Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:10 - 22/10/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Dove si giudica il buonsenso di una persona o peggio la buonafede . . Difficile capire lo stato confusionale in cui sta operando un governo sgangherato . Occorre prudenza e pazienza nella speranza di .....
Podismo
CALCIO

L'Us Larcianese comunica di aver ricevuto le dimissioni del tecnico responsabile della prima squadra Eugenio Andreoli.

BOCCE

Matteo Franci e Fabio Matalucci sabato con la rappresentative della Montecatini Avis con i compagni sono stati sconfitti nelle Marche in campionato dalla Bocciofila Lucrezia, ma si sono immediatamente riscattati domenica andando a imporsi nel 1° Memorial Marco Foggi

BOCCE

Ottimo spettacolo sabato scorso presso il bocciodromo coperto di Cortoneto, purtroppo non altrettanto entusiasmante il risultato dell’incontro.

BASKET

La Gioielleria Mancini ospita i livornesi della Fides per la gara valevole per la quarta giornata di campionato.

NUOTO

Domenica 20 ottobre (inizio ore 9) alle piscine intercomunali di Larciano-Lamporecchio, in località Centocampi, si svolgerà la classica rassegna di inizio stagione dell'Asd Nuoto Valdinievole.

BOCCE

Archiviata la 1^ giornata del campionato di serie A2, dove i risultati ci hanno fatto capire “la potenze nei bracci” delle 8 società partecipanti al girone n°4.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mindadori di Montecatini è dedicata a un libro di Alessandro Milan.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Valentina Dallari.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
PISTOIA
Si conclude la Festa de l'Unità di Santomato 2019: passione, dialogo e convivialità con i big del centro-sinistra

10/8/2019 - 9:13

Si è conclusa ancora con un bilancio positivo la Festa de l’Unità comunale di Pistoia. L’edizione di quest’anno ha accolto a Santomato tutti i big del Partito Democratico. L’elenco, in ordine di apparizione, è lungo e di livello nazionale: Marco Minniti, Massimo Baldi, Caterina Bini, Stefania Saccardi, Marco Niccolai, Debora Serracchiani, Vittorio Bugli, Paolo Gentiloni, Peppe Provenzano, Nicola Zingaretti, Piero Fassino, Valeria Fedeli, Matteo Biffoni, Edoardo Fanucci, Maria Elena Boschi, Maurizio Martina, Enrico Rossi, Giuseppe Lumia, Andrea Marcucci, Antonello Giacomelli, Simona Bonafè, Eugenio Giani, Federica Fratoni, Paola De Micheli, Dario Parrini, Matteo Renzi e altri ancora.

“Sono stati giorni giorni meravigliosi - commenta il Segretario PD di Pistoia Maurizio Bozzaotre - pieni di passione, impegno e tanta tanta voglia di ripartire. Questa edizione resterà nella storia come una delle più belle di sempre. Un grande ringraziamento a tutti i volontari che fanno di questa Festa una macchina straordinaria, a cominciare da Marco Giacomelli, Stefano Bindini, Riccardo Michelozzi, Mila Bartoletti. Se ancora una volta tutto ha girato alla perfezione il merito è innanzitutto loro. Ogni sera oltre cento volontari hanno animato gli stand, dalla cucina alla pizzeria, dai bomboloni ai bar. Una comunità che ancora una volta si è ritrovata, dimostrando che la passione politica deve andare di pari passo con l'impegno, la fatica e lo spirito di servizio, altrimenti rimane vuota retorica”.

Oltre alla politica, la musica è stata al centro con un concerto ogni sera: i “Cugini di Campagna” hanno fatto sentire le mitiche atmosfere anni Settanta; poi le cover band dei Queen, di Vasco Rossi, Ligabue, Negramaro, Gianna Nannini, Renato Zero, ma anche canzoni di Elvis, note rock e un programma musicale per tutti i gusti, organizzato dal gruppo di volontari del Santomato Live coordinato da Tony De Angelis. 

L’immagine simbolo è stata l’opera del Maestro pistoiese Roberto Barni, che ne ha concesso la riproduzione ed è stata utilizzata a Palazzo Madama dai senatori del Partito Democratico come segno di protesta contro il decreto “sicurezza” di Salvini. “Siamo lieti e onorati di aver dato un piccolo contributo ad una grande battaglia di civiltà”, ha detto Bozzaotre. Sono state esposte, inoltre, le bandiere dell’artista Cristiano Coppi, a conferma del dialogo costante della Festa col mondo della cultura. Il Segretario ha spiegato che il percorso del PD pistoiese non si interrompe: “Questo è solo l’inizio, ne vedremo ancora delle belle. È stata una straordinaria avventura collettiva, intrisa di Unità, Umiltà e Umanità. La migliore delle risposte a tutti coloro che lanciano strali dalle torri d’avorio delle loro postazioni social, ammonendoci a ritrovare il contatto con la gente”.
“Tutte le iniziative sono andate benissimo - conferma Stefano Bindini, uno degli storici organizzatori - sottolineo quella sullo sport e la serata dedicata all’Avis di Pistoia, ai temi del volontariato e della sanità. Il successo della Festa è dovuto alla fusione fra passato e presente, alla cultura del popolo delle canottiere che, con grande lungimiranza, per primi fecero ampliare il circolo Arci di Santomato e diedero avvia alla Festa de l’Unità”.

Ogni giorno la Festa ha schierato oltre 100 volontari a lavoro nelle cucine e negli stand, mentre il ristorante ha servito in media di 800 coperti a sera. I piatti più venduti si sono confermati il fritto misto di pesce, gli spaghetti allo scoglio, le penne al ragù di carne e la rosticciana. Numeri da record anche per le patatine fritte: ne sono state distribuite quasi 4.000 porzioni. Alla pizzeria grande successo per la nuova arrivata: il cofaccino mortadella, burrata e pistacchi. Numeri eccellenti anche dalla libreria, la tombola e dai tavoli del burraco. Quest’anno, per la prima volta, è stato presente anche il blocco operativo del Pronto soccorso gestito dalla Misericordia di Montale.

Fra le colonne portanti c’è Riccardo Michelozzi, che non nasconde la soddisfazione: “Oltre alla passione politica, è forte da parte di tutti un grande entusiasmo, cuore e partecipazione. È come se si accendesse una luce che ci fa sentire tutti coinvolti e parte di una bella comunità”. 

La Festa de l’Unità di Santomato, infatti, si rinnova ogni volta. Una delle novità di quest’anno è quella di aver messo al bando la plastica: “Abbiamo voluto dare un segnale di rispetto verso l’ambiente - dice Marco Giacomelli, fra i promotori della manifestazione - crediamo moltissimo nel movimento dei giovani promosso da Greta Thunberg in favore di un mondo più pulito”.  Secondo Giacomelli “La Festa di Santomato non è più un patrimonio locale, ma ha assunto una dimensione nazionale: appartiene a tutte le persone che vi partecipano, ai volontari, agli ospiti che prendono parte ai dibattiti. L’obiettivo è creare le condizioni per tornare a vincere, noi ce la mettiamo tutta. Arrivederci al prossimo anno!”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/8/2019 - 12:26

AUTORE:
Zorro dei poveri

Un articolo cosi' dolciastro che parla di pizze e mai dei veri problemi che sono emersi circa le varie consorterie con ricerca ossessiva di rassicurare i "compagni" . Lo sforzo unitario , quando mai miracolosamente potesse avvenire , porterà due o tre punti ad un partito che pensa di avere ancora un destino maggioritario . Una sorta di masturbazione mentale di fronte a problemi che si cerca di risolvere con la rosticciana . Auguroni .....