un immenso prunaio da cima a fondo. Care associazioni abbiate almeno il buon senso di tacere!