Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:06 - 04/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

È vero bibbi sono poverino , ma non mi devi abbandonare per questo.
Ci provo a far ridere ma non riesco mai ad eguarglirti. Tu sei irraggiungibile bibbi. Tu sei il mio punto di riferimento, il mio .....
CALCIO

La società Larcianese comunica di aver raggiunto l’accordo con il l’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione sportiva.

RALLY

Motori accesi al 1° Virtual Rally Valdinievole e Montalbano. Dal 1° giugno e per tutta la settimana, le strade della provincia di Pistoia saranno proiettate in un confronto che ha richiamato un plateau di partecipanti di assoluto livello. 

BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Oggi il popolo decide
col suffragio universale
quale sia la .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PESCIA
Borse di studio "Paolo Signori": premiati cinque studenti del Marchi di Pescia

21/6/2019 - 18:54

Sono Matteo Grossi, Cristiano Criachi, Alexia Angeli, Maria Cei e Giulia Girolami dell’istituto “Marchi-Forti” di Pescia i vincitori della prima borsa di studio intitolata a Paolo Signori. Il premio è stato l’occasione per valorizzare il merito, l’impegno e l’eccellenza degli studenti più capaci, educati e creativi, con particolare riferimento ai risultati conseguiti in economia aziendale. Paolo Signori era uno studente della scuola, scomparso prematuramente dopo una lunga malattia. Il bando è stato reso possibile dalla donazione di 20.000 euro che la madre di Paolo, Francesca Innocenti, ha deciso di mettere a disposizione della scuola per rendere omaggio alla memoria del figlio.

Il curatore del progetto è stato il professor Edoardo Fanucci, docente di Economia aziendale: da membro della commissione, ha seguito tutte le fasi del bando e si è messo a disposizione dell’iniziativa. Gli studenti migliori, infatti, sono stati scelti sulla base di alcuni criteri molto precisi: la media dei voti di almeno 8/10; il voto in economia aziendale e la media finale dei giudizi in tutte le materie. Ma oltre al profitto, è stata premiata la partecipazione ad attività extracurriculari, viaggi, attività sportive, canore, teatrali, organizzate dalla scuola nel corso dei tre anni. Anche l’assenza di provvedimenti disciplinari individuali ha inciso positivamente, così come la motivazione dei ragazzi.

Il premio (1.000 euro per ogni studente) potrà essere utilizzato per l’acquisto di buoni per i libri di testo, dotazioni tecnologiche e sussidi per la didattica; ma anche contributi destinati a sostenere esperienze formative di apprendimento ed arricchimento di conoscenze ed abilità, compresi i viaggi di studio all’estero.

Le borse di studio sono state consegnate dalla signora Francesca, mamma di Paolo, insieme ai rappresentanti della commissione e ai vecchi compagni di scuola di Paolo, nella importante cerimonia pubblica di consegna dei riconoscimenti che si è svolta nella sede di Pescia. “Continuate a lottare come ha fatto Paolo – ha ricordato la madre - anche nei momenti più difficili non ha mai perso la voglia di vivere: è stato un esempio di serenità e di speranza. Vogliamo premiare ragazzi studiosi e che si impegnano, perché è quello di cui l’Italia ha bisogno per costruire i cittadini di domani”.
 
Il dirigente scolastico dell’istituto, Graziano Magrini, ha sottolineato che la borsa di studio sarà proposta nuovamente anche nei prossimi anni: “Il budget è significativo e ci consente di andare avanti per almeno altri quattro anni. I ragazzi hanno sinceramente apprezzato questa iniziativa, che non sarà occasionale, ma ci sono tutte le condizioni perché diventi un premio che caratterizza la nostra scuola”. 
 
Emozionato e soddisfatto Matteo Grossi, uno dei vincitori del riconoscimento: “È stato un evento straordinario. Grazie a questo sostegno economico, abbiamo potuto ricordare una persona speciale attraverso un'occasione irripetibile”.
 
“Da ex alunna dell'Istituto Marchi e ed insegnante in questa scuola da oltre trent'anni, per la prima volta assisto alla attribuzione di una borsa di studio agli alunni più meritevoli dell'indirizzo economico - ha ricordato la professoressa Monica Gaggiottini, rappresentante della commissione giudicatrice - Conosco bene i cinque ragazzi premiati perché ho avuto l'onore di seguire nel biennio: posso dire che la borsa di studio è veramente meritata, non solo per le eccellenti conoscenze e competenze disciplinari che hanno acquisito, ma soprattutto per le loro doti morali e umane, per il rispetto delle persone e delle cose che hanno sempre mostrato, per il loro grande cuore”.
 
A ricordare Paolo Signori con parole molto affettuose è stata Anna Maria Giorgetti, ispiratrice referente del progetto, insegnante di Paolo durante le scuole superiori: “Era un ragazzo sensibile e molto intelligente, siamo rimasti in contato per anni: ogni volta che ci incontravamo mi faceva trovare un mazzo di fior in regalo”. Recentemente la mamma di Paolo le ha chiesto di portare avanti il nome del figlio grazie a una borsa di studio in suo onore: “Vogliamo dare ai ragazzi più meritevoli un piccolo contributo per realizzare i propri sogni, così come Paolo non ha mai smesso di inseguire le sue ambizioni. Pensi che poco prima di lasciarci, nonostante una malattia fortemente debilitante, si era iscritto a un corso per diventare sommelier”. Un premio speciale dedicato ad un ragazzo speciale. Adesso i vincitori, con le loro azioni, dovranno onorare la sua memoria con impegno e studio.

 

di Giacomo Ghilardi

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: