Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:12 - 15/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

. . . . Ma Celentano cantava " chi non lavorare non fa l'amore "!!!
NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole si è egregiamente comportata al campionato regionale assoluto in vasca corta, al quale partecipavano i primi 26 atleti qualificati di ogni specialità.

NUOTO

Prestigioso terzo posto per Lodovico Francesconi ai campionati italiani assoluti Finp (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) in vasca corta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini, il terzo sempre in trasferta in questo girone d’andata. È la volta della Cestistica Pescia di coach Maurizio Traversi che affrontiamo per la prima volta in assoluto in campionato.

BOCCE

Presentazione del  9°turno del campionato di Serie A2, secondo di ritorno e ultimo del 2019.

PODISMO

Domenica prossima due importanti manifestazioni podistiche si svolgeranno  in Valdinievole.

TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

“L’isola che c’è” raccoglie gli scritti dei partecipanti a un laboratorio di scrittura autobiografica.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
PESCIA
L'Anpi al fianco del vescovo e contro il decreto sicurezza della Lega

12/8/2019 - 11:14

L'Anpi interviene a sostegno del vescovo di Pescia.

 

"La sezione Anpi Alfredo Sforzini di Pescia in questo momento difficile per la tenuta della democrazia, per il rispetto della dignità umana e dei principi e i dettami della Costituzione intende esprimere il più sentito apprezzamento al vescovo di Pescia per la sua presa di posizione in difesa dell’arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti e di tutti i manifestanti, che in occasione della cerimonia commemorativa in ricordo di don Aldo Mei, ucciso nel 1944 dai nazisti, si sono uniti a Libera che con il motto 'La disumanità non può diventare legge' si è schierata apertamente contro il decreto sicurezza bis, invitando il Senato a non votarlo, così come aveva già fatto l’Anpi. Non è avvenuto. La legge è stata approvata.

La becera e offensiva reazione della Lega anche Toscana alle manifestazioni di opposizione alla legge, che hanno visti protagoniste associazioni e la Chiesa stessa, mette, secondo noi, in risalto il pericolo del soffocamento di ogni dissenso.

 

Per questo crediamo di dover stare uniti, vigili ed intransigenti e la posizione del vescovo di Pescia, insieme a quella di altri prelati toscani, non ci fa sentire soli ed ancora di più ci fa capire che tanti dei valori espressi nella Costituzione italiana si trovano anche nel Vangelo".

Fonte: Anpi
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/8/2019 - 14:36

AUTORE:
Gabriele

E lei pensa dopo aver letto? Mai detto che vorrei una Costituzione scritta dai fascisti o nazisti, esattamente il contrario, ho solo detto che la storia la scrivono i vincitori, amplificando le proprie gesta eroiche e nascondendo quelle meno gloriose… che in guerra TUTTI fanno, non ci son santi in guerra!
Il revisionismo storico ha portato alla luce tante cose tenute ben nascoste per decenni (via Rasella e le Foibe le prime che mi sovvengono) con la sciocca convinzione che tutti se ne dimenticassero… Le dittature sono tutte uguali, sia di destra che di sinistra, ma lei non può capire, dato che è dalla parte giusta della storia.
Quello che Lei crede o meno è irrilevante, tutti i terroristi combattono e muoiono per un ideale, che sia la libertà o delle vergini in paradiso, e sono egualmente convinti di essere dalla parte del giusto, proprio come Lei, che non ha dubbi e non se ne pone.
Il piano Kalergi è una forzatura irrealizzabile, un iperbole di pensiero, ma chissà… a pensar male si fa peccato, ma ci si indovina spesso.
Comunque su una cosa siamo d’accordo: non vale la pena discuterne. Non con Lei almeno.

18/8/2019 - 20:38

AUTORE:
Zorro dei poveri

Credo che occorrerebbe rivedere il concetto di Democrazia . O meglio spiegare che la Democrazia è garanzia per tutti di uguali diritti .
D'altra parte dietro a questa affermazione si nasconde un diavoletto . La forza della Democrazia per tali garanzie erga omnes , è tale che gli antidemocratici , sfruttano vergognosamente questo principio cardine della società . L'accusa alla chiesa ed ai sacerdoti , e l'invito a non interessarsi di politica mi domando quale base possa avere se non un atteggiamento "fascistico" che impone , senza nessuna base , l'astensione a problematiche in cui tutti viviamo . Spesso frasi tipo "portateli tutti in Vaticano " e poi ma la Chiesa perché non se li piglia tutti e poi saltare addosso a Vicofaro perché accoglie , è cattiveria ed imbecillità . Purtroppo Gabriele , leggi i primi articoli della Costituzione falla finita

18/8/2019 - 15:27

AUTORE:
Giulia

Vorrei proprio vederla soddisfatto di una Costituzione scritta dai fascisti... semplicemente non ci sarebbe stata e molte libertà di cui lei gode non ci sarebbero... ma pensa prima di scrivere?
Inoltre non credo proprio che i terroristi dell'ISIS lottino per la libertà, casomai fanno la guerra in nome dell'idolatria e dell'oppressione dell'uomo sull'uomo. Chi lottava per la libertà era Lorenzo Orsetti, che il governo giallo-verde non ha ricordato neanche con mezza parola!! E se pensa che verremo conquistati dall'Islam non ho nulla da spartire con lei, torni pure nel suo mondo illusorio dominato da piani Kalergi. Addio

15/8/2019 - 14:48

AUTORE:
Gabriele

A parte il fatto che non trovo niente di offensivo in quello che ho detto, rispetto chi è morto per la libertà ma non posso fare a meno di chiedermi a che titolo i loro eredi (morali e non) si sentano investiti ancora da tale onore.
Mi viene però da chiedermi se anche un terrorista palestinese o dell'ISIS meriti tanto onore, in fondo anche loro muoiono per il loro ideale di libertà!
Ed anche loro ostentano i cadaveri dei loro nemici al pubblico ludibrio!
Personalmente trovo difficile discutere con chi è dalla parte giusta della storia, quando uno ha ragione ha ragione!
Non posso che complimentarmi con lei.
Io purtroppo non ho tante certezze, né nella storia né nella religione, sono un fervente agnostico e non credo nelle verità assolute.
A questo proposito anch'io sono contento che il fascismo ed il nazismo non abbiano vinto la guerra, ma le ricordo che la storia la scrivono da sempre i vincitori (quindi non è mai vera in senso assoluto) e che la Costituzione non ce l'hanno dettata sul monte Sinai.
Quello che era giusto allora non necessariamente lo è ancora oggi, altrimenti voi signore dovreste dimenticarvi il diritto di voto, la parità, e tutti gli altri diritti acquisiti nel tempo…
Ma non si preoccupi, quando saremo finalmente invasi dagli africani muslim, potrete smettere di preoccuparvi di tante cose e tornare a far le serve ai vostri mariti, ovviamente imposti dai vostri padri in cambio di qualche pecora o cammello.
E per le anime, ha ragione, alla mia ci penso da solo!
Saluti, anzi al-salām ʿalaykum

12/8/2019 - 23:39

AUTORE:
Giulia

Trovo offensivo fare affermazioni su quanti partigiani sono ancora in vita... siete gli stessi che invece volevate dare le medaglie ai reduci di Salò... finché non si riparte dalla Resistenza e dalla Costituzione l'Italia va poco lontano. Io voglio continuare a festeggiare il 25 aprile, io sono dalla parte giusta della Storia! Si ricordi che se lei può esprimere delle opinioni su questo e altri giornali lo deve anche a quei partigiani che sono morti per la libertà... e inoltre quando i preti si occupano di politica non fanno altro che seguire il Vangelo... della propria anima credo che tanti dovrebbero occuparsene da soli

12/8/2019 - 15:42

AUTORE:
Gabriele

Come sempre, quando qualcuno non è d'accordo con voi diventa becero e offensivo (mi piacerebbe vederli questi interventi, io non ne ho trovati) ed il soffocamento del dissenso viene operato proprio da voi, e sempre con le solite accuse ridicole di fascismo, razzismo e odio.
E basta, cambiate musica almeno, non vedo niente di becero od offensivo nell'invitare i rappresentanti della chiesa ad occuparsi di anime e non di politica, non trovo istigazioni all'odio se non nelle scritte sui muri contro Salvini (spara a Salvini, appeso a testa in giù ed altre amenità sinistroidi) insieme ad offese esplicite (che non serve ripetere...).
E poi, ma quanti partigiani ci sono ancora in giro?
Ma per favore...

12/8/2019 - 13:22

AUTORE:
mario

Agli amici dell'Anpi chiedo di andare a visitare il centro di accoglienza a Pescia in Via di Santa Chiara per educare un pochino meglio gli ospitati.