Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 23:09 - 26/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Il buon Profili avrebbe bisogno di un aggiornamento !

Asserito che ALIAS aveva disvelato identità ed indirizzo , è andato diritto come un treno riprendendo una barbosa analisi politica .

Ma .....
BASKET

Mentre la Nico Basket continua nel suo percorso di avvicinamento al debutto in campionato, scopriamo un’altra tra le nuove giocatrici ingaggiate dal presidente Nerini per rendere il team sempre più competitivo.

BASKET

Altri due allenamenti congiunti per la Nico Basket in vista dell’esordio in campionato.

RALLY

E’ tempo di tornare ad indossare tuta e casco per Simone Baroncelli. Il pilota montalese, portacolori della scuderia Jolly Racing Team, sarà chiamato ad affrontare i chilometri del Rally Adriatico Marche.

BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montercatini è dedicata a un libro di Peter Cameron.

none_o

Sarà possibile, quindi, continuare ad ammirare le opere della collezione “Il Renatico”.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
none_o
Mati (Confagricoltura): “Gli alberi cadono per la mancata cura, non per il maltempo"

15/7/2019 - 12:53

“Siamo sicuri che sia il maltempo la causa della strage di alberi che ancora stiamo vedendo in queste ore. O non è piuttosto la mancanza di cura, di manutenzione e di attenzione nei confronti delle alberature che stanno lungo le nostre strade o lungo i viali della nostra città?” così Francesco Mati, presidente sezione prodotto florovivaistico di Confagricoltura Toscana, rilancia il tema della prevenzione e della manutenzione del verde pubblico di fronte alla nuova, l’ennesima strage di alberi abbattuti dal maltempo.


“Si tratta - spiega Mati - di un problema molto serio e molto sentito dai nostri cittadini. Ma del resto sono anni che i nostri amministratori si sono convinti che investire nel verde sia uno spreco di risorse pubbliche. Io, al contrario, ho la certezza che invece sia la migliore risposta per chi vuole evitare di affrontare continue emergenze e danni ambientali ed economici”.


“Sarebbe utile - è l’invito del presidente sezione prodotto florovivaistico di Confagricoltura Toscana - che qualche esperto di statistica economica faccia un riscontro tra quelli che erano gli investimenti nel verde effettuati fino a 30 anni fa rapportati ai costi di oggi e le briciole che vengono messe sulla cura delle alberature oggi. Sono sicuro che emergerebbe una verità lampante e che cioè prevenire prima non solo è meglio di curare poi, ma costa alle tasche dei cittadini anche molto meno perché si eviterebbe di ripristinare strade devastate dalla caduta di alberi cresciuti troppo o trascurati per troppo tempo o danneggiati da lavori stradali o da opere pubbliche che non tengono conto della vitalità e della vita delle alberature”.

 

“Questi danni li abbiamo conteggiati nei giorni scorsi a Milano Marittima - aggiunge Mati - e oggi siamo di nuovo a conteggiarli nel pesciatino. E, purtroppo, li conteggeremo domani da qualche altra parte”.


“Siamo di fronte a un problema non solo toscano ma nazionale - conclude Mati - che da tempo noi del settore florovivaistico stiamo sollevando, ma troppi sono quelli che siedono nella politica e nelle istituzioni che non vogliono né sentire né vedere producendo un danno gravissimo non solo ai conti pubblici e all’ambiente ma anche alla nostra economia e quindi all’occupazione. Un verde pubblico curato e tenuto bene nella sicurezza è una garanzia per la nostra offerta turistica che ha il proprio punto di forza proprio nel paesaggio e nell’agroalimentare. Per cui investire sul verde pubblico non significa solo risparmiare sui costi delle emergenze, ma anche incrementare la crescita e l’occupazione diretta e indiretta”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: