Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:09 - 20/9/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che lo stato postbellico , sia con le disposizioni transitorie , sia con la legge Scelba e con la legge Mancino , nnon ha saputo o potuto gestire , rifugiandosi certi movimenti dietro all'art. .....
NUOTO

Grande festa nella sala consiliare del Comune. Il sindaco Oreste Giurlani, il vicesindaco Guja Guidi, l’assessore allo sport Fabio Bellandi e il presidente del consiglio comunale Vittoriano Brizzi hanno incontrato il presidente della Cogis Nuoto Doriana Degl’Innocenti, gli allenatori, una buona rappresentanza di genitori degli atleti.

TIRO A SEGNO

È stata una giornata divertente e molto istruttiva, caratterizzata da un forte clima emotivo per i giovani tiratori pesciatini, i quali hanno messo in campo tutto il loro impegno per guadagnare i vertici delle classifiche.

CALCIO

Mercoledì 18 settembre con fischio d'inizio alle ore 20,30 al "Cei" sarà disputata la seconda gara del triangolare di Coppa Italia tra Larcianese e Ponte Buggianese.

BASKET

Ultimo turno del girone per la Gioielleria Mancini, che affronta il Vela Viareggio nel Palazzetto di Camaiore. Partita ininfluente ai fini del risultato visto il pass per i quarti di finale già ottenuto dai ciabattini con la vittoria contro Pescia.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme le corse tornano con la programmazione del pomeriggio a pochi giorni dalla chiusura della stagione. 

CALCIO

Sabato 21 settembre si terrà la presentazione della società e delle formazioni partecipanti all’attività indetta dalla Figc a carattere dilettantistico e giovanile.

KARATE

Sabato scorso in occasione della giornata Play for Joy che si è svolta a Larciano in piazza Togliatti presso i giardini della scuola media, il Karate Ninja Club con Martina Russi e Matteo Formichini ha presentato la nuova stagione sportiva.

none_o

Sarà inaugurata sabato 21 settembre, alle ore 17, la mostra dal titolo “Montecatini Garden Spa of Europe".

none_o

Brandani Gift Group partner mostra “I bambini messaggeri di unione e armonia”, all’interno del festival Oci Ciornie.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
none_o
A Massa una mostra dedicata al grande Gastone Nencini

5/7/2019 - 9:25

Scatti fotografici d’autore che raccontano la storia di un gigante del pedale, un’icona dello sport italiano. Gastone Nencini, soprannominato il Leone del Mugello, o come lo definì la stampa "l’uomo dei traguardi di prestigio", ha vinto un Giro d’Italia nel 1957 e un Tour de France tre anni dopo, collezionando record ad oggi rimasti imbattuti.

 

A lui e alle sue imprese è dedicata la mostra fotografica curata da Elisabetta Nencini, figlia del campione, allestita nel museo di San Michele all’intero delle mura dell’antico borgo toscano di Massa.

 

L’evento è correlato con la quarta edizione di Arte a Massa e Cozzile associazione Giorgio Stolz per l’Arte Contemporanea diretta da Mauro Lovi. Quest’anno la rassegna è dedicata al ciclismo e intitola la sua edizione “traguardi”. Come una storyboard, la vicenda sportiva del campione si compone seguendo un ordine sequenziale cronologico, dove le parole di autorevoli personaggi delineano, con l’immagine, l’anima della storia, che Elisabetta, ha evidenziato nello sguardo e nel sorriso del padre, le virtù del vero sportivo, capace con le sue imprese di commuovere ed entusiasmare folle oceaniche.

 

Un percorso emozionale, che racconta la storia straordinaria di un uomo, che ha saputo con passione, coraggio, forza e integrità dare il meglio di sé in bicicletta e nella vita, senza  mai perdere la serenità e la giusta soddisfazione per aver raggiunto importanti traguardi, superando ogni volta i propri limiti, senza mai cedere a nessuna debolezza, neppure quella del suo corpo.

 

E’ attraverso le immagini, che Elisabetta intende dare una chiave di lettura semplice, priva di retorica, alla storia che il padre le ha lasciato in eredità come fonte di insegnamento di valori e professionalità. “Un bene prezioso che pensavo appartenere solo a me”,  spiega Elisabetta “ma che ho scoperto essere un bene comune, italiano, la cui storia, come quella di altri campioni, non ha tempo, ma vive nel tempo, come le grandi opere d’arte nate dal talento e la passione dell’uomo, continuano ad essere fonte di ispirazione ”.
 
 
La mostra si inaugura domenica 7 luglio alle 18 e si svolgerà dal 7 al 28 luglio (aperta sabato e domenica dalle 18 alle 23)

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: