Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 04:06 - 01/6/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Grande bibbi !!
Dignene!!
Te si che sai scrivere bene .
Ortografia e soprattutto i tuoi contenuti sono un modello da seguire.
manganello e maledizione virulenta per tutti.
Siamo amici vero??
BASKET

La prima novità in casa Nico è la collaborazione con l’Associazione “Anna Maria Marino”, avvenuta già a fine della scorsa stagione grazie alla Dottoressa Jacqueline Magi che ne è Presidente Onorario. 

RALLY

Sull’onda dell’entusiasmo riscontrato dal primo approccio “virtuale” di molte delle realtà motoristiche più importanti a livello nazionale, le scuderie Jolly Racing Team e Art Motorsport 2.0 hanno deciso di organizzare il 1° Virtual Rally della Valdinievole e del Montalbano.

BASKET

Scegli il rossoblu di sempre. Quanto sei attaccato ai colori rossoblu? Chi è il giocatore che ti ha fatto sognare? È arrivato il momento di eleggere il giocatore rossoblu italiano di sempre.

CICLISMO

Dieci candeline, oltre 30 000 euro donati in beneficenza e tante soddisfazioni e emozioni. Parliamo dell’Avis Bike Pistoia, società ciclistica amatoriale e organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite.

RALLY

Jolly Racing Team e Laserprom 015 annunciano che il 36° Rally della Valdinievole, anticipato al 2 e 3 maggio dalla data di origine di una settimana dopo nel calendario sportivo, viene rinviato a data da destinarsi.

BASKET

Pur essendo nell’aria ormai da settimane, la notizia della chiusura anticipata dei campionati è stata una bella botta su un duplice piano: sanitario, poiché ha denotato che la situazione sanitaria anziché migliorare stava peggiorando.

BASKET

È arrivata ieri pomeriggio la notizia che la Lega Basket Femminile ha deciso, come aveva già fatto per i campionati regionali, di procedere con lo stop definitivo dei campionati. È una notizia che ci fa rimanere con l’amaro in bocca, nonostante si comprenda benissimo la gravità della situazioni sanitaria che sta affliggendo l’Italia.

PODISMO

Annullata la camminata ludico-motoria "Corri e cammina insieme" prevista per il 5 aprile.

none_o

La recensione della settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Matteo Bussola.

none_o

Copit ha presentato, presso la sua sede di Pistoia, il volume “Archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese - Appendice”.

Grazie di cuore a tutto il personale sanitario, in prima linea .....
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il valore filatelico sarà presentato il 24 maggio.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Tutto ebbe inizio il 10 aprile 1912 con la partenza del Titanic dal porto di Southampton.

cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
Sono un giovane fotografo , mi chiamo Jacopo, e sono andato .....
IPPICA
Al Sesana ultimo pomeriggio prima delle notturne

14/6/2019 - 9:01

Appuntamento del giovedi’ all’Ippodromo Snai Sesana che coincide anche con l’ultimo programma di corse in diurna dato che da sabato 22 giugno, e fino al 31 agosto, si accenderanno i riflettori dell’impianto del trotto montecatinese per diciotto convegni in notturna. Al centro del pomeriggio la sfida Italia-Usa per i gentlemen driver, articolata su due prove piu’playoff con guide da stabilire sulla classifica stilata anche sulla base delle prove disputate lunedì a Follonica. La prima prova ha visto il successo di Plutonio Om e Guido Gnoffo: a coronamento di un brillante momento di forma, e nonostante fosse al quarto impegno in sette giorni, il cavallo allenato da Alessio Vannucci e’scattato ai 500 finali avvicinando a larghe folate il battistrada Turbo Capar, che aveva un po’ preso la mano a Joseph Pennacchio percorrendo un primo chilometro in 1.15.7 e ritrovandosi un po’ a corto di energie nel finale: Plutonio Om cosi’ in retta non ha avuto grosse difficolta’ a prendere il sopravvento, a media di 1.14.9. Victory Grad (Daniele Orsini), dal via in seconda posizione dietro Turbo Capar, nel finale non ha avuto energie per migliorare e ha chiuso al terzo posto.

L’altra prova del confronto e’ stata vinta da un perfetto Daniele Orsini che con Sansone Bar ha azzeccatotutte le mosse prendendo prontamente la scia di Nobile di Poggio all’esterno, scattando al mezzo giro finale e poi prevalendo in retta sulla battistrada Venusia Jet (Scott Woogen) autrice di primo chilometro brillante in 1.16.3 e poi ancora seconda. Il cavallo di Umberto Todisco naturalmente ci ha messo del suo confermando la buona impressione destata nella sfortunata prestazione nel TQQ del 25 maggio e passandofacile in retta in 1.14.9. L’intramontabile Noodles Bieffe (Guido Gnoffo) è rimasto al terzo posto mentre Tamigi dei Greppi, quarto al traguardo, è stato tolto dall’ordine di arrivo per danneggiamento nelle fasi iniziali a Uganda dei Greppi.

Al Playoff Italia-Usa si sono qualificati Roberto Giannoni e Guido Gnoffo per l’Italia e Scott Woogen e Joseph Pennacchio per gli Usa: quest’ultimo ha avuto qualche difficolta’ con Trogone Jet, che a causa diqualche difesa e al “caratterino” di Rodio ha faticato a sfondare completando la manovra solo dopo un chilometro in 1.15.1 e naturalmente con una spesa evidente: e cosi’ Sama Jet, dopo aver rinunciato alla partenza, sulla penultima curva si e’ messa in moto, ha raggiunto il rivale sull’ultima curva e in retta ne hadisposto facilmente svettando a media di 1.15.4: bravo Roberto Giannoni ad azzeccare le mosse, e anchefortunato visto che alla prova si era qualificato per l’appiedamento rimediato da Daniele Orsini (uso scorretto della frusta).

Il Premio Mamola, una prova con partenza tra i nastri sui 2040 per cavalli di 4 anni tutti alla pari, ha apertola riunione. Zonin Jet ha fatto tutto bene: Antonio Greppi ha azzeccato un’ottima giravolta conquistando dipacca il comando, ha gestito a piacimento il ritmo e ha poi giocato la carta dell’allungo sul penultimo rettilineo guadagnando un discreto margine che poi l’allievo di Francesco Facci, poco tenace in retta, e’riuscito a difendere con qualche affanno dal ritorno di Zeudy Mask, che lo aveva pedinato sin dal via, a media di 1.16. I primi due sono stati gli unici esenti da errore: Zagara dei Greppi e Ziko Ek si sono eliminatidurante il percorso, l’atteso Zodiaco Matto ha sbagliato brevemente nella giravolta e poi ancoraall’imbocco dell’ultima curva quando era in terza posizione, Zeno del Ronco al chilometro ma rimettendosi in tempo per non incorrere nella squalifica ed e’ cosi’ terminato al terzo posto.

Giudizioso nelle mani di Alessio Vannucci, Azteco dei Greppi si e’ tolto la qualifica di maiden nel Premio Nadir Chic, la prova riservata a tre anni non vincitori: in testa rilevando Ava Gardner Treb, il cavallo di Roberto Biagini ha ribattuto colpo sul colpo al pressing portato da Allison Op nell’ultimo chilometro e in retta si e’ difeso ancora dall’affondo interno di Ava Gardner Treb, a media di 1.15.5. Allison Op ha accusatolo sforzo nei metri finali ma e’ comunque riuscita a salvare il terzo posto da Ale D’Effe. Al via aveva sbagliato Authority Wise.

Sprizza salute da tutti i pori Viola Grif, e nel Premio Furetto Op, la prova sui 1640 metri riservata a cavalli di cat. E, la cavalla allenata e guida da Manuele Matteini ha replicato quasi in fotocopia il successo ottenuto sette giorni fa con un percorso di testa in 1.13.4 (con un ultimo giro in poco più di 58), mai impensierita dai rivali. Titanium Tor e Tikad hanno sfruttato a dovere il treno della vincitrice mantenendo le posizioni occupate dal via, Tiziano si e’ industriato in un durissimo percorso allo scoperto e sul palo ha perso il quarto posto ad opera di Vania del Ronco.

Femmine di 3 anni erano le protagoniste del Premio Maineto, sui 1640 metri. Prima vittoria in carriera per Athena Lux, che gia’ nelle precedenti uscite per il training di Vincenzo Castiglia qualche segnale di progresso lo aveva fornito: nelle mani del suo preparatore, la portacolori della scuderia Rione Cap ha sfruttato a dovere i tanti errori e le prestazioni non esaltanti di alcune rivali per svettare chiaramente nel finale, a media di 1.16.6. Adelasia e’ emersa al secondo posto su Angelica Matto, battistrada veloce nella prima fase (44.4 i 600 iniziali) ma a corto di fiato nei 300 conclusivi. Act di Girifalco aveva sbagliato prima dello stacco.

Senza storia il Premio Nizzarda, per cavalli di 3 anni, dominato in lungo e in largo da Palm Cay, al secondosuccesso in tre uscite, che ha così prontamente riscattato l’errore marcato alla seconda uscita. I mezzi diquesta importata allenata da Bat Congiu sono interessanti ma c’e’ ancora da lavorare sul carattere: anche oggi Antonio Greppi si e’ dovuto preoccupare di moderarne gli ardori, visto che i rivali non sono mai visti nei paraggi della vincitrice che ha fatto corsa solitaria a media di 1.16.2. Piu’ indietro Alfredo Dipa ha bruciato sul palo Alonso Cr per il secondo posto.

Fonte: Snaitech
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: