Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:02 - 25/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Taci allora, che è meglio, visto che per tua stessa ammissione non sai di che parli.

A parte i cani e bipedi (forse son polli, come quelli che ci credono?) che non c'entrano niente, sei proprio .....
BASKET

La Gioielleria Mancini in trasferta a Castelfranco in un campo storicamente ostico per i colori blu-amaranto, dove non sono mai riusciti a vincere.

BASKET

Iniziano questa settimana i playoff del campionato di A1 Uisp di basket del comitato Pistoia-Prato. La formula prevede che la prima classificata al termine della stagione regolare sia già qualificata, di diritto, alle Final Four, che si disputeranno a fine marzo.

RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

BASKET

La Gioielleria Mancini arriva da quattro sconfitte consecutive, la partita contro Ghezzano è quindi fondamentale per restare attaccati al treno play-off. 

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Vanessa Montfort.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
RALLY
Città Pistoia festeggia 40 anni e apre alle storiche

19/8/2019 - 18:06

Terminato in questi giorni di ferie il lavoro preparatori della Pistoia Corse e dell’Aci Pistoia per l’edizione dei quaranta anni del Rally Città di Pistoia.


Un traguardo significativo che accenderà i motori per il 5 e 6 ottobre, festeggiato con l’importante novità dell’introduzione delle vetture storiche, con la prima edizione della “Coppa citta di Pistoia”, iniziativa destinata a raccogliere l’importante testimonio della gara “moderna”, con la quale si andrà di pari passo negli anni a venire, cercando di farlo diventare un appuntamento importante al pari del “moderno”.


La gara sarà valida per la Coppa Rally di 6^ Zona (sesta ed ultima prova stagionale) oltre che per il Trofeo Rally Toscano ed i diversi Trofei Renault e Peugeot ed avrà quindi prevista la presenza di vetture Wrc e avrà anche la possibilità di avere al via la sezione “All Stars”, auto storiche in allestimento da corsa i cui modelli hanno contribuito a creare la storia dei rallies. Con esse si vuole mantenere viva la memoria storica di vetture e gare sia pure senza alcun contenuto agonistico. Infatti le vetture partecipano alle manifestazioni All Stars a scopo dimostrativo e rievocativo, quindi senza rilevamento di tempi e stesura di classifiche.


Per quanto riguarda il percorso, il programma prevede quattro prove speciali da ripetere due volte, per circa 80 chilometri di distanza competitiva. Si tratta di un un percorso ricavato dalla tradizione che non mancherà certamente di soddisfare sia gli equipaggi che gli appassionati che arriveranno a Pistoia per seguire la gara.


Riconfermate partenza e d arrivo nel centro cittadino, in Piazza Gavinana dove, nei due anni addietro l’evento è stato letteralmente abbracciato dal pubblico delle grandi occasioni.


Il primo ed importante momento della fase organizzativa pre-event sarà il 5 settembre, con l’apertura delle iscrizioni.


Il successo dello scorso anno fu per i lucchesi Michelini-Perna con una Skoda Fabia R5, seguiti da Cavallini-Farnocchia (idem) e da Moricci-Garavaldi, con una Hyundai i20 R5.

Fonte: Mgt Comunicazione
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




3/9/2019 - 17:41

AUTORE:
Winston

Il suo riferimento alle targhe era solo una minima parte del suo discorsetto... il fatto che vengano tolte le targhe anteriori originali e sostituite con delle copie è solo per evitare che la targa si danneggi in caso non infrequente di uscita di strada durante la gara... la targa originale viene comunque conservata nell'abitacolo... quanto ai furbetti con targa dell'est, anzichè i poveracci con la 600 da rally che, per inciso, lei con il suo zorresco pseudonimo dovrebbe difendere, mi davano più noia gli italiani che giravano con il Porsche Cayenne 5000 targato Praga....

2/9/2019 - 20:27

AUTORE:
bibi

Leggo il suo intervento e di fronte alle mie osservazioni sulle targhe , Ella mi impartisce istruzioni su come funziona un Rally. Entri nel merito e poi ne riparliamo . I rally sono manifestazioni previste dal CDS e le norme relative ai trasferimenti devono rispettare il CDS . L'obbligo della targa e le regole per circolare in caso di smarrimento , prevedono norme precise che non cambiano dal 1959.La circolazione con veicoli non adatti alla circolazione in quanto non rispondenti alla carta di circolazione , è possibile in base ad una modifica del CDS , ma per anni è stato un abuso per cui le autorità "tolleravano"Uso da parte di Scuderie nostrane con piloti italiani di vetture immatricolate all'est (dove assicurazione , punti alla patente ed altre bellezze) una legge recente ha messo occhio . Per anni i vincitori di rally hanno usato queste vetture "farlocche" per non dir peggio . Per la sicurezza in prova speciale ne parliamo un'altra volta ...Lei mi sembra il bue che da del cornuto all'asino

2/9/2019 - 9:18

AUTORE:
Winston

Egregio signor Bibi, deve sapere che I rally sono suddivisi in tratti cronometrati chiusi al traffico e tratti di trasferimento su strada aperta....entrambi sono fanno parte del percorso di gara.... le macchine da rally, se iscritte alla competizione, possono percorrere I suddetti percorsi stabiliti, rispettando il codice della strada nei tratti di trasferimento, nei quali vige anche la copertura assicurativa dell'organizzatore...
Per quanto riguarda le modifiche devono rispettare le fiches stabilite per ogni categoria dalla autorità sportiva, nel qual caso, trattandosi di auto da rally, sono ammesse....
Quindi tranquillo, non troverà nessun morto di fame che va a fare la spesa alla Coop con la 600 elaborata...

19/8/2019 - 20:35

AUTORE:
Zorro dei poveri

Prima o poi qualcuno interverrà a rimettere in ordine questa manifestazione . Per anni i vincitori hanno guidato vetture farlocche immatricolate in paesi dell'est che ........ Speriamo di non vedere più targhe stranissime dipinte anziché targhe autentiche e speriamo anche che le forze dell'ordine smettano di non vedere cio' che è evidente . Sembra in questi casi , di godere da parte dei partecipanti , di una serie di tolleranze , oltre alle irregolarità che si sono comprate negli anni per poter circolare su strade aperte al pubblico con auto che se nostre sarebbero immediatamente sequestrate e poi confiscate. Non parliamo poi delle sicurezze per i partecipanti e per il pubblico nel corso delle prove speciali .... Una vergogna cui nessuno mette mano per garantire magari anche a morti di fame con una 600 di venti anni , di sentirsi un Munari di altri tempi .