Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:12 - 06/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

non riesci ad augurare qualcosa di bello neanche a Natale.
Buon Natale e felice anno nuovo anche da parte mia.
TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

BASKET

C'è una sola squadra in testa al campionato di A1 Uisp Pistoia-Prato. È il Racing Montecatini, che ha vinto venerdì sera a Pieve A Nievole per 50-60, dopo aver accumulato anche 20 punti di vantaggio.

BOCCE

In un settimo turno del campionato nazionale di A/2 che non ha mancato di riservare sorprese, la Montecatini Avis va ko nello scontro diretto per la salvezza in casa dell’Orbetello.

BOCCE

Anche se Giacomo Lorenzini è un tesserato veneto ciò non vuol dire che sia fuori luogo citare i suoi successi specie in regioni dove le bocce agonistiche ci sono società che vanno per la maggiore in ambito nazionale.

BOXE

Sei sono in totale nella categoria degli youth 81kg. Il sorteggio vede Bachi affrontare il pugile campano della Napoli boxe Vincenzo Terlizzi con 32 incontri e solo 5 sconfitte. Mentre Bachi ha 9 incontri e solo 1 sconfitta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini che affrontano un rinvigorito Bottegone Basket al PalaKing.

none_o

Inaugurazione della mostra di dipinti del pittore Alessio Menicocci dal titolo "Espressioni di quiete".

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Melania Mazzucco.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
PROVINCIA
Confesercenti: "Senza il turismo il commercio di vicinato non ha prospettive"

15/7/2019 - 19:13

Riccardo Bruzzani e Pier Luigi Lorenzini (Confesercenti) intervengono sul commercio di vicinato.


“Il centro storico muore. Emergenza negozi. La nave affonda. Serve un piano”. Questi i titoli apparsi nei giorni scorsi su La Nazione. Tutte constatazioni evidenti. L’analisi della crisi del commercio di vicinato è sempre la stessa da anni. Le cause sono: prima la grande distribuzione, oggi il commercio on-line, il progressivo svuotamento dei centri urbani dalle funzione pubbliche, la loro complicata accessibilità.

 

Nel frattempo è cambiato tutto. Il dato indiscutibile è che il commercio di vicinato e i servizi d’intermediazione tradizionali hanno perduto consistenti quote di mercato con conseguenze rilevanti sui ricavi e sui margini di utile. Tutto è regressivo.

 

Non soffre e muore soltanto il commercio del centro storico. Soffre il commercio di Montecatini, di Pescia, di Monsummano. Anzi nei piccoli centri il commercio tradizionale è sostanzialmente scomparso. Soffrono gli ambulanti con mercati dequalificati da offerte ad un euro. Quanti negozi di scarpe, quante macellerie, mesticherie sono rimaste in tutta la provincia? Le attività di abbigliamento fanno una fatica enorme a resistere e molte chiudono.

 

La domanda vera è: quale rete distributiva esisterà nei prossimi anni?  Le città, i centri urbani saranno desertificati dall’assenza dei negozi? Già è successo nelle zone svantaggiate. Quali le conseguenze sul piano sociale, economico/occupazionale, sulle entrate fiscali in particolare dei Comuni?

 

Occorre un’attenta lettura della realtà. Sono necessarie politiche adeguate e nuove a livello nazionale, regionale e locale. Alcuni esempi. Il commercio online e le sue fortissime conseguenze. Quali azioni chiediamo a riguardo, sia in merito alle regole (fisco, lavoro), sia in relazione al rapporto dei grandi gruppi e le attività commerciali nei territori. Dobbiamo uscire dalla contrapposizione e dalla passività con la definizione di una strategia e con gli strumenti adeguati. Quali incentivi economici, fiscali, formativi per i giovani che aprono attività commerciali. Quali scelte per la riqualificazione dei mercati su aree pubbliche. Come rafforzare il ruolo di aggregazione e di vitalità dei Centri Commerciali Naturali? Quali contributi economici non irrilevanti a chi fa vivere una attività commerciale con servizi nelle zone svantaggiate? Insomma, il commercio di vicinato è una risorsa da non perdere, oppure si lascia morire?

 

Questo è il punto. Attardarsi sulle analisi e contrapporsi tra Comuni e associazioni è una strada che non farà cambiare le cose. Resta fondamentale la crescita dell’economia. Il commercio decresce. Il turismo, comprendendo anche la ristorazione, invece è in crescita. Senza il turismo il commercio di vicinato non ha prospettive. Tutte le organizzazioni internazionali mettono la mobilità delle persone (cioè il turismo) e delle merci (bisogno di infrastrutture) quali settori di maggiore crescita nel mondo (dal 5 all’8% all’anno). Come i nostri territori possono crescere? Questo è tema del Piano strategico per lo sviluppo e la competitività della nostra provincia".

Fonte: Confesercenti
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: