Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:02 - 26/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Io non ho citato solo FB ma anche l'autore del post, che qui non ripeto altrimenti me lo censurano di nuovo, comunque io cito quello che costui ha scritto, né più né meno.

Per quanto riguarda .....
RALLY

Un risultato globale in linea con le aspettative, quello conquistato dalla scuderia Jolly Racing Team sulle strade del Rally Val d’Orcia, penultimo appuntamento del campionato Raceday Rally Terra andato in scena nel fine settimana a Radicofani, in provincia di Siena.

BASKET

La Gioielleria Mancini in trasferta a Castelfranco in un campo storicamente ostico per i colori blu-amaranto, dove non sono mai riusciti a vincere.

BASKET

Iniziano questa settimana i playoff del campionato di A1 Uisp di basket del comitato Pistoia-Prato. La formula prevede che la prima classificata al termine della stagione regolare sia già qualificata, di diritto, alle Final Four, che si disputeranno a fine marzo.

RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vanessa Montfort.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
none_o
Cassonetti interrati in centro storico, via ai lavori: previste 24 batterie

26/9/2019 - 15:35

PISTOIA - Al via i lavori di scavo per la realizzazione dei cassonetti interrati nel centro storico. Questa mattina il sindaco Alessandro Tomasi e l’assessore all’ambiente e ai rifiuti Gianna Risaliti, insieme al direttore territoriale di Alia Servizi Ambientali SpA Alessio Arrighi e al coordinatore del servizio Enrico Innocenti, hanno svolto un sopralluogo in via della Madonna, dove è stato aperto il cantiere per l’installazione della prima batteria di interrati.
 
Con questo nuovo sistema cambiano le modalità di conferimento dei rifiuti per gli utenti presenti nell’area compresa tra il cuore storico della città e la terza cerchia muraria, in cui per la prima volta entrerà in funzione un unico sistema di raccolta.
 
L’obiettivo dell’amministrazione è quello di aumentare i livelli di differenziata, di introdurre incentivi - attraverso la tracciabilità dei conferimenti - per premiare chi più differenzia e di superare i problemi igienico-sanitari e di decoro nel centro storico dovuti al sistema di raccolta attualmente in vigore.
 
«Stiamo introducendo un cambiamento importante per Pistoia che – dichiara il sindaco Alessandro Tomasi – parte con gli interrati nel centro storico ma che nel corso del 2020 - con altre modalità già contenute nel progetto passato al vaglio della giunta – intendiamo estendere su tutto il territorio. Non è più possibile rimandare sia per una questione ambientale che per quanto attiene al servizio rivolto al cittadino, che deve essere adeguato e migliorato. Il cantiere aperto in questi giorni, è solo la punta di un iceberg che ci ha impegnati per mesi con progetti e autorizzazioni, come quelle di Ato Toscana Centro, Soprintendenza e gestori dei sottoservizi. Un lavoro complesso portato avanti dal nostro ufficio ambiente, che ringrazio, e che proseguirà anche nel corso del prossimo anno».
 
«Pistoia – spiega l’assessore Gianna Risaliti – è rimasta indietro rispetto ad altri Comuni sulla raccolta differenziata e le percentuali, purtroppo, ce lo dimostrano. Stiamo lavorando da tempo per compiere un cambio di passo. Iniziamo dagli interrati nel centro storico, dove c’è una concentrazione di attività tali da non sostenere il sistema porta a porta (con i relativi bidoni esposti nelle vie storiche) per poi andare avanti anche con l’introduzione di un diverso sistema di raccolta differenziata su tutto il territorio attraverso un modello ibrido che prevede il porta a porta per la carta e per il multimateriale leggero e i cassonetti stradali di nuova generazione – con apertura tramite tessera e tracciabilità dei conferimenti – per organico e indifferenziato, e campane per la raccolta del vetro».
 
La prima fase di cambiamento del sistema, come detto, riguarda il centro storico. Il progetto degli interrati – elaborato da Alia Servizi Ambientali SpA su richiesta dell’Amministrazione comunale – prevede tre lotti di intervento: la zona della prima cerchia muraria e di una parte della seconda (attualmente servita dal porta a porta), e quelle della seconda e della terza cerchia muraria. Si tratta di 24 postazioni complessive, ognuna con 6 o 8 campane (dipende da dove sono collocate) per il multimateriale (imballaggi in plastica e metalli), l’organico, il vetro e i rifiuti indifferenziati, mentre la carta continuerà ad essere raccolta con l’attuale sistema porta a porta.
 
Le prime tre batterie di interrati, la cui realizzazione è prevista entro la fine di quest’anno, sono quelle di via della Madonna, piazza San Leone e via XXVII Aprile.
 
«Dopo le verifiche svolte nei giorni scorsi e i relativi interventi sui sottoservizi attualmente in corso – spiega l’assessore Risaliti – i lavori di scavo in via della Madonna sono pronti a partire. Le varie batterie verranno realizzate e messe in funzione progressivamente. Prima dell’attivazione dei cassonetti, il Comune insieme ad Alia servizi ambientali SpA organizzerà le assemblee sul territorio per spiegare il funzionamento del nuovo sistema. Ogni cassonetto – prosegue Risaliti – sarà poi dotato di un’apertura con microchip per tracciare i conferimenti».
 
«Il completamento dei lavori di realizzazione delle prime tre postazioni (primo lotto) – informa Alia Spa - è previsto entro la fine del 2019, compatibilmente con il regolare svolgimento delle attività di scavo. Entro il 2020 saranno completati i lavori di metà delle postazioni previste».
 
Fanno parte del primo lotto anche Corso Fedi, via dell’Anguillara, Corso Gramsci, via Abbi Pazienza, piazza del Carmine, piazza San Bartolomeo e via Porta San Marco.
 
Si tratta di ipotesi progettuali di collocazione. Per tutte le postazioni dovrà infatti essere seguito il percorso intrapreso in via della Madonna: dalle verifiche sul campo dei sottoservizi (su cui il Comune ha già ottenuto le autorizzazioni dai vari gestori), agli scavi per il posizionamento delle vasche interrate, fino al completamento delle campane.
 
Il lotto due prevede la realizzazione di batterie in viale Arcadia (2 postazioni), piazza della Resistenza, corso Amendola, piazza Leonardo Da Vinci, via della Pace, corso Gramsci (proseguimento del primo lotto su un altro tratto), via Puccini (2 postazioni).
 
Il lotto tre, infine, comprende piazza San Francesco, parcheggio Porta al Borgo, viale Matteotti, via del Maglio.

Fonte: Comune Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




27/9/2019 - 11:46

AUTORE:
MASSIMO 2

Sig. Giovanni si informi meglio sul funzionamento dei " cassonetti interrati", vedrà che di rifiuti ce ne andranno molti.

27/9/2019 - 9:51

AUTORE:
Non ha importanza

" ... Commercianti sparsi per tutto il centro ...".

La terza foto è emblematica, e riassume in una sola immagine tutta la questione, talmente palese per cui è inutile dilungarsi.

Chi vuol capire capisce.

26/9/2019 - 18:27

AUTORE:
Giovanni

Voglio sperare che abbiano fatto bene i loro calcoli: le dimensioni delle campanine mi sembrano abbastanza contenute, il che vuol dire riempirsi molto rapidamente (soprattutto quelle del multimateriale); considerato soprattutto che dovranno sostituire i bidoncini dei commercianti sparsi per tutto il centro.
Resta poi da capire la grandezza e rapidità del camion di Alia che dovrà provvedere al loro (più che quotidiano direi) svuotamento: lo spazio di manovra in Via della Madonna non è certo il massimo, soprattutto nella parte finale.
Via dell'anguillara? Auguri…
Già meglio Piazza San Leone; ma nei giorni di mercato?

Ad ogni modo è una iniziativa interessante, speriamo che vada tutto per il meglio.