Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:08 - 11/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Dignene bibbi!
Questi poveretti che confidono nei carabinieri e nelle forze dell'ordine. Che sciocchi che sono!
In te devono confidare, grande bibbi nostro salvatore !!
TU SOLO , tu unico essere .....
IPPICA

La modalità per accedere all'ippodromo Snai Sesana nella serata di sabato 15 agosto, in occasione del Gran Premio Città di Montecatini, dovrà avvenire mediante una richiesta di prenotazione.

CALCIO

Tutto pronto in casa Montecatinimurialdo per la stagione 2020/21.

CALCIO

Altri acquisti di grande qualità in casa Bioacqua Av Le Case. arrivato  dalla Meridien il forte centrocampista Alessandro Piscitelli, classe 1987. Alessandro vanta con esperienze al Cecina 2000, Monsummano e, appunto Meridien in 1^ Categoria porterà classe ed esperienza nel centrocampo della Bioacqua.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è iniziata la settimana più calda della stagione del trotto nazionale.

IPPICA

Grande attesa per la notturna di sabato 15 agosto all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme con la 68^ edizione del Gran Premio Città di Montecatini.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che Giorgio Tesi Group sarà il nuovo title sponsor della prima squadra, che parteciperà al prossimo campionato di Serie A2.

IPPICA

L’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme entra nella fase più importante della stagione.

IPPICA

All'Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sarà un agosto speciale e diverso dalle precedenti edizioni.

none_o

La recensione di questa settimana della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Erin Morgenstern.

none_o

Il libro racconta l’esperienza di Vicofaro.

C’è una casa in riva al mare,
è la casa dell’amore,
che .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Tutto cominciò con il manuale "La scienza in cucina e l'arte del mangiar bene".

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Scorza ebbe strettissimi legami con la Valdinievole e con Montecatini in particolare.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
Vendevano eroina "al volo" dai finestrini del treno: fermati tre nigeriani richiedenti asilo

12/9/2019 - 9:54

PESCIA - A seguito di segnalazioni pervenute al personale del commissariato di Pescia diretto dal vicequestore Floriana Gesmundo da alcuni cittadini pendolari, i quali avevano notato “movimenti sospetti” che avvenivano anche più volte al giorno presso le stazioni ferroviarie di Pescia e Montecatini, venivano disposti specifici e mirati servizi di osservazione che permettevano di verificare l’effettiva esistenza di un’attività di spaccio posta in essere da cittadini extracomunitari.

Venivano pertanto individuati tre soggetti i quali una volta saliti sul treno presso la stazione di Altopascio, giunti a Pescia, sempre rimanendo a bordo, vendevano la droga al volo, talvolta direttamente dal finestrino o al momento della chiusura delle porte, per poi proseguire in direzione Montecatini.

Accertata quindi l’attività di spaccio, i poliziotti del commissariato di Pescia, nei giorni scorsi procedevano al fermo e alla identificazione dei tre presunti pusher, i quali viaggiavano sul treno diretto a Firenze.

Una volta fatti scendere dal treno, da subito, i fermati, cittadini nigeriani richiedenti asilo, opponevano resistenza al controllo di polizia, tant’è che uno di loro tentava la fuga venendo prontamente bloccato da un poliziotto.

Le successive perquisizioni personali non facevano rinvenire sostanze stupefacenti occultate addosso. Tuttavia, visto il loro stato di agitazione e avendo notato che all’atto del controllo, tenevano la bocca ben serrata, nasceva il forte sospetto che potessero aver ingerito lo stupefacente pronto per la vendita e fino a quel momento tenuto nel cavo orale.

Pertanto, su autorizzazione dell’autorità giudiziaria venivano effettuati i dovuti accertamenti sanitari dai quali veniva rilevata la presenza all’interno dell’organismo di corpi solidi riconducibili a ovuli.

Solamente dopo i necessari trattamenti sanitari volti a salvaguardare in primis la loro salute emergeva che uno dei tre fermati aveva ingerito 12 ovuli risultati successivamente essere di fatto dosi già confezionate di eroina del peso totale di 6,30 grammi, pronte per essere vendute.                      

Una volta dimessi dalla struttura sanitaria dopo aver escluso un eventuale pericolo per la loro vita, il ragazzo ventitreenne in possesso degli ovuli veniva tratto in arresto su disposizione del pm Giuseppe Grieco per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, pertanto, condotto presso la casa circondariale di Pistoia.

Gli altri due ragazzi di 24 e 21 anni sono stati invece entrambi denunciati all’autorità giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale., mentre il 21enne anche per il reato di spaccio.

Fonte: Questura di Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/9/2019 - 20:52

AUTORE:
Zorro dei poveri

A parte la novità del modo , frutto di una notevole fantasia e capacità imprenditoriale , leggendo i commenti che mi precedono , mi cascano le braccia.
Desidero ribadire che gli spacciatori sono l'altra faccia della moneta degli assuntori . Gli uni non esisterebbero se non esistessero gli altri .
Possibile che chi commenta , ce l'abbia solamente con chi spaccia senza un momento di riflessione . Si badi bene : Lo spaccio va combattuto seriamente , ma se non mettiamo mano con diligenza al problema dell'assunzione di sostanze , potremmo fare solo una operazione estetica.

12/9/2019 - 17:21

AUTORE:
italiano

u poverini, attenti a non fare loro male. assicuriamoci del trattamento di riguardo da riservare loro, sono pur sempre richiedenti asilo che delinquono per sopravvivere.

12/9/2019 - 16:59

AUTORE:
Lorenzo

W i nigeriani
W i falsi comunisti
W quelle organizzazioni che si fanno chiamare umanitarie che alimentano il business
Grazie Continuate così che andate bene

12/9/2019 - 14:41

AUTORE:
cris

vedo che si danno da fare questi nigeriani ultimamente..oltre tutto richiedenti asilo..mah..