Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:08 - 14/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Zorrino parlaci della Chiesa.
Dai preti trovati con la droga a quelli pedofili. Idem Vescovi, cardinali con il Rolex al polso e l'attico come residenza.
E il prete vestito di bianco che prende a .....
BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che il roster della prima squadra targata Giorgio Tesi Group in vista della prossima stagione di Serie A2 sarà completato dai giovani atleti Lorenzo Querci, Angelo Del Chiaro e Joonas Riismaa. Tutti e tre sono cresciuti nel vivaio del Pistoia Basket Academy.

IPPICA

La modalità per accedere all'ippodromo Snai Sesana nella serata di sabato 15 agosto, in occasione del Gran Premio Città di Montecatini, dovrà avvenire mediante una richiesta di prenotazione.

CALCIO

Tutto pronto in casa Montecatinimurialdo per la stagione 2020/21.

CALCIO

Altri acquisti di grande qualità in casa Bioacqua Av Le Case. arrivato  dalla Meridien il forte centrocampista Alessandro Piscitelli, classe 1987. Alessandro vanta con esperienze al Cecina 2000, Monsummano e, appunto Meridien in 1^ Categoria porterà classe ed esperienza nel centrocampo della Bioacqua.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è iniziata la settimana più calda della stagione del trotto nazionale.

IPPICA

Grande attesa per la notturna di sabato 15 agosto all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme con la 68^ edizione del Gran Premio Città di Montecatini.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare che Giorgio Tesi Group sarà il nuovo title sponsor della prima squadra, che parteciperà al prossimo campionato di Serie A2.

IPPICA

L’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme entra nella fase più importante della stagione.

none_o

La recensione di questa settimana della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Erin Morgenstern.

none_o

Il libro racconta l’esperienza di Vicofaro.

Oggi è un giorno d’agosto.
Alla buon’ora della mattina
siamo .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Tutto cominciò con il manuale "La scienza in cucina e l'arte del mangiar bene".

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Scorza ebbe strettissimi legami con la Valdinievole e con Montecatini in particolare.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
VALDINIEVOLE
Ass. "Oca Selvaggia": Ma se è vietato accendere fuochi, perché nel Padule tutti i giorni si alzano colonne di fumo?"

28/8/2019 - 13:18

Comunicato stampa a cura dell'associazione l'Oca Selvaggia. E' dal 24 giugno che sono vietati gli abbruciamenti di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio regionale considerato l'alto rischio per lo sviluppo di incendi boschivi. E ora c'è stata una proroga del divieto fino al 15 settembre. La proroga di quindici giorni (rispetto alla scadenza del 31 agosto) si è resa necessaria a causa del mantenimento delle attuali condizioni di rischio per persone e beni altrui. Però da due settimane si vedono quasi tutti i giorni alzarsi più fuochi dall'area palustre e spesso sono fuochi pericolosamente vicini all'ultimo brandello della foresta planiziale che un tempo si estendeva fino all'attuale padule di Bientina, rappresentata dal bosco di Chiusi. Si sono visti (e li ringraziamo per la loro opera) i volontari della VAB di Larciano, Lamporecchio e della PROCIV di Chiesina Uzzanese andare a spegnere fuochi anche in situazioni di oggettivo pericolo per i loro mezzi.

La domanda è: possibile che di questi fuochi se ne accorgono cittadini normali che telefonano ai vigili del fuoco e alla Regione ma i Carabinieri forestali e la Polizia Provinciale (impegnatissima nella caccia alle torme di cinghiali segnalate nelle stesse zone, con – pare - ben 1 abbattimento di un cinghiale) non se ne siano accorti?

Ma esiste qualcuno che fa opera di prevenzione e controllo in un'area che – lo vogliamo ricordare a tutti – è sottoposta alle norme dei S.I.C. - Siti di Interesse Comunitario? Perché abbiamo l'impressione che il Padule di Fucecchio, anche grazie alle amministrazioni locali, ormai in preda al delirio antiambientalista, sia diventato terra di nessuno, dove ognuno fa quel che vuole e non c'è più rispetto delle norme e delle leggi in vigore.

E' possibile vedere la fine di questo scempio di un ambiente noto a livello europeo e che invece sta per essere distrutto definitivamente grazie alle politiche della Regione Toscana e di un paio di sindaci?

Ricordiamo ai cittadini di buona volontà che possono segnalare segnalare tempestivamente i focolai al numero verde della Sala operativa regionale 800 425 425 o al 112 dei Carabinieri forestali.

Associazione L'OCA SELVAGGIA
Mario Di Nanni

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




30/8/2019 - 11:12

AUTORE:
Trebbio

Paludino, e allora? A avercene di associazioni che denunciano i reati, o a lei invece va bene che il Padule bruci?

30/8/2019 - 9:23

AUTORE:
Zorro dei poveri

Si può contestare chiunque ed argomentare nel merito .
Annullare l'altro senza un dialogo , è proprio di due categorie : i fascisti o gli imbecilli . Che poi a ben vedere è fare loro un gran favore ... Si parla di fuochi e di interventi per spegnerli in dispregio di una legge regionale .
Il PADULINO potrebbe anche aver ragione sulla proliferazione di ambientalisti della domenica . Ma perché non contesta a chi ha scritto e firmato l'articolo che i fuochi non esistono o altro commento simile ?
Gli imbefcilli , gli analfabeti o i violenti , non hanno bisogno di confronto . nascono imparati .

29/8/2019 - 11:11

AUTORE:
luciano

Ma rimane il fatto, al di là del nome , che qualcuno continua a bruciare nonostante il divieto e il pericolo!
Ed è gente del posto !!!!

29/8/2019 - 7:53

AUTORE:
mario di nanni

Padulino? E chi è Padulino? Sembrano tanti ma poi, stringi stringi, sono sempre i soliti, questi adulini che pensano che una zona che è di interesse europeo sia solo loro, di proprietà privata. L'Assoiazione L'Oca Selvaggia è una piccola associzione animalista e ambienatlista nata 12 anni fa e intervenuta pubblicamente almeno un centinaio di volte su temi ambientali e di difesa degli animali. Abbiamo anche fatto segnalazioni e denunce alle autorità preposte, anche con risultati apprezzabili. Ma non siamo tra quelli che ambiscono a poltrone e posti di potere; abbiamo una visione del mondo diversa, siamo libertari. Ma voi che vi nascondete dietro pseudonimi, che volete capire di cose serie? Comunque, stiamo preparando una segnalazione agli organi di controllo del Ministero Ambiente e alla Unione Europea sulla situazione del Padule di Fucecchio.
Preparatevi ad ispezioni.

28/8/2019 - 15:33

AUTORE:
Padulino

Ma chi è Oca Selvaggia? È una delle tante Associazioni che servono per far numero ? In un arcipelago di Associazioni, ma tutte che esprimono ripetutamente lo stesso concetto.
Viene il sospetto che siano le stesse persone che si presentano oggi con nome e domani con un altro nome, ma...