Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 09:06 - 02/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Hai ragione da vendere bibbi.
Sono tutti invidiosi di te, del tuo spirito, delle tue battute comiche.
Te si che fai ridere!!
Un maestro in quest'arte!
Speriamo gli venga la c. . . lla a tutti.
Scusami .....
CALCIO

La società Larcianese comunica di aver raggiunto l’accordo con il l’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione sportiva.

RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
MONSUMMANO
Movimento 5 Stelle: "Con la Notte bianca la giunta è partita con un bell'autogol"

4/7/2019 - 16:43

Il Movimento 5 Stelle interviene sulla Notte bianca.


"E quindi quest’anno, probabilmente, Monsummano non avrà la sua “Notte bianca” e forse nemmeno la “Festa dell’uva”. Se il buongiorno si vede dal mattino oseremmo dire che la “nuova” amministrazione si è svegliata male.

 

Battute a parte la cancellazione di quella che viene considerata da tempo il maggior evento di richiamo notturno dell’intera Valdinievole non è affatto un bel biglietto da visita.

 

Ci piacerebbe soffermarci anche sui motivi del perché un’intera comunità debba sottostare alle regole e agli interessi di parte di questa o di quella forza politica. In questo caso sottostare alle regole ed agli interessi delle due fazioni della stessa forza politica che, in una sorta di veti incrociati interni, hanno tralasciato di amministrare.

 

Buonsenso, a nostro avviso, avrebbe voluto che la passata giunta non si fosse lavata le mani della questione “eventi”, ma se ne fosse fatta carico passando poi il testimone alla nuova amministrazione, di qualsiasi colore politico questa fosse stata, agendo in continuità con il proprio mandato.

 

E i nuovi sindaco assessore designato, visto che erano parte integrante di quella amministrazione, oggi non provino a scaricare le responsabilità sulla giunta Vanni. Erano forse troppo impegnati a programmare tutti gli eventi a ridosso delle elezioni da non avere tempo per emanare il bando? Da cittadini prima che da opposizione non lo accettiamo.

 

Tutta Monsummano, primi tra tutti i commercianti, non godrà dei benefici, anche economici, che la Notte bianca avrebbe portato. E a niente è servito nemmeno provare a spostarla a settembre. Molti ambulanti non avrebbero potuto partecipare perché già impegnati in altre manifestazioni. Altra evidente dimostrazione di scarsa attenzione e conoscenza di quel settore economico.

 

In conclusione, per dirla in temi calcistici, la nuova giunta è partita con un bel autogol. Come Movimento 5 Stelle ci auguriamo che sia un semplice incidente di percorso perché, nonostante tutto, vorremmo sempre il meglio per Monsummano. Fiducia però, di quella ne abbiamo veramente poca".

Fonte: Movimento 5 Stelle
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/7/2019 - 17:21

AUTORE:
Daniele

Si per il nuovo Sindaco, finalmente una Donna, e per la giunta non un gran bel biglietto da visita, tra l'altro se non sbaglio fu proprio l'Avv. De Caro che la tolse ai commercianti di Monsummano per la pessima esperienza dell'organizzazione Borghigiana. Proprio una buccia di banana questa Notte Bianca, chissà se tornerà nel 2020? Da Monsummanese sono molto dispiaciuto, vedere la Piazza strapiena, migliaia e migliaia di Persone a passeggio, attività che lavorano, commercio che respira, è bello. Mi piace apprezzare l'impegno e il lavoro, Marraccini, Diolaiuti e tutto il comitato, hanno fatto anno dopo anno un lavoro egregio, che immagino tutt'altro che banale. La speranza che questa forzata pausa serva per riflettere sugli errori commessi e per fare un'edizione nel 2020 da ricordare.

5/7/2019 - 12:22

AUTORE:
Adriano

E quindi sg. Giovanni ci rintaniamo in casa per la paura che possano accadere tutte le sciagure apocalittiche da lei mensionate?
Non so lei ma io per la mia vita auspico qualcosa di diverso! Magari che non si creino le condizioni affinchè un evento criminale accada.
La Notte Bianca, o qualsiasi altra manifestazione popolare di massa, non riscuote il suo beneplacito? Beh, ce ne faremo una ragione... probabilmente le migliaia di persone che hanno affollato le scorse edizioni la pensavano diversamente, ma capisco che questo per lei possa essere poca cosa... D'altronde dal tenore di quello che ha scritto si percepisce un suo "considerarsi ad un altro livello" rispetto alla massa "becera ed ignorante".
Umiltà... parola sconosciuta!
Dagli inizi del Mondo civiltà che hanno lasciato il segno hanno messo al centro della loro evoluzione canti, balli e danze popolari ed oggi arriva lei e ci prospetta le dieci piaghe bibliche se Monsummano, per una notte, si lascia andare al divertimento popolare... Per quello che riguarda alcuni commercianti coinvolti non mi pare che siano mai mancate adesioni, ma anzi, spesso c'è stata una partecipazione anche da fuori del centro cittadino. la differenza forse allora la fa il modo d'interpretare la propria professione.
Comunque, e concludo, la Notte Bianca non sarebbe certo stata la panacea di tutti i mali, ma come risiedente in questo comune pretendo che beghe di partito non vadano certo ad intaccare quella che è la "normale amministrazione"... Perchè, se qualcuno non se ne fosse accorto, la nuova amministrazione la festa la voleva fare... Solo che si è svegliata tardi!!!

5/7/2019 - 11:00

AUTORE:
Pepito

Se questo è il primo provvedimento della nuova amministrazione, sarà la prima cosa fatta bene. Quoto al 100 % Giovanni

5/7/2019 - 0:51

AUTORE:
Massimo M

Quasi nessun Monsummanese vuole la notte bianca. A partire dagli stessi commercianti per la maggior parte chiusi durante l'evento. Menomale che quest'anno sta caciara non si farà.

4/7/2019 - 22:23

AUTORE:
Giovanni

Voler giudicare aprioristicamente l'operato della nuova giunta, attaccandosi alla questione "Notte Bianca", mi sembra assolutamente pretestuoso. Lo dice uno che non si é mai neppure lontanamente sognato di votare PD (men che meno le sue "versioni" precedenti). Tuttavia questo modo di fare opposizione, cercando ogni cavillo pur di attaccare l'avversario a 360°, questo voler fare sempre i primi della classe, é meramente fazioso e fine a se stesso. Ed, oltretutto, non paga in termini di consensi.
Quanto ai reali benefici di iniziative "una tantum" come la "Notte Bianca", sotto il profilo economico e commerciale, mi viene da ridere. Confusione, disagi di ogni genere, impatto ambientale inaccettabile a livello acustico, sia per le persone, sia l'intero ecosistema. Questo si, in abbondanza! Vogliamo aggiungere il basso livello culturale ed artistico delle rappresentazioni, la sporcizia e la mancanza di rispetto verso tutta quella parte della popolazione che é costretta a "subire" tali iniziative (in primis anziani, malati e bambini)? E qualcuno si é sognato di valutare i reali "rischi" che simili serate possono comportare? Si é mai soffermato, con un minimo di senso di responsabilità, a considerare le vie di fuga che la piazza offrirebbe in caso di situazioni anomale? Lasciamo pur perdere l'ipotesi attentato, troppo complessa da affrontare per chi, al massimo del proprio sforzo mentale, é divorato dal dubbio atroce di dover scegliere quale, fra i "Cugini di Campagna" e "Gué Pequeno", sarà la guest star della serata. Restiamo sul semplice, banale, frequente e rumoroso scoppio di un faretto. Un botto che può ricordare un'esplosione. Ci rendiamo conto di cosa potrebbe accadere se questo si verificasse, verso la mezzanotte, con la piazza Giusti stracolma e le persone schiacciate fra loro come sardine? Piazza San Carlo a Torino non ricorda niente a quelli che non vogliono nemmeno prendere in considerazione Nizza o i mercatini tedeschi, trincerandosi dietro la stupida convinzione che "da noi queste cose non succedono"?
Queste sono le questioni intelligenti che un politico, con la testa sulle spalle e senso di responsabilità, dovrebbe valutare. E su certe tematiche non c'é, ne' deve esserci, destra o sinistra, ne' maggioranza o opposizione che tengano. Solo buonsenso ed un minimo di raziocinio.
Ben altre iniziative e progetti ci vorrebbero, per sostenere, realmente ed in modo continuativo, le attività commerciali e culturali di una città, darle la giusta visibilità e creare i presupposti per un ritorno economico e d'immagine nel tempo. Non certo quattro cialtroni urlanti, un mercatino ambulante ed un palco su cui il sindaco può salire per soddisfare, almeno una volta l'anno, la propria vanagloria, davanti alla piazza gremita. Ma siamo seri!