Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 21:07 - 13/7/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Dimmene bibbi!
che bellezza , che meraviglia , non sai che soddisfazione le tue parole mio dio bibbi , venerabile maestro di vita!
Sono addirittura riuscito a stupirti bibbi !! Mi sto forse avvicinando .....
RALLY

E' pronto ad accendere i motori della Skoda Fabia R5, Thomas Paperini. Il pilota pistoiese, atteso al debutto sulla vettura, sarà parte integrante della Coppa Città di Lucca.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sabato in notturna con una riunione di corse interamente riservata ai gentlemen.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme giovedì sera molto interessante nonché primo appuntamento della nuova settimana di luglio al Sesana di Montecatini, arricchito dalla presenza dei primi tre driver della classifica nazionale.

BASKET

Il Social Camp, rivolto a ragazzi e ragazze amanti della pallacanestro, si terràdal 13 al 27 luglio e coinvolgerà giocatori professionisti e personalità del mondo della palla a spicchi pronti ad animare un intenso palinsesto online di allenamenti, lezioni pratiche e consigli per migliorare la propria tecnica.

BASKET

La pallacanestro ha ripreso a scaldare i motori anche negli Stati Uniti. Aspettando che riprenda la stagione Nba, a partire dallo scorso 4 luglio è partita la manifestazione “The Basketball Tournament”.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l'accordo in essere con l'atleta Carl Anton Delroy Wheatle.

LARCIANO

Un ritorno all’agonismo che ha assecondato le aspettative, quello che ha interessato la scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Internazionale Casentino, appuntamento salito alla ribalta delle cronache sportive nazionali nelle vesti di prima gara a calendario dopo lo stop imposto a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

BOCCE

Decisioni federali che fanno piacere alla Bocciofila Montecatini Avis.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Valentina Petri.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un finalista del Premio Strega.

Quando c’è la Luna nel suo quarto
e la campagna avvolta nella .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

La vittoria doveva essere scontata per Firenze, ma non andò così.

FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
Potenziamento dell'ospedale di San Marcello e dell'assistenza sulla montagna pistoiese

2/10/2019 - 18:29

SAN MARCELLO PITEGLIO - Stretto collegamento con gli altri due ospedali dell'area pistoiese, San Jacopo e Pescia; potenziamento delle attività specialistiche e ambulatoriali; dell'attività chirurgica e di quella di emergenza urgenza, con 6 medici in più e l'acquisto di una nuova Tc di ultima generazione; dell'assistenza domiciliare e delle cure palliative. E' quanto prevede il protocollo siglato stamani in Regione, alla presenza dell'assessore alla presidenza Vittorio Bugli. dal direttore generale della Asl Toscana centro, Paolo Morello Marchese, assieme ai sindaci di San Marcello Piteglio, Luca Marmo, e di Abetone e Cutigliano, Diego Petrucci.


Il protocollo firmato stamani - si chiarisce nella premessa - è da considerarsi come punto intermedio del percorso per il riconoscimento di aree particolarmente disagiate; e sarà il tema principale di in tavolo istituzionale che si riunirà ogni tre mesi, a decorrere da settembre 2019, e avrà il compito di monitorare l'attuazione dell'accordo e degli impegni in esso contenuti.


"Questa di oggi è una firma molto importante - ha detto Vittorio Bugli - Voglio ringraziare il dottor Morello e l'azienda Toscana centro, che ha fatto un forte investimento economico, e i sindaci, che in questi anni hanno saputo spingere, forzare, dare indicazioni, coinvolgere il territorio. E' stato fatto, e continueremo a fare, tutto il possibile per un rafforzamento dell'assistenza sanitaria sui territori".


"Questo protocollo è il risultato di un percorso condiviso con i sindaci, i consiglieri regionali dell'area, la comunità - ha dichiarato Paolo Morello Marchese - Un percorso che prevede un'ulteriore fase di stabilizzazione del presidio ospedaliero, e anche un potenziamento. Nell'ospedale di San Marcello è rappresentato tutto l'arco delle specialità mediche e chirurgiche, in più si aggiungono reumatologia, endocrinologia, diagnostica vascolare. Un aspetto molto importante riguarda l'oncologia, e poi il pronto soccorso, la nuova Tc".


"In questi anni abbiamo sollecitato le istituzioni, perché si potesse intraprendere questo percorso - ha ricordato Diego Petrucci - Un grazie alle associazioni, e alla stampa che ci ha affiancato in questo percorso, che deve arrivare al riconoscimento di area particolarmente disagiata. Sono stati restituiti alla montagna servizi che le erano stati tolti, e le sono stati dati servizi nuovi. E che al protocollo sia affiancato un cronoprogramma stringente, è elemento di garanzia. Firmo con piacere, oggi è un momento di buona politica".


"E' stato un percorso lungo, faticoso, con momenti molto accesi di confronto e anche di scontro con il territorio - ha aggiunto Luca Marmo, che ha voluto ringraziare in modo particolare le associazioni - L'elemento positivo di oggi è che ci viene consegnato qualcosa che ritorna sul territorio. Oggi abbiamo un pacchetto che ci riconsegna servizi nuovi per la nostra sanità. Questo mi fa pensare che abbiamo davanti un futuro importante".


Ecco cosa prevede il protocollo d'intesa "Assistenza sanitaria montagna pistoiese".

 

Lo stabilimento ospedaliero Lorenzo Pacini - si chiarisce - è parte integrante del presidio ospedaliero di Pistoia e lavora in stretta connessione funzionale con gli altri due stabilimenti dell'area pistoiese: Pistoia e Pescia. Prevede un setting medico con 24 letti di livello 2 di intensità (più 1 di Day Hospital), e un'équipe medica integrata con il San Jacopo di Pistoia.


Attività polispecialistica. Il ventaglio dei servizi specialistici dell'ospedale di San Marcello in questo momento è molto ampio: Cardiologico e prove da sforzo con cicloergometro, Ipertensione, Scompenso Cardiaco, Ecodoppler Vascolare e Cardiaco, Doppler Venoso, Gastroenterologico, Endoscopia Digestiva, Diabetologico, Fisiatrico, Chirurgico, Senologico, Ortopedico, Urologico, Geriatrico, Infettivologico, Dermatologico, Neurologico, Otorinolaringoiatrico e Audiometrico, Pneumologico con Prove di Funzionalità Respiratoria, Oncologico, Ginecologico, Ostetrico e Consultoriale, Oculistico, Chirurgico Vascolare, Tiroideo, Reumatologico e Psichiatrico. Tutto ciò dà risposta, non solo all'utenza locale, ma anche a quella proveniente da altri territori della zona pistoiese.


Potenziamento dell'attività ambulatoriale. L'azienda Toscana centro potenzierà ulteriormente l'offerta di servizi specialistici, soprattutto nelle discipline che hanno tempi di attesa più lunghi: Reumatologia, Endocrinologia, Diagnostica vascolare. Da settembre 2019, raddoppio dell'offerta settimanale di visite reumatologiche, endocrinologiche, ed esami ecocolordoppler. Per quanto riguarda l'attività specialistica ambulatoriale, nella rimodulazione estiva dei servizi si terrà conto della peculiarità turistica della montagna pistoiese. Inoltre, dal novembre 2019 sarà operativo un Day Service oncologico che permetta, compatibilmente con la condizione clinica del paziente, la somministrazione di terapie antitumorali nella struttura, così da minimizzare il disagio per i pazienti.


Potenziamento dell'attività chirurgica. Attualmente il chirurgo è presente dal lunedì al sabato per un turno pomeridiano (6 ore). Sono in corso interventi di manutenzione e adeguamento, per ampliare l'attività chirurgica: tre volte la settimana saranno effettuati interventi di chirurgia ambulatoriale, garantendo la presenza del chirurgo 12 ore. I lavori saranno completati entro marzo 2020, la sala sarà operativa da aprile 2020.


Potenziamento dell'attività di emergenza urgenza. La Asl Toscana centro intende conformare l'attività a quanto previsto per il modello di emergenza urgenza per le aree disagiate, scegliendo il modello più avanzato, ovvero quello del Punto di pronto intervento avanzato (Ppi-A). Per questo l'Azienda prevede di incrementare i 6 medici attuali con ulteriori 6 unità, portando quindi a 12 l'organico; si prevede anche un maggior utilizzo del personale infermieristico e medico, in modo da garantire la presenza sulle 24 ore di almeno un medico all'interno del Ppi-A. Inoltre, l'attuale Tc 8 slice, ormai obsoleta, sarà sostituita con una Tc di ultima generazione, che entrerà in funzione ad aprile 2020.


Potenziamento attività assistenziali domiciliari. Entro il 2019 il modello assistenziale dell'infermiere di famiglia sarà esteso anche all'ambito montano. Inoltre la Asl predisporrà un progetto sperimentale per assicurare la copertura del servizio assistenziale domiciliare sulle 24 ore. Formazione del personale da settembre 2019, avvio del servizio dicembre 2019. L'Azienda implementerà inoltre in questa area la progettualità della telemedicina, per favorire ancora di più il collegamento fra gli specialisti ospedalieri e la rete territoriale. Entro il primo semestre 2020, attivazione del progetto di telemedicina, con esecuzione Ecg nell'ambito della presa in carico di pazienti cronici.


Potenziamento delle cure palliative. Da ottobre 2019 l'Azienda attiverà due posti letto, nel territorio di San Marcello, per pazienti in cure palliative. La gestione di questi pazienti sarà effettuata con il supporto clinico della struttura di Coordinamento aziendale cure palliative.


In virtù degli investimenti (già compiuti e da compiere) previsti dal protocollo - si precisa - il presidio di San Marcello Pistoiese risponde alle caratteristiche funzionali previste dal "Progetto pilota" per le strutture sanitarie territoriali per le aree disagiate di tipo B.

 

«Una firma che suggella un lavoro che va avanti da alcuni mesi e che rappresenta una svolta per i servizi sanitari. Grazie all’impegno degli amministratori locali, della direzione aziendale dell’Asl Toscana Centro possiamo ora affermare che il protocollo siglato va anche al di là delle richieste del territorio, perché aggiunge l’attivazione di una serie di multi-servizi importanti e punta a una riqualificazione complessiva della sanità nell’area della montagna pistoiese. Tutto ciò è ovviamente un punto intermedio in vista del riconoscimento quale “area disagiata” sul quale il Consiglio Regionale si è già espresso favorevolmente pochi mesi fa. La nostra soddisfazione per questi risultati è più forte perché, dopo anni, nella nostra montagna i servizi non se ne vanno ma ritornano e, anzi vengono potenziati. Ovviamente monitoreremo l'attuazione dell'accordo nei tempi che sono stati previsti in esso."

 

Così Massimo Baldi e Marco Niccolai, consiglieri regionali Pd, commentano la firma del protocollo per il presidio di San Marcello e l'assistenza sanitaria sulla montagna pistoiese avvenuta oggi a Firenze.

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: