Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:02 - 23/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Io scrivo a Bibi e risponde Vincenzo.
Strano vero?
Sei proprio irrecuperabile .
RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

BASKET

La Gioielleria Mancini arriva da quattro sconfitte consecutive, la partita contro Ghezzano è quindi fondamentale per restare attaccati al treno play-off. 

TAEKWONDO

Due medaglie di bronzo e belle prestazioni per 6 giovani atleti (categoria cadetti) dell'Asd Taekwondo Attitude di Borgo a Buggiano alla sesta edizione dell'Insubria Cup, kermesse internazionale svolta al Pala Yamamay di Busto Arsizio (Varese).

RALLY

Una stagione sportiva da protagonista, a garantire risultati che - nel 2019 - hanno elevato la struttura ai vertici nazionali.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

none_o

In mostra a Collodi le opere della pittrice milanese Veronica Menghi e dello scultore di Carrara, Francesco Siani.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
PIEVE A NIEVOLE
Pieve a Nievole commemora i suoi martiri dell’Eccidio del Padule, domenica duplice cerimonia

24/8/2019 - 11:46

I quattro martiri di Pieve a Nievole che hanno perduto la vita in uno degli episodi più tragici della repressione nazifascista, l’Eccidio del Padule, saranno ricordati Domenica 25 Agosto 2019, con una duplice cerimonia che prenderà il via alle 9,15 in Via Nova.  

L’iniziativa vede la collaborazione fra l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gilda Diolaiuti e il parroco di Pieve a Nievole don Alberto Tampellini.  

Proprio alla chiesa Vergine Madre della Chiesa di Via Nova si ritroveranno le autorità e i cittadini per la Messa in suffragio, che inizierà alle 9,30, al termine della quale verrà posta una corona alla lapide che ricorda questo tragico martirio e che si trova sul lato esterno dell’edificio che si affaccia su via Martiri del Padule. Poi il corteo raggiungerà il cippo memoriale delle vittime nella zona dello spartitraffico fra via Porrioncino e via Marconi per un ulteriore momento di commemorazione.

“Per il fatto che i nostri 4 martiri, Lina e Giulia Barsali, Gianfranco Guiducci e Livio Giannini, sono morti a CastelMartini e Ponte Buggianese, dove erano sfollati, noi non siamo compresi nelle commemorazioni dell’Eccidio del Padule- ricorda Gilda Diolaiuti-. Per questo vogliamo ricordarli anche noi, a Pieve a Nievole, perché si tratta a pieno titolo di nostri concittadini. Nel precedente mandato, nel 2015, abbiamo realizzato il cippo commemorativo e poi il parroco di Pieve a Nievole  Don Alberto  ha voluto apporre la lapide nel 2017 e che ringraziamo per la grande sensibilità. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare a questo momento importante in cui ricordiamo il sacrificio di persone innocenti, perché sia anche un monito per il futuro. Pieve a Nievole e ogni altro luogo non devono più piangere la morte di persone per atti disumani come quelli e noi crediamo sia giusto onorarli per quello che hanno ingiustamente  subito”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: