Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 14:10 - 17/10/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Penso alla macchinetta dei denti ? A codesta età ? Penso anche ad un appiattimento di reciproco incensamento che pervade questo mefitico sito .
Il pensiero di "zorro" che ribatte colpo su colpo e la .....
BOCCE

Archiviata la 1^ giornata del campionato di serie A2, dove i risultati ci hanno fatto capire “la potenze nei bracci” delle 8 società partecipanti al girone n°4.

CALCIO

Non poteva iniziare con una notizia più bella la nuova stagione del Montecatinimurialdo. A seguito dell’attività svolta nella stagione 2018/2019, il comitato regionale Toscana della Figc ha confermato alla società biancoceleste il riconoscimento di scuola calcio Élite.

BOCCE

Una brutta partenza per la Montecatini Avis guidata dal presidente Moreno Zinanni tornata (diciamo così) sconfitta sui campi degli amici pievarini all’esordio in campionato per 5 set a 3 dalla formazione pesarese del Corbordolo.

BOXE

Il pugile Miguel Bachi ha partecipato ai campionati toscani lo scorso settembre passando direttamente il turno non avendo avversari in Toscana. Egli passa diretto agli interregionali dove ha combattuto sabato 12/10.

BASKET

La Gioielleria Mancini gioca l’anticipo della terza giornata di campionato in trasferta a Lucca contro quella Libertas affrontata e battuta in Coppa Toscana fra le mura amiche.

NUOTO

Ottimi risultati e record personali per 4 atleti dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato europeo juniores (under 18) di Salvamento per club, svolto a fine settembre a Riccione, al quale hanno partecipato 53 società (19 italiane) in rappresentanza di 9 nazioni. 

BOCCE

E’ iniziata la stagione agonistica 2019-2020 e alla Montecatini Avis non sfugge la prima vittoria.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Valentina Dallari.

none_o

Si apre venerdi 4 ottobre, alle ore 17,  a Pescia,  la mostra di Giorgio Adochi, noto artista di fama internazionale.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
PIEVE A NIEVOLE
Nasce l'Atelier Alzheimer, la palestra cognitiva della Valdinievole

20/6/2019 - 14:55

A Pieve a Nievole la Società della Salute inaugura un laboratorio innovativo dedicato ad anziani affetti da demenza in stato iniziale. Oggi, nella sede della SdS a Pescia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto “L’Atelier Alzhemier: punto di partenza per una presa in carico condivisa”, alla presenza del presidente della SdS Riccardo Franchi, del sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti, del direttore SdS Patrizia Baldi, del direttore della struttura organizzativa complessa di geriatria della Valdinievole e di Pistoia Carlo Adriano Biagini e della presidente della cooperativa Minerva Cristina Dragonetti.


“Anche oggi – ha commentato il presidente della Società della Salute Riccardo Franchi – ci troviamo qui a presentare un nuovo progetto che va incontro alle necessità delle persone anziane e delle loro famiglie”.


Il progetto della SdS “L’Atelier Alzhemier: punto di partenza per una presa in carico condivisa” è attuato grazie a un cofinanziamento della Regione Toscana e rientra nell’ambito delle azioni innovative e sperimentali previste nella programmazione del nuovo piano regionale sulle demenze.


Il progetto, che sarà realizzato dalla Società della Salute della Valdinievole insieme alla cooperativa sociale Minerva, che si è aggiudicata la gara indetta dalla SdS, nasce come una sperimentazione e avrà la durata di un anno. In quest’arco di tempo saranno coinvolti circa 24 anziani residenti nel territorio della Valdinievole, identificati dal Centro disturbi cognitivi e demenze della geriatria come possibili beneficiari.


“Da oggi parte una nuova attività – ha aggiunto il Direttore Baldi – che va ad aggiungersi alla rete di servizi attivati dalla SdS a supporto delle persone affette da demenza. Si tratta di un progetto che non prevede somministrazione di farmaci, ma un lavoro comportamentale sulla persona e sulla famiglia. In Valdinievole nel 2017 il 9,2% degli ultrasessantacinquenni ha sviluppato una forma di demenza. Questi dati testimoniano l’importanza di lavorare a supporto di tutte quelle famiglie che hanno al loro interno un anziano malato di demenza”.


“In Valdinievole – ha aggiunto il dottor Biagini – circa 3000 persone sono affette da demenza. Per ognuna di queste ci sono almeno altri due familiari fortemente coinvolti. Questa proporzione dà l’idea dell’impatto che queste malattie hanno e della necessità di servizi mirati che prendano in carico il nucleo familiare sostenendolo e fornendo strumenti utili e competenze per affrontare la malattia”.


Nell'Atelier saranno realizzate varie tipologie di laboratorio che hanno come obiettivi principali quelli di contrastare il declino cognitivo e di favorire la permanenza delle abilità residue. L'Atelier punta infatti a essere una vera e propria “palestra per disturbi cognitivi”.


“La nostra cooperativa – ha spiegato Cristina Dragonetti - lavora da anni sui pazienti affetti da Alzheimer e demenze con un’équipe specializzata e altamente formata. La nostra filosofia è quella di lavorare su ogni persona in maniera diversificata, sulle passioni e sulle storie di ognuno, in stretta collaborazione con le realtà di volontariato che si occupano di cura e anziani sul territorio”.


I laboratori si svolgeranno nei locali della sede Auser di Pieve a Nievole (Via Bonamici, 13) messi a disposizione dal Comune di Pieve a Nievole. Durante il periodo estivo le attività si svolgeranno in orario mattutino (il lunedì e il giovedì dalle 9.30 alle 12.30), mentre da settembre i laboratori saranno aperti il lunedì dalle 15 alle 18 e il giovedì dalle 9.30 alle 12.30. Tra le attività proposte ci sono: l’aromaterapia, i laboratori di musica e canto, quello di cucina e quello di arte. Oltre che una palestra per la mente l’Atelier prevede anche attività di tipo motorio come la ginnastica dolce e le uscite ricreative. Nel progetto il connubio fra Arte e cura assume importanza rilevante.  Gli appuntamenti vedranno la presenza di personale esperto e qualificato nella relazione con persone affette da demenza e/o Alzheimer.


I partecipanti arriveranno all'Atelier tramite la segnalazione della Geriatria e verranno inseriti nel progetto dopo un incontro di presentazione delle attività e degli spazi alla famiglia. Quest’ultima verrà coinvolta direttamente poiché il progetto prevede di fornire ai familiari dell’anziano una serie di strumenti e competenze utili per l’assistenza nell’ambiente domestico.

Fonte: Società della Salute
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/6/2019 - 10:48

AUTORE:
Valdinievolino

Buona l'iniziativa ma,leggo su altro sito,è molto discutibile il fatto che in questo laboratorio troveranno ospitalità i malati affetti da demenza in stato iniziale.

La malattia degenerativa è la stessa e pertanto non ci dovrebbero essere distinzioni tra anziani affetti da demenza in stato iniziale e coloro che hanno da anni l'Alzheimer.

Ricordo che tutto questo è possibile grazie al cofinanziamento della Regione Toscana,il altre parole con i soldini di tutti.